Traduci

DONNE D’EUROPA. RADICI FEMMINILI PER L’EUROPA CHE VERRA’

L’e-Book Donne d’Europa. Radici femminili per l’Europa che verrà”,promossodaStati Generali delle donne e del Movimento Europeo-Italia, e pubblicato in allegato al n. 7 (novembre-dicembre 2022) della rivista “Culture Digitali” -ISSN 2785-308X-,ci offre l’occasione per approfondire la conoscenza delle figure femminili che hanno contribuito alla costruzione dell’Europa e, soprattutto per l’avvio di un nuovo percorso didattico all’interno delle attività DiCultHer per questo anno scolastico.

Lo faremo, come costume di #DiCultHer, attraverso un coinvolgimento diretto delle scuole non solo per conoscere tali figure femminili che hanno contribuito alla costituzione dell’Europa, ma anche e soprattutto per approfondire l’evoluzione stessa della condizione femminile nella contemporaneità, per approfondire il ruolo che le stesse hanno avuto nella costruzione dell’Europa, ma anche di come il movimento sul femminismo sia entrato in Europa, contribuendo a migliorare la stessa condizione femminile nella modernità, in più contesti.

L’occasione della pubblicazione dell’e-book, oltre che rappresentare uno stimolo per far conoscere le vite, il pensiero politico e i progetti di donne spesso invisibili e sicuramente non presenti nei libri scolastici, ma che hanno avuto un ruolo non marginale nella storia e nella politica italiana ed europea, offre l’occasione per approfondire le lotte intraprese per ottenere piena uguaglianza e l’eliminazione di ogni discriminazione nella prospettiva di un’Europa unita e di pace, ma anche per comprendere su come sia possibile agire per ampliare la nostra capacità di ridisegnare il mondo con lo sguardo delle donne.

cms_28937/1.jpg

Da un punto di vista didattico, lo faremo stimolando le nostre studentesse e i nostri studenti ad approfondire tali figure femminili, realizzando dei veri e propri “e-Book” scritti “a più mani”, partendo dalle schede del libro “Donne d’Europa. Radici femminili per l’Europa che verrà”. L’obiettivo è quello di stimolare la sensibilità delle studentesse e degli studenti alla scrittura creativa “collettiva” “a più mani” ai fini di sostenere l’educazione alla lettura e alla scrittura per trasformare queste pratiche in atti creativi per una “appropriazione culturale” nei confronti della “formazione alla cittadinanza europea”.

cms_28937/2_1672809896.jpg

Operativamente, e seguendo il percorso metodologico ormai sperimentato da vari anni nell’ambito delle SFIDE che costituiscono #HackCultura, l’Hackathon delle ragazze e dei ragazzi per la titolarità culturale, l’iniziativa sarà articolata in un lavoro di gruppo sulle principali figure femminili della storia Europea recente, accompagnato da una riflessione sulle difficoltà incontrate dal genere femminile per accedere ai ruoli politici o di potere, e le soluzioni (o direzioni) adottate dall’EU per risolvere queste questioni.

cms_28937/3.jpg

Tale percorso, che si sostanzierà in questa SFIDA n. 15, di #HackCultura2023 dal titolo “Donne d’Europa. Radici femminili per l’Europa che verrà”, prevede:

1. Scelta della figura femminile da approfondire e iscrizione alla SFIDA entro il 30 gennaio, attraverso l’apposito modulo on line (segnando Sfida n. 15)

2. serie di webinar organizzati da #DiCultHer e Stati Generale sulle figure femminili scelte e discussione nei vari contesti scolastici entro 28 febbraio;

3. su richiesta dell’istituto scolastico, eventuale attivazione di un percorso PCTO sulla figura/e femminile da approfondire;

4. Produzione presso ciascuna sede scolastica e/o luogo della cultura aderente all’iniziativa di un elaborato (produzione scritta, video, videoarte, collage, o prodotto multimediale/digitale);

5.Trasmissione dell’elaborato con una mail all’indirizzo hackcultura@diculther.it entro il giorno 30 aprile 2023 (se l’elaboratoè già pubblicato in rete va trasmesso il suo indirizzo Internet, se l’elaborato non è pubblicato in rete va trasmesso tramite un servizio di trasferimento File di grandi dimensioni).

6. presentazione dei lavori nella giornata del 9 maggio, festa dell’Europa e nella quinta edizione della Rassegna dei prodotti digitali realizzati dalle scuole italiane, prevista nei giorni 13 e 14 maggio 2023.

Presentazione del RISULTATO nell’edizione 2023 del concorso nazionale dello Smartphone d’Oro promosso dall’Associazione PA Social secondo il regolamento del concorso in: https://www.pasocial.info/il-premio/

La certificazione della partecipazione alla SFIDA nonché la certificazione della proprietà intellettuale dell’elaborato sarà resa disponibile, gratuitamente, ai docenti,alle studentesse e agli studenti per il tramite del #DiCultHerDigitalBadge.

Data:

4 Gennaio 2023