Traduci

Cortei e Manifestazioni

Non è impossibile, né raro, che negli scontri, tra manifestanti e Forze dell’Ordine si possa rimanere feriti. Può accadere, così come è di già diverse volte accaduto in passato, da ambo le parti, durante questi scontri, di rimanere contusi e/o feriti. Dopo questa breve e leggera riflessione è giusto osservare che, non sono pochi coloro i quali terrebbero a vedere le forze dell’ordine fornite di divise provviste di codici identificativi, così come accade, nellamaggior parte dei Paesi europei. Grazie a questo semplice codice, ogni agente potrebbe essere identificato da parte della Magistratura, nel caso in cui si rendesse reo di condotte penalmente rilevanti.

cms_225/scioperogenerale141112.jpgTutte le volte che accadono tafferugli si bada e si grida alle forze dell’ordine che, approfittando della presenza del casco, quindi non identificabili, si sono divertiti e deliziati a pestare e malmenare molti inermi manifestanti. E’ veramente ottimale, a posteriori, urlare che il manganello è vietato dal Ministero dell’interno, che la carica della polizia non era stata autorizzata, che il lancio di lacrimogeni era esagerato per la situazione, che le lesioni potevano cagionare la morte e che le riprese dei fatti siano state manomesse.

cms_225/Torino_17_941-705_resize.jpgCosì come è veramente facile affermare che i codici identificativi non sono penalizzanti in alcun modo per le Forze dell’Ordine che non hanno nulla da nascondere, anzi rappresenterebbero anche per loro l’opportunità di riacquisire credibilità. Ma così come si chiede che in Italia, i codici identificativi sulle divise delle Forze dell’Ordine vengano resi obbligatori, rendendo palese chi, in quel momento, sta indossando la divisa, si deve avere il coraggio civico ed etico di voler chiedere con la stessa fermezza, che i partecipanti alle manifestazioni, regolarmente autorizzate, oltre a fornire un proprio servizio d’ordine, sia pronto ad intervenire su chi, deliberatamente, indossi una qualsivoglia forma di mascheramento e/o impugni una qualsiasi arma impropria.Tutto questo al fine di poter accertare, nel più breve tempo possibile, le responsabilità singole di chi manifesta pur di manifestare o di chi manifesta perché prezzolato. Alla stessa maniera, quindi, saranno accertate le eventuali responsabilità delle Forze dell’Ordine e quelle di chi, approfittando di quella manifestazione, scatena i propri istinti primordiali offendendo e ledendo così tutti i principi sanciti dalla Costituzione.

Data:

1 Giugno 2014