Traduci

DILETTA LEOTTA, LA NUOVA REGINA DELLA SERIE B, SCOMMETTE: “ANCHE IL BARI VIVRA’ LA SUA FAVOLA QUEST’ANNO”

Conduttrice, su Sky, di un programma interamente dedicato al campionato cadetto e padrona di casa del nuovo studio che ama definire ” LA CASA DELLA SERIE B”, è affiancata da due volti noti del panorama calcistico italiano: Gianluca Di Marzio e Luca Marchegiani. Ha catturato, con il suo fascino ed il suo modo semplice ed elegante di comunicare, le simpatie dei tanti tifosi sparsi in tutta Italia e degli addetti ai lavori. Parliamo di Diletta Leotta.

cms_4707/Intervista_Rino_Lorusso.jpg

Signora Leotta, le piace condurre questo programma?

Tanto. Credo sia la cosa più bella che mi sia mai capitata, fino ad ora. E’ un’esperienza fantastica, un percorso di crescita, sia da un punto di vista umano che professionale. Sono molto contenta, anche perché, ho potuto conoscere le piazze della serie B che sono estremamente coinvolgenti e calde, come lo è Bari, per esempio.

Cosa pensa del Bari?

E’ una squadra che ha un valore e una potenzialità altissima. Sono certa che nel corso del campionato riuscirà ad esprimersi al meglio. Le sconfitte con il Cittadella e il Benevento ci stanno, perché sono squadre che, arrivando dalla promozione, giocano con entusiasmo.

cms_4707/FOTO_2.jpg

Crede che ci vorrà del tempo prima di potersi esprimere al meglio?

Penso di sì. Il Bari troverà lentamente i necessari meccanismi e spero, anche, un buon equilibrio e una giusta continuità, ingredienti importanti per affrontare questo torneo. Intanto, già domenica, c’è una partita importantissima per Stellone, che sfida la sua ex squadra, il Frosinone. Credo che questo sarà un importante crocevia per la stagione del Bari in questo campionato.

A proposito, come vede questa serie B?

Vedo un campionato imprevedibile e pieno di sorprese, ma anche molto impegnativo, per i diversi turni infrasettimanali che si giocheranno quest’anno. Ma lo vedo, anche, decisamente coinvolgente e divertente.

Può spiegare?

Naturalmente. Ci sono piazze coinvolgenti come Bari che trascinano migliaia di tifosi. E’ bello vedere, in televisione, lo stadio “San Nicola” pieno. Infine, penso che sia divertente perché, essendo così faticoso e duraturo, il finale diventa incerto, sia per quanto riguarda la promozione diretta, che per i play-off. Insomma è un campionato avvincente ed è un piacere seguirlo e raccontarlo.

Torniamo al programma. C’è stato qualche cambiamento?

Si. Una delle novità è quella di proiettarci dallo studio, che amo definire “LA CASA DELLA SERIE B”, all’interno delle piazze e degli stadi per capire come le squadre di calcio si preparano per il campionato e per seguire, da vicino, gli allenamenti. Abbiamo raccontato della favola del Cittadella, come sono convinta che, anche quella del Bari, sarà una favola straordinaria.

cms_4707/FOTO_3.jpg

Qual è, il motivo di tanto successo?

Il segreto sono Luca Marchegiani e Gianluca Di Marzio perché sono due persone fantastiche, due professionisti di altissimo livello che hanno personalità forti e che mi aiutano molto. C’è tra noi un feeling straordinario e, per questo, abbiamo coniato il termine “Casa della serie B”.

In che senso?

In definitiva è davvero una casa e sembra di essere in famiglia, dove lavoriamo e scherziamo allo stesso tempo, con Gianluca che, pochi minuti prima della diretta, per esempio, arriva con mille idee diverse e stravolge la scaletta…

Può raccontare un altro aneddoto curioso?

Prima delle dirette, sia Luca che Gianluca mi fanno molto ridere perché, a volte, mi deformano i nomi di alcuni calciatori. Il problema è che, un secondo dopo, devo andare in onda e faccio finta di essere seria, anche se in realtà vorrei continuare a ridere… Ma loro, insieme al mio coordinatore Davide Bucco, cercano di sdrammatizzare l’ansia della diretta.

Siamo alla conclusione…

Allora approfitto di questa occasione per mandare un saluto affettuoso a tutti i tifosi del Bari e a tutti i lettori dell’International Web Post. Vi aspetto tutti i sabato nella casa della Serie B.

Autore:

Data:

15 Ottobre 2016