Traduci

COSA VUOI FARE DA GRANDE?

cms_30992/Abraham_Maslow_.jpgTra pochi giorni per molti studenti si concluderà o si è già concluso un ciclo di istruzione; altri hanno ancora del tempo prima di fare delle scelte riguardanti cosa fare in futuro, altri ancora sono in procinto di prendere nuove direzioni.

Qualunque sia la situazione, le decisioni che si prenderanno sono molto importanti per sé stessi e per la propria autorealizzazione.

La parola “autorealizzazione” è stata analizzata dallo psicologo Abraham Maslow (1908 – 1970) il quale ha introdotto la “gerarchia dei bisogni”.

Maslow ha identificato l’autorealizzazione come il più alto livello di bisogno umano, che si verifica quando una persona ha soddisfatto i bisogni precedenti.

cms_30992/1.jpg

Partendo dal basso Maslow individua i bisogni:

  • fisiologici ovvero quelli di base come cibo, riposo, acqua, dimora;
  • di sicurezza come il bisogno di protezione;
  • di appartenenza e amore (bisogni sociali, come l’appartenenza a un gruppo, l’amore e le relazioni interpersonali);
  • di stima, che includono il bisogno di rispetto e di autostima.

Al vertice della piramide è presente il bisogno di autorealizzazione che include l’auto-espressione, la creatività, il raggiungimento dei propri obiettivi e il senso di realizzazione personale.

cms_30992/3.jpg

Nella continua ricerca di soddisfazione dei bisogni alla base della piramide per il raggiungimento dell’autorealizzazione e l’ottenimento del proprio potenziale massimo, potrebbero essere utili dei momenti di riflessione, soprattutto prima di ogni cambio (che sia scolastico o lavorativo).

Il filosofo greco Eraclito (535 a.C. – 475 a.C.) afferma: “Pánta rhêi hōs potamós” (“Tutto scorre come un fiume”). Con questa affermazione evidenzia che la saggezza consiste nel comprendere e accettare il mutamento continuo della vita, senza cercare di resistervi o di opporsi ad esso.

Per capire quale direzione prendere nei momenti in cui si sente l’esigenza di cambiare potrebbe essere utile mettere per iscritto cosa piace fare come ad esempio leggere, scrivere, viaggiare, cucinare; nella ricerca delle nostra aspirazioni, potrebbe essere utile chiedere un consiglio a persone che ci conoscono bene come amici e parenti oppure chiedersi quali siano le proprie passioni e cosa fa sentire vivi o, ancora, immaginare sé stessi tra cinque anni e chiedersi cosa si farebbe nella vita ideale e nel tempo libero; sarebbe utile non smettere di sforzarsi di capire i propri desideri e aspirazioni, analizzare quello che si è fatto in passato evidenziando quello che è piaciuto maggiormente e ha dato un senso di gratificazione.

Per la propria autorealizzazione è necessario dedicarsi del tempo e avere pazienza ma soprattutto è necessaria una certa apertura verso nuove esperienze per capire cosa si vuole dalla propria vita. Il cambio di direzione è consentito in qualsiasi momento. Non è mai troppo tardi per sentirsi realizzati.

Data:

26 Giugno 2023