COREA DEL SUD: CONFERMATA LA CONDANNA DI 20 ANNI PER PARK GEUN-HYE

L’ex presidente coreana era stata condannata nel 2018 per corruzione

1610658526Copertina.jpg

Alcuni giorni fa, in Sud Corea sono stati confermati i 20 anni di carcere per Park Geunhye, ex presidente sudcoreana incriminata di corruzione nel 2016. La stessa era stata condannata a 24 anni di carcere nel 2018, scontati poi a 22 anni, con 2 anni in più per aver influenzato anche la lista dei candidati del partito a cui apparteneva.

cms_20634/Foto_1.jpg

Lo scandalo che ha coinvolto la Park venne a galla nel 2016, quando fu costretta a dimettersi, con ben 234 voti a favore del suo impeachment, tra cui anche quelli di alcuni membri del suo partito. Secondo gli inquirenti, infatti, una cittadina privata di nome Choi Soon-sil avrebbe sfruttato la propria amicizia con la Park per estorcere più di 60 milioni di dollari a grandi aziende sudcoreane, in forma di donazioni destinate a due fondazioni di proprietà della stessa ex-presidente.

cms_20634/Foto_2.jpg

La Choi fu arrestata nel 2016, mentre si dovette aspettare qualche mese per la condanna definitiva alla Park dopo ulteriori indagini da parte delle autorità sudcoreane. Da esse emerse che la donna avrebbe rivelato alla Choi diverse informazioni riservate che riguardavano i tesi rapporti tra la Corea del Sud e quella del Nord.

Quello fu un anno di svolta per il paese, che festeggiò l’uscita in scena della Park, pronto ad accogliere un nuovo volto alla presidenza dello stesso e lasciarsi alle spalle uno scandalo che ha macchiato non solo l’ex presidente ma anche una politica imperniata sulla promessa di una maggiore apertura verso l’esterno, e soprattutto verso la Corea del Nord.

Francesco Ambrosio

Tags:

Lascia un commento

[*COMMENTI*]

<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


News by ADNkronos


Salute by ADNkronos