ZELENSKY;"NO ATLETI RUSSIA A OLIMPIADI" - IN 40.000 NON VOGLIONO ZELENSKY A SANREMO

ZELENSKY_NO_ATLETI_RUSSIA_ALLE_OLIMPIADI-Sanremo_2023_no_a_Zelensky__40mila_firme_per_petizione_Byoblu_in_poche_ore_1674878998.jpg

Zelensky contro il Cio: "No atleti Russia alle Olimpiadi”

cms_29192/3.jpg"Il presidente del Cio venga a Bakhmut”. Il Comitato olimpico internazionale non esclude la partecipazione di atleti di Russia e Bielorussia alle Olimpiadi di Parigi 2024 e Volodymyr Zelensky, presidente dell’Ucraina, attacca. "Il principio stabilito è ‘no atleti russi o bielorussi" ma "atleti neutrali di questi paesi, senza alcuna identificazione relativa alla nazionalità” potrebbero "possibilmente” competere ai Giochi del prossimo anno, secondo il presidente del Cio, Thomas Bach. La formula non piace assolutamente a Zelensky. "Non esiste neutralità quando è in corso una guerra come questa. E sappiamo quante volte le tirannie cercano di usare lo sport per i loro interessi ideologici. È ovvio che qualsiasi bandiera neutrale degli atleti russi sia macchiata di sangue. Non si può che rimanere delusi dalle dichiarazioni dell’attuale presidente del Comitato Olimpico Internazionale. Ho parlato con lui diverse volte e non ho mai sentito dire come proteggerà lo sport dalla propaganda di guerra se riammette gli atleti russi alle competizioni internazionali”, le parole di Zelensky.

"Faremo di tutto per garantire che il mondo protegga lo sport dalla politica e da qualsiasi altra influenza dello stato terrorista, il che è semplicemente inevitabile se gli atleti russi partecipano alle competizioni.

E soprattutto alle Olimpiadi di Parigi. Gli atleti ucraini sono costretti a difendere la vita dei loro cari e la libertà del nostro popolo dall’aggressione russa. Gli attacchi russi hanno causato la morte di centinaia e centinaia di uomini e donne ucraini che avrebbero potuto portare il loro talento negli sport a livello mondiale. Invito il signor Bach a Bakhmut. In modo che possa vedere con i propri occhi che la neutralità non esiste.

***** ***** ***** ***** *****

Sanremo 2023, "no a Zelensky": 40mila firme per petizione Byoblu in poche ore

cms_29192/Byoblu.jpg"No alla militarizzazione del Festival di Sanremo".

Una raccolta firme, lanciata dall’emittente Byoblu sul proprio sito internet "per chiedere alla Rai che non venga ospitato il leader ucraino Volodymyr Zelensky e che sia rispettata la Costituzione, ha già raccolto in poche ore quasi 40mila firme e secondo gli organizzatori, "è destinata a crescere".

Byoblu ha lanciato questa petizione insieme al Comitato di Liberazione Nazionale, fondato dal giurista Ugo Mattei. Nel testo della petizione si legge, tra l’altro: "Vogliamo che sia rispettato l’articolo 11 della Carta fondamentale del nostro Paese. Esso ripudia la guerra come mezzo di risoluzione delle controversie".

Anna Maria Stanca

Tags:

Lascia un commento



Autorizzo il trattamento dei miei dati come indicato nell'informativa privacy.
NB: I commenti vengono approvati dalla redazione e in seguito pubblicati sul giornale, la tua email non verrà pubblicata.

International Web Post

Direttore responsabile: Attilio miani
Condirettore: Federica Marocchino
Condirettore: Antonina Giordano
Editore: Azzurro Image & Communication Srls - P.iva: 07470520722

Testata registrata presso il Tribunale di Bari al Nrº 17 del Registro della Stampa in data 30 Settembre 2013

info@internationalwebpost.org
Privacy Policy

Collabora con noi

Scrivi alla redazione per unirti ad un team internazionale di persone dinamiche ed appassionate!

Le collaborazioni con l’International Web Post sono a titolo gratuito, salvo articoli, contributi e studi commissionati dal Direttore responsabile sulla base di apposito incarico scritto secondo modalità e termini stabiliti dallo stesso.


Seguici sui social

Newsletter

Lascia la tua email per essere sempre aggiornato sui nostri contenuti!

Iscriviti al canale Telegram