Traduci

COVID NEL MONDO,290MLN I CONTAGI DA INIZIO PANDEMIA

cms_24337/29_12_2020.jpg

Covid nel mondo, 290 milioni di contagi da inizio pandemia

Da inizio pandemia sono stati circa 290 milioni i contagi Covid nel mondo. Oltre 5,4 milioni le vittime. Tra i Paesi più colpiti dal Coronavirus gli Stati Uniti, il Regno Unito e la Francia.

cms_24337/4.jpg

cms_24337/Min_Sanita_ISS_Prot_Civ.jpgIn Italia ulteriori 61.046 contagi e altri 133 morti

Sono 61.046 i nuovi contagi da Coronavirus in Italia, secondo i dati e i numeri Covid – regione per regione – del bollettino della Protezione Civile e del ministero della Salute.

Si registrano inoltre altri 133 morti.

I tamponi effettuati in Italia nelle ultime 24 ore sono stati 278.654, un quarto di quelli del giorno precedente, pari a 1.130.936. Il tasso di positività è schizzato al 21,9%.

I pazienti ricoverati in terapia intensiva in Italia per il Covid sono 1.319 (+ 104) . I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 11.756 (+491).

Salgono così a 137.646 i morti per il Covid in Italia dall’inizio della pandemia, mentre i contagi sono 6.328.076. Gli attualmente positivi sono 1.070.537 nel nostro Paese.

cms_24337/italia.jpg

I dati delle Regioni

(Bollettino Covid-19 delle ore 18,00 – 2 Gennaio 2022)

LOMBARDIA – Sono 10.425 i contagi da coronavirus in Lombardia oggi, 2 gennaio 2022, secondo numeri e dati covid del bollettino della Protezione Civile e del ministero della Salute. Registrati altri 45 morti, che portano il totale a 35.140 dall’inizio dell’emergenza. Gli attuali positivi sono 292.093 (+ 7.196), mentre i dimessi/guariti sono 937.826 (+3.184).

CAMPANIA – Sono 5.192 i contagi da coronavirus in Campania oggi, 2 gennaio 2022, secondo numeri e dati covid del bollettino della regione. Registrati altri 3 morti. I nuovi casi sono stati individuati su 29.677 tamponi.

I pazienti covid ricoverati in ospedale in area non critica sono 718. In terapia intensiva, invece, 55 persone.

SICILIA – Sono 3.964 i nuovi contagi da Coronavirus oggi, domenica 2 gennaio 2022 in Sicilia, zona gialla da domani. Da ieri sono morte 13 persone come riportano i dati Covid-19 dell’ultimo bollettino della Regione. Nelle ultime 24 ore i guariti sono stati 420.

Gli attualmente positivi sono 51.296 nell’isola. Tra le province con il maggior numero di nuovi casi Catania a 797, Palermo a 701, Messina a 604 e Agrigento a 575.

ABRUZZO – Sono 1.135 i contagi da coronavirus in Abruzzo oggi, 2 gennaio 2022, secondo numeri e dati covid del bollettino della regione. Si registrano 2 morti. I nuovi casi (di cui 639 emersi da test antigenico) sono di età compresa tra 2 e 92 anni: sono stati individuati su 2.599 tamponi molecolari e 51.961 test antigenici (compresi quelli non comunicati ieri).

Gli altri numeri: +5 guariti, 22.000 attualmente positivi (+ 1.223), 184 ricoverati in area medica (+5), 22 in terapia intensiva (+1), 21.794 in isolamento domiciliare (+1217). I nuovi positivi, al lordo dei riallineamenti, sono residenti in provincia dell’Aquila (98), Chieti (284), Pescara (202), Teramo (576), fuori regione (26), in accertamento (44).

CALABRIA – Sono 793 i contagi da coronavirus in Calabria oggi, 2 gennaio 2022, secondo numeri e dati del bollettino della regione. Registrati altri 5 morti. I nuovi casi sono stati individuati su 3.754 tamponi.

Gli altri numeri: + 177 guariti, + 611 attualmente positivi, + 4 ricoverati (per un totale di 312) e, infine, terapie intensive stabili (per un totale di 28).

LAZIO – Sono 7.993 i nuovi contagi da Coronavirus oggi 2 gennaio 2022, secondo i dati Covid-19 dell’ultimo bollettino della Regione Lazio. Da ieri ci sono stati 15 morti nella Regione. Nelle ultime 24 ore sono stati processati 24.907 tamponi molecolari e 11.341 antigenici con un tasso di positività al 22%.

I ricoverati sono 1.173 i ricoverati (+19), 152 le terapie intensive occupate (-1) e +1.058 i guariti. I rapporto tra positivi e tamponi è al 22% mentre i casi a Roma città sono a quota 4.631.”Da domani andremo in zona gialla” dice l’assessore regionale alla Sanità Alessio D’Amato.

VENETO – Sono 3.816 i nuovi contagi da coronavirus in Veneto secondo il bollettino di oggi, 2 gennaio 2022. Si registrano inoltre altri 13 morti. Il totale dei casi da inizio pandemia è di 544.602, i pazienti ricoverati sono 1.466: 1.264 nei reparti ordinari, 202 in terapia intensiva.

PUGLIA – Sono 3.451 i nuovi contagi da coronavirus in Puglia secondo il bollettino di oggi, 2 gennaio 2022. Non si registrano invece nuovi decessi. 16.982 i test giornalieri effettuati, 30.679 le persone attualmente positive. 283 i ricoverati in area non critica, 32 i pazienti in terapia intensiva. Per quanto riguarda i dati complessivi, 315.608 i casi totali nella Regione, 5.847.139 i test eseguiti, 277.943 le persone guarite, 6.987 quelle decedute.

TOSCANA – Sono 6.367 i contagi da coronavirus in Toscana oggi, 2 gennaio 2022, secondo numeri e dati covid del bollettino della regione anticipato dal governatore Eugenio Giani su Telegram. Registrati inoltre altri 6 morti. “I nuovi casi registrati in Toscana sono 6.367 su 22.513 test di cui 17.957 tamponi molecolari e 4.556 test rapidi. Il tasso dei nuovi positivi è 28,28% (52,6% sulle prime diagnosi)”, scrive Giani, aggiungendo che i vaccini attualmente somministrati in Toscana sono 7.196.388. Tra i nuovi positivi, 706 provengono dai test rapidi antigenici.

FRIULI VENEZIA GIULIA – Sono 1.188 nuovi contagi da coronavirus in Friuli Venezia Giulia secondo il bollettino di oggi, 2 gennaio 2022. Registrati inoltre altri 3 morti. Su 4.282 tamponi molecolari sono stati rilevati 1.143 nuovi contagi, con una percentuale di positività del 26,69%. Sono inoltre 1.057 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati 45 casi. Lo ha comunicato il vicegovernatore della Regione con delega alla Salute Riccardo Riccardi. Il totale delle vittima da inizio pandemia sale a 4.228: i deceduti di oggi sono due triestini di 88 e 68 anni e un uomo di 67 di Rovereto. Le persone ricoverate in terapia intensiva rimangono 28 e i pazienti ospedalizzati in altri reparti sono 298.

VALLE D’AOSTA – Sono 117 i nuovi contagi da Coronavirus oggi, domenica 2 gennaio 2022 in Valle d’Aosta secondo i dati Covid-19 dell’ultimo bollettino della Regione. Nessun altro morto da ieri. I positivi attuali sono 2.593 di cui 2.593 in isolamento domiciliare, 36 ricoverati in ospedale, 3 in terapia intensiva. I guariti sono complessivamente 13.610, 3 in più da ieri. Da inizio pandemia sono morte 488 persone in Valle d’Aosta.

LIGURIA – Sono 1.276 i nuovi contagi da Coronavirus oggi, domenica 2 gennaio 2022, in Liguria secondo i dati Covid-19 dell’ultimo bollettino della Regione. Da ieri ci sono stati 4 morti. I ricoverati sono 557 di cui 47 terapie intensive, una in meno rispetto a ieri. In Liguria ci sono 19.732 positivi al momento.

cms_24337/CORONAVIRUS-_NOTIZIE_E_PROVVEDIMENTI.jpg

Super green pass Italia: non solo trasporti, dal 10 nuove regole

Super green pass Italia non solo per trasporti e mezzi pubblici, ma anche alberghi, ristoranti all’aperto, piscine, piste da sci. Scatta il conto alla rovescia per l’obbligatorietà del certificato verde rafforzato a partire dal prossimo 10 gennaio, una stretta arrivata il 29 dicembre scorso con un nuovo decreto del Cdm, che tuttavia non ha deliberato sul tema dell’estensione al lavoro rimandando la decisione al prossimo Consiglio dei ministri. Intanto, però, sono sostanziali le nuove regole che scatteranno tra meno di due settimane.

Più in dettaglio, Super green pass necessario per utilizzare i mezzi di trasporto pubblico locale e regionale. Dal 10 gennaio il certificato verde rafforzato sarà esteso quindi ad alberghi e ristoranti all’aperto. Fino alla cessazione dello stato di emergenza, spiegano fonti governative, si amplia l’uso ad un serie di altre attività: alberghi e strutture ricettive; feste conseguenti alle cerimonie civili o religiose; sagre e fiere; centri congressi; servizi di ristorazione all’aperto; impianti di risalita con finalità turistico-commerciale anche se ubicati in comprensori sciistici; piscine, centri natatori, sport di squadra e centri benessere anche all’aperto. Il Super green pass verrà applicato anche a centri culturali, centri sociali e ricreativi per le attività all’aperto.

Inoltre, e sempre a partire dal 10 gennaio, il decreto prevede che le capienze saranno consentite al massimo al 50% per gli impianti all’aperto, compresi gli stadi, e al 35% per gli impianti al chiuso.

Data:

3 Gennaio 2022