Traduci

Daniela Poggiolini e Zeno Carnimeo, due voci per focalizzare un sistema che sostiene la consapevolezza attraverso la conoscenza di sé

cms_10737/l_Interviosta.jpg

Riceviamo e pubblichiamo ben volentieri l’intervista dell’addetto stampa Ikos AgeForm, Pino Ingrosso, alla psicologa ed ipnologa Daniela Poggiolini e al coach e formatore Zeno Carnimeo.

Prof. ssa Poggiolini, come mai questo interesse all’Enneagramma da parte sua e della sua scuola di Formazione l’IKOS AgeForm?

cms_10737/0.jpgDa sempre mi sono sentita attratta e coinvolta da questo Enneagramma così utile a noi terapeuti, ma che lo può essere anche nel quotidiano per dare voce e senso a tanti disagi, incomprensibili alla mente logica, ma che hanno un senso evolutivo per chi ha voglia di sapere e crescere. Devo a Zeno Carnimeo, mio Trainer in PNL bioETICA e grande studioso di Enneagramma, l’averlo riportato a me riesumando così il mio antico interesse.

Ho conosciuto personalmente Claudio Naranjo, ospite qualche tempo fa dell’Università di Bari, ed è stato bellissimo ascoltare questa fantastica persona così piena di passione e di vitalità nonostante i suoi 86 anni, il suo abbraccio affettuoso e commovente per me rimarrà impresso nella mia memoria sempre.

Zeno carnimeo, l’Enneagramma in parole semplici cosa è?

cms_10737/2.jpgL’Enneagramma è un modello di rappresentazione dei 9 caratteri base del genere umano.

Il termine Enneagramma deriva dal greco ennea: nove, e gramma: disegno. E’ un simbolo geometrico utilizzato originariamente in ambito esoterico e recentemente psicologico.

Graficamente, il simbolo si realizza a partire da una circonferenza suddivisa in nove parti uguali con all’interno un triangolo equilatero, 3 punti, e una spezzata che congiunge altri 6 punti.

Quali sono le origini dell’Enneagramma?

L’Enneagramma è rimasto per lungo tempo gelosamente custodito, si deve al mondo delle religioni, in particolare l’Islamica grazie ai SUFI e la Cattolica grazie ai Padri del deserto e il mondo dell’esoterismo il suo tramandarsi fino a noi. In particolare si deve a Evagrio Pontico, padre del deserto vissuto sul finire del 300 dopo Cristo, la descrizione dei vizi capitali, che trovano posizione sui 9 punti del simbolo dell’Enneagramma e che rappresentano le 9 passioni dominanti del carattere dell’essere umano.

Chi ha svelato al mondo occidentale l’Enneagramma è stato George Ivanovich Gurdjieff esoterista di origine armena nei primi decenni del 1900 che insieme ai suoi allievi incomincia a diffonderlo. Proprio uno dei suoi discepoli Ouspensky, filosofo russo, si narra sia stato il contatto con il cileno Oscar Ichazo che approfondisce in modo del tutto personale lo studio sull’Enneagramma. A sua volta Ichazo diventa il punto di contatto con Claudio Naranjo. E si deve proprio a Claudio Naranjo, anch’egli cileno la diffusione nel mondo occidentale della disciplina dell’Enneagramma. Claudio Naranjo è nato in Cile nel 1932 e ha vissuto negli Stati Uniti d’ America, dove è diventato autore e docente di numerosi testi scientifici. Naranjo è una menta brillante e poliedrica, ha studiato Medicina e Psichiatra e ha insegnato psicologia all’Università del Cile. Ha collaborato con numerose eminenze del mondo della scienza e psicologia è uno tra i più noti studiosi e ricercatori della tipologia psicologica, ha collaborato anche con Fritz Perls nell’Istituto Esalen, del quale è diventato uno dei successori. Attualmente Claudio Naranjo, fondatore del SAT Institute di Berkley e di altri SAT tra cui l’Italia sparsi nel mondo che cura personalmente, è considerato uno dei personaggi che meglio rappresentano lo spirito moderno della psicologia umanista degli ultimi decenni e, in assoluto, il maggior esperto mondiale dell’Enneagramma dei Tipi psicologici.

Serve davvero come percorso di crescita?

Come percorso di autoconoscenza serve a conoscersi meglio e a rendersi conto del proprio carattere. Come indagine psicologica può essere un utile punto di partenza visti gli accostamenti tra Strutture di personalità (N. Mc Williams 1999) e i 9 caratteri dell’Enneagramma.

Ma non solo: per mezzo dell’Enneagramma si impara a riconoscere il proprio carattere e più esattamente quali sono le proprie passioni dominanti, i vizi che alimentano la passione, e le virtù che possono agevolare il proprio successo personale in amore, negli affari e nella vita di tutti i giorni. L’Enneagramma è un valido strumento che ci permette di conoscere e bilanciare le nostre energie emozionali e tensionali. Impareremo a conoscere la passione dominante che si nutre di energia prodotta da un vizio, che se perseguito in modo eccessivo porta al disequilibrio interiore, e una virtù che funge da antidoto. Impareremo a riconoscere la necessità che abbiamo di provare passioni che ci sembra non ci appartengono, per vivere una vita piena e felice e di quanto l’Enneagramma sia uno strumento dinamico e utile per la nostra crescita personale.

Finalmente potremo sapere se a guidarci è la passione dell’IRA per mezzo della ricerca di perfezione, la Superbia per mezzo dell’altruismo, la vanità per mezzo dell’azione del fare, l’invidia per mezzo della creatività, l’avarizia per mezzo della conoscenza, la paura per mezzo dello scetticismo, la gola per mezzo dell’ottimismo, la lussuria per mezzo della forza e l’accidia per mezzo della pigrizia. E capiremo come utilizzare le virtù da antidoto agli eccessi dei vizi per vivere una passione sana.

cms_10737/3.jpg

In questo modo guadagneremo più amore, più autostima e controlleremo gli eccessi del carattere, avremo quindi più potere personale e conoscenza di come gli altri vengono guidati dal loro carattere e quindi potremo migliorare i nostri rapporti interpersonali.

In azienda grazie all’Enneagramma dinamico l’imprenditore, il manager o il capo reparto potrà capire come dare una direzione appropriata e coerente alla propria attività, quali collaboratori selezionare e quali ricollocare per raggiungere il successo che merita.

· Liberare la creatività e rivitalizzare processi di produzione.

· Stabilire regole per diminuire gli sprechi, accelerare i processi interni, eliminare le perdite.

· Aumentare la notorietà aziendale.

· Tagliare i legami emotivi minimizzando l’impatto dei feedback.

· Massimizzare la ricerca sui processi e prodotti esistenti.

· Potenziare e rinforzare l’azione di espansione sul mercato.

· Migliorare la capacità seduttiva dell’azienda.

· Crescere seguendo piani esecutivi performanti.

· Adeguamento di tutti i componenti dell’azienda alla Vision e Mission aziendale.

· Bilanciare la gestione della customer satisfaction.

Una volta apprese le dinamiche dell’Enneagramma, in perfetta autonomia si potranno analizzare le performance delle singole aree aziendali, prendendo decisioni appropriate. Realizzare nuove start-up, lanciare nuovi prodotti sul mercato, selezionare i propri collaboratori, diventando potenti decisori seriali.

Come sei venuto a conoscenza dell’Enneagramma?

Subito dopo aver conseguito il Master in PNL presso la IKOS di Bari nel 1998, gli stessi docenti del master tra cui la dott.ssa Daniela Poggiolini in primis, mi stimolarono ad acquisire ed approfondire altre discipline per la crescita personale e professionale. Così entrai in contatto con la scuola SAT Italia e iniziai a frequentare i SAT tenuti direttamente da Claudio Naranjo. Sono stati 6 anni di studi e approfondimenti di un percorso di auto conoscenza a cui sono seguiti anni di sperimentazione e utilizzo in ambito aziendale e ora di Coaching. Successivamente ho conseguito anche il Trainer in PNL Bioetica e grazie alle molteplici esperienze di successo mi consentono di diffondere il mio modello di Enneagramma, inteso come modello di processo dinamico potenziante ed evolutivo.

cms_10737/4.jpg

Prof.ssa Poggiolini, quindi ora riproporrete all’IKOS l’Enneagramma dopo un anno dalla precedente edizione?

Sì, certamente l’appuntamento all’IKOS, in programma prossimamente, segna un nuovo inizio dato l’interesse che già precedentemente ha suscitato in tutti. Un SEMINARIO completo di esercitazioni pratiche che certamente fanno la differenza rispetto alla sola teoria: emozionarsi fa bene e anche durante lo svolgersi del programma, tante sono le emozioni che si affacciano per farsi sentire e muover l’anima. Come ha detto già Zeno Carnimeo, noi abbiamo voluto fortemente questo momento altamente formativo poiché è questa una specialissima modalità per ‘guadagnare’ più amore viaggiando nella consapevolezza, là dove cresce l’autostima, base della soddisfazione personale, là c’è un po’ più di felicità. Grazie a questo incontro potremo essere più consapevoli di noi stessi e FORSE controllare un po’ di più gli eccessi negativi del nostro carattere a favore di un’AUTOSTIMA indispensabile all’essere felici, cosa che spesso manca. Avremo quindi più consapevolezza del nostro potere personale e conoscenza di come anche gli altri vengono guidati dal proprio caratterere senza rendersene conto. Quindi potremo migliorare i nostri rapporti interpersonali garzie a queste due giornate vissute in modo intelligente e molto piacevole.

NOTA per i curiosi: https://it.wikipedia.org/wiki/Claudio_Naranjo.

Autore:

Data:

4 Novembre 2018