Traduci

DISCRETA LA PRIMA!

Dopo la mancata qualificazione al campionato del mondo in Russia, la breve esperienza di Luigi Di Biagio nel dopo Ventura e il toto allenatori primaverile, la prima di Roberto Mancini, alla guida della nazionale italiana di calcio, ci ha dato sprazzi di piacevole spettacolo. L’Italia, scesa al 21mo posto nel ranking FIFA, affronta l’Arabia, 67ma del ranking. Con un piccolo dettaglio, però, che non va trascurato: in Russia l’avversario ci sarà. I sauditi giocheranno nel girone di Uruguay, Egitto e Russia. La voglia di riscatto italiana è molto forte, anche se bisognerà attendere delle vere partite prima di tirare le somme su questo gruppo, nuovo per la maggior parte dei convocati, ritrovato per alcuni nomi illustri.

cms_9317/Foto_1.jpg

Il ct azzurro schiera un 4-3-3: Donnarumma in porta, Zappacosta, Bonucci (capitano), Romagnoli e Criscito in difesa, Jorginho, con Florenzi e Pellegrini ai suoi lati, a centrocampo, Balottelli, Politano e Insigne in attacco. Un primo tempo giocato a buon ritmo grazie agli inserimenti di Florenzi e Pellegrini. Al 21’ lo splendido sinistro di Balotelli finisce in rete e al 39’ Criscito, sempre di sinistro, prende la traversa. Sharer fischia l’intervallo sul punteggio di 1-0 per gli Azzurri.

cms_9317/Foto_2.jpg

La seconda frazione di gioco riprende con l’Arabia più aggressiva, ma dopo dieci minuti dalla ripresa, al 68’, Belotti (entrato per Balotelli al 58’) porta a due i gol dell’Italia. Sembrerebbe tutto in discesa, ma i sauditi approfittano dell’abbassamento di ritmo degli uomini di Mancini, trovando un gol, sicuramente in fuorigioco, al 71’ con Al Shehri, complice anche la scivolata di Zappacosta. Dopo alcuni minuti, Criscito sbaglia servendo Al Muwallad in area di rigore che tira in porta, Donnarumma devia il pallone in calcio d’angolo. Gli avversari hanno preso più confidenza mettendo spesso in difficoltà la difesa italiana, ma è Cristante al 91’ ad andare vicino al gol, dopo una serie di ribattute in area di rigore. Finisce 2-1, dopo tre minuti di recupero, con l’Italia che torna al successo dopo 5 partite. Prossimo appuntamento il primo giugno a Nizza contro la Francia.

(Foto dalla pagina Facebook della FIGC: si ringrazia)

Data:

28 Maggio 2018