ALLO SPECCHIO

Artisti e imprese culturali a confronto tra Africa ed Europa

1651985955ALLO_SPECCHIO.jpg

“Into the Mirror” è una risposta artistica all’installazione “Terzo Paradiso” di Michelangelo Pistoletto. Immaginato, ideato e co-creato a Roma, è anche un riflesso di questa antica città.

L’evento ALLO SPECCHIO (dalle 12.00 alle 20.00) si pone in continuità con le iniziative promosse all’interno di Palazzo Merulana (Via Merulana, 121), luogo che CoopCulture ha progettato per favorire momenti di incontro e confronto in maniera permanente. Gli spazi sono pensati per accogliere i visitatori e consentire loro di immergersi nelle culture del quartiere con diverse modalità, dalla letteratura all’artigianato, dall’enogastronomia alle esposizioni tematiche. Tra gli ultimi appuntamenti: “Comunità Esquilino”, organizzato in occasione dell’anniversario dell’Unità d’Italia per valorizzare l’Italia di oggi, multisfaccettata e poliforme, attraverso attività didattiche, visite e laboratori in 6 lingue.

Venti artisti e artiste, tutti tra i 20 e i 35 anni e provenienti da Kenya, Somalia, Italia, Svezia, Spagna e Turchia, guidati da tre facilitatori e direttori creativi (Maïmouna Jallow, Xavier Verhoest e Lorenzo Romito), mettono insieme diverse metodologie e discipline, come il Body Mapping, la Danza, lo Storytelling, la Poesia, la Musica, la Fotografia, il Video e la Digital Art.

cms_25961/1.jpg

Nella mostra artisti visivi e performativi provenienti da diversi paesi, culture e discipline, esplorano insieme nuove configurazioni del mondo e traducono queste esperienze in opere d’arte. Gli artisti integrano nuove e spesso omesse prospettive delle verità universali, espandendo la comprensione del ruolo delle arti nella società, sia da un punto di vista personale che collettivo.

La mostra include anche alcune opere dell’installazione performativa “Look Me in the I”, originariamente creata a Nairobi, Kenya durante una residenza di 3 settimane nel febbraio/marzo 2022, sempre nell’ambito del progetto ArtXChange.

L’installazione ha esplorato il tema dello sguardo non solo dalla prospettiva di come vediamo il mondo, ma anche di come vediamo noi stessi e come gli altri ci vedono. Le opere mostrate in “Into the Mirror” riflettono l’incontro degli artisti tra loro, con il lavoro di Pistoletto e con la città di Roma, conducendo gli spettatori in un viaggio nella inestricabile unione tra vita e arte.

L’evento, promosso da CoopCulture, fa parte del progetto ArtXchange, nato nel 2019 e finanziato dall’Unione Europea, a cura di CISP (Comitato internazionale per lo sviluppo dei popoli) in collaborazione con CoopCulture (Italia), The GoDown Arts Center (Kenya), Nätverkstan Kultur (Svezia), The Somali Academy of Science and Arts (Somalia) e UNESCO (Ufficio Regionale per l’Africa Orientale), con l’obiettivo di sostenere i giovani professionisti creativi e le organizzazioni comunitarie, promuovendo il rafforzamento delle capacità e lo scambio.

ARTXCHANGE – CONNECTING CREATIVE YOUTH IN AFRICA AND EUROPE - COOPCULTURE - CISP

Vediamo nel dettaglio chi sono i promotori dell’evento di oggi.

cms_25961/2_1651985995.jpg

ARTXCHANGE – CONNECTING CREATIVE YOUTH IN AFRICA AND EUROPE è un progetto co-finanziato dalla Commissione Europea con il fine di rafforzare l’inclusione, l’empowerment e la connessione per i giovani nel settore creativo in Africa e in Europa, sostenendo i giovani professionisti creativi e le organizzazioni del settore, promuovendo la collaborazione, il rafforzamento delle capacità e lo scambio. Il partenariato che realizza l’iniziativa vede CISP (Comitato Internazionale per lo Sviluppo dei Popoli) collaborare con CoopCulture (Italia), The GoDown Arts Center (Kenya), Nätverkstan Kultur (Svezia), The Somali Academy of Science and Arts (Somalia) e UNESCO (Ufficio Regionale per l’Africa Orientale).

Il progetto, della durata di due anni e mezzo, sostiene lo sviluppo delle politiche per il settore creativo, il networking e la condivisione, attingendo alle risorse e alla guida della Convenzione dell’UNESCO 2005 sulla Protezione e Promozione della Diversità delle Espressioni Culturali e adotta un approccio integrato, basato su quattro componenti:

1) rafforzamento delle capacità dei giovani creativi, delle OSC, delle autorità competenti e delle parti interessate nel settore creativo;

2) connessione tra giovani e organizzazioni creative in Africa e in Europa attraverso piattaforme digitali, scambi e partenariati;

3) co-creazione di progetti e produzioni artistiche;

4) condivisione dell’espressione creativa attraverso eventi e spazi di partecipazione, dialogo interculturale, inclusione sociale ed economica dei giovani. Il processo di co-creazione permette agli artisti di inscrivere nuove e spesso omesse prospettive sulla loro posizione e il loro ruolo da svolgere in questo mondo, includendo visioni per una partecipazione più significativa in un mondo più armonioso.

cms_25961/3.jpg

COOPCULTURE, società cooperativa con sede a Roma, si occupa, invece, della tutela, conservazione e valorizzazione del patrimonio artistico e culturale in Italia, affiancando Enti Pubblici e organizzazioni private nella gestione di alcuni tra i più importanti siti di interesse culturale, nell’ottica dell’integrazione tra beni culturali e territorio e tra cultura, turismo, economia locale.

cms_25961/4.jpg

Impegnata a diffondere il valore della cooperazione come modello di impresa sostenibile e inclusiva COOPCULTURE è impegnata nello sviluppo ed erogazione di soluzioni, abilitate dalle nuove tecnologie, volte a reinventare la fruizione degli spazi e dei servizi culturali e raggiungere tutti i pubblici con linguaggi e modalità differenti. L’obiettivo è rendere arte e cultura degli strumenti vivi all’interno della società, in grado di creare esperienze immersive, personalizzate e partecipate.

IL CISP (Comitato Internazionale per lo Sviluppo dei Popoli) è una organizzazione della società civile che dal 1983 opera nella cooperazione internazionale e nella lotta all’esclusione sociale. Oggi il CISP è operativo in più di 30 Paesi con interventi per l’affermazione dei diritti fondamentali e l’inclusione sociale, la lotta contro le diseguaglianze e l’ingiustizia sociale, la creazione di opportunità economiche e sociali, per la tutela e la protezione sociale delle persone marginalizzate ed escluse.

L’evento a partecipazione gratuita per info: numero 06 62288768

Ilaria Leccese

Tags:

Commenti per questo articolo

[*COMMENTI*]

<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


News by ADNkronos


Salute by ADNkronos