Traduci

Cuba, aereo si schianta dopo il decollo

Cuba, aereo si schianta dopo il decollo

cms_9236/cuba_aereo_2_afp.jpgUn Boeing 737-200 si è schiantato ed è esploso poco dopo il decollo dall’aeroporto internazionale dell’Avana José Martí. A bordo 104 passeggeri, tra cui un bambino di età inferiore ai due anni e altri quattro minori, più nove membri dell’equipaggio. Secondo i media cubani sono solamente tre i sopravvissuti, tutti in gravi condizioni.

Il volo, della compagnia messicana Damojh, copriva la rotta L’Avana-Holguín. Sulla scena del disastro polizia, vigili del fuoco e ambulanze. Sul luogo dell’incidente anche il presidente cubano Miguel Díaz-Canel.

La rotta L’Avana-Holguín, ha riferito la tv cubana, era stata affidata alla compagnia messicana dalla compagnia di bandiera Cubana de Aviacion, costretta negli ultimi mesi a ritirare molti suoi aerei, a causa di problemi meccanici.

L’Unità di crisi della Farnesina, in stretto contatto con l’ambasciata d’Italia all’Avana, è al lavoro per verificare l’eventuale presenza di cittadini italiani a bordo del Boeing 737. Lo riferiscono fonti del ministero degli Esteri.

Texas, strage in una scuola: 10 morti

cms_9236/scuola_santafe_afp.jpgStrage in una scuola superiore di Santa Fe, in Texas. Il bilancio è di 10 morti e 10 feriti, ha riferito in una conferenza stampa il governatore del Texas, Greg Abbott, che ha promesso una “risposta robusta” dalle autorità dello stato e da quelle federali. Quello di oggi è stato “l’attacco più atroce” mai avvenuto contro una scuola in Texas, ha detto Abbott. Le forze dell’ordine hanno fermato un sospetto e interrogato una seconda persona.

Il sospettato della strage è un 17enne che ha utilizzato un fucile e un revolver calibro 38. Le armi, ha riferito il governatore del Texas, appartenevano al padre del giovane e potrebbero essere state sottratte a sua insaputa. Il 17enne è al momento detenuto nella prigione della contea di Galveston, con l’accusa di omicidio plurimo.

La polizia di Santa Fe ha reso noto che “sono stati ritrovati dispositivi esplosivi nella scuola superiore e nell’area circostante“.

Secondo le prime ricostruzioni, un individuo armato è entrato nella scuola aprendo il fuoco tra le 7.30 e il 7.45. La testimonianza di uno studente, riportata dai media locali ma non confermata dalle autorità, ha fatto riferimento all’esplosione di colpi di arma da fuoco in un’aula di arte.

“Inizialmente abbiamo pensato a un’esercitazione in caso di incendio. Poi l’insegnante ci ha detto di scappare”, le parole riportate da un’emittente affiliata alla Fox. Due studenti, dopo aver visto l’individuo armato, avrebbero fatto scattare l’allarme anti-incendio.

“Un attacco terribile, un giorno molto triste – ha detto Donald Trump – Da troppi anni, da troppi decenni piangiamo per le perdite di vite. La mia amministrazione è determinata a fare tutto quello che è nel nostro potere per proteggere i nostri studenti, rendere sicure le nostre scuole e togliere le armi a chi costituisce una minaccia per se stesso e per gli altri. Tutti, ad ogni livello del governo, devono lavorare per garantire la sicurezza dei nostri ragazzi”.

“Siamo con voi e saremo con voi in questo momento tragico e saremo sempre con voi”, ha aggiunto rivolgendosi “agli studenti, alle famiglie, agli insegnanti e al personale della Santa Fe High”.

Sventato attentato in Francia

cms_9236/francia_polizia_afp.jpgUn nuovo attentato è stato sventato in Francia, dove due fratelli di origine egiziana sono stati arrestati. Ad annunciarlo è stato il ministro dell’Interno, Gérard Collomb, intervenendo su Bfmtv.

“C’erano due giovani di origine egiziana che si apprestavano a commettere un attentato, o con esplosivo o con ricina, un veleno fortissimo”, ha dichiarato ad una settimana dall’attacco compiuto a Parigi da un uomo armato di coltello che ha fatto un morto e 5 feriti.

“I due avevano dei tutorial che spiegavano come mettere a punto veleni a base di ricina. Si tratta di due fratelli”, ha aggiunto il ministro. “Seguiamo un certo numero di persone sulle reti”, ha poi spiegato Collomb. “Loro stavano su Telegram. Abbiamo potuto rilevarli, scoprire quel progetto di attentato ed arrestarli”, ha aggiunto alludendo all’applicazione criptata.

Autore:

Data:

19 Maggio 2018