Traduci

DUE PAREGGI (1-1) CHE RINVIANO LA QUALIFICAZIONE DI JUVE E NAPOLI

La quarta giornata della fase a gironi della Champions League si chiude, per le italiane, con due pareggi (1-1) che, di fatto, ne rinviano la qualificazione agli ottavi. Possono festeggiare il passaggio del turno in anticipo, invece, Psg, Atletico Madrid, Arsenal, Bayern Monaco e Borussia Dortmund.

cms_4838/2_Sarri.jpg

NAPOLI –Qualche rimpianto per il Napoli che torna da Istanbul con un pareggio, raggiunto tra l’altro, nei minuti finali. Un punto che non soddisfa a pieno gli azzurri soprattutto per quanto prodotto nell’arco dei novanta minuti. Eppure, per come si erano messe le cose, il pareggio assume un’importanza notevole. Al gol di Quaresma (79’), su calcio di rigore, infatti, risponde, tre minuti dopo, Hamsik con un gran tiro da fuori area. Il discorso qualificazione potrebbe essere rinviato al turno successivo, quando gli azzurri incontreranno la Dinamo Kiev al San Paolo. Un po’ di amarezza emerge dalle parole di Sarri: “Sono contento della prestazione – ha dichiarato il tecnico azzurro ai microfoni di Mediaset – meno per il risultato. Purtroppo in questo periodo non riusciamo a concretizzare abbastanza, ma veniamo da due partite positive sotto l’aspetto del gioco. Non mi piace lamentarmi degli infortuni, perché fanno parte del gioco”.

cms_4838/3.jpg

JUVENTUS – Dopo un primo tempo promettente, dove la Juve va in vantaggio con Higuain su rigore al 13’ e vicinissimo al raddoppio (sempre con l’argentino), si fa raggiungere dal Lione, nel finale, grazie ad un colpo di testa di Tolisso, sugli sviluppi di un calcio di punizione. Un pareggio che fa infuriare il tecnico, Allegri, schizzato via negli spogliatoi subito dopo il triplice fischio finale. “Ero molto arrabbiato – ha esordito il tecnico bianconero intervistato a Mediaset a fine gara – perché sembrava fosse la finale. Bisogna capire che la Champions non si vince in una sola gara. Infatti, dopo aver subìto il pareggio, rischiavamo anche di perdere. Dobbiamo lavorare sulla gestione della gara. Tuttavia, abbiamo fatto un buon primo tempo e raggiunto un buon risultato che ci tiene in corsa per il primo posto”.

Autore:

Data:

3 Novembre 2016