Traduci

E ADESSO CONCENTRATI SULLA COPPA DEL MONDO!

cms_31596/0.jpegSi è chiusa positivamente la Summer Nations Series della nazionale italiana di rugby, con un bilancio di 2 vittorie su 4 match disputati. Riguardo alle due sconfitte maturate ad Edimburgo e Dublino, non ci sono particolari rimpianti da analizzare, considerata la preparazione leggermente avanti delle due compagini nazionali, rispetto agli Azzurri, nella preparazione alla Coppa del Mondo che si disputerà in Francia dall’8 settembre al 28 ottobre.

La partita vinta contro il Giappone al “Monigo” di Treviso, dopo il 57-7 inflitto una settimana prima alla Romania, oltre a mostrare il carattere della squadra, ha messo in evidenza delle grosse potenzialità dal punto di vista tecnico-tattiche del gruppo, impreziosite dalla brillantezza e genialità di giocatori chiave come Capuozzo, Ioane e Allan. È stato un match giocato alla pari, con il rush italiano nei dieci minuti finali, grazie anche ad alcuni errori dei nipponici in fase difensiva. Una vittoria che ha attirato l’attenzione dei media sportivi stranieri (soprattutto francesi, prossimi avversari in Coppa del Mondo) che hanno elogiato il cammino di un team in continua crescita.

cms_31596/foto_1.jpeg

Volgendo lo sguardo su altri terreni di gioco, le vere soprese, comunque, sono arrivate da Twickenham con la sconfitta dell’Inghilterra contro Fiji per 30-22 e da Dublino con la vittoria in rimonta dell’Irlanda su Samoa per 17-13. Tutto questo la dice lunga sulla fallacia dei pronostici. Parafrasando un gergo calcistico, quando si scende in campo per entrambe le squadre “la palla è ovale”: bastano disciplina e concentrazione per darle la giusta roteazione necessaria a vincere una sfida anche da sfavoriti. Ovviamente si tratta di test match che non ti fa vincere nessun trofeo o competizione; alla fine ci sono solo punti da conquistare (o perdere) per il ranking mondiale. Gli Azzurri, a tal proposito, salgono al 13°posto (75.63) davanti al Giappone di 1 punto e dietro Samoa (76.19) e Georgia (76.23) che viene asfaltata in Scozia con il punteggio di 33-6 dopo aver giocato i primi 40 minuti alzando un eccellente muro difensivo.

cms_31596/foto_2.jpeg

Tornando in casa Italia, la testa del ct Kieran Crowley, al termine dell’esperienza sulla panchina Azzurra (contratto non rinnovato dopo la Coppa del Mondo), e dei 33 selezionati per la competizione intercontinentale, è tutta al girone di qualificazione. Sul cammino di Lamaro e compagni ci sono Namibia, Uruguay, Nuova Zelanda e Francia. Passano le prime due di ogni girone e le migliori 4 terze. Salvo sorprese dai match contro Uruguay e Namibia, rispettivamente 17ma e 21ma del ranking, sarà sicuramente dura battere Nuova Zelanda e Francia, ma le sorprese delle sfide delle ultime ore hanno mostrato che, per l’appunto, “la palle è ovale” per entrambe le compagini in campo.

cms_31596/foto_3.jpeg

Piloni

Pietro CECCARELLI (Perpignan, 28 caps)

Simone FERRARI (Benetton Rugby, 46 caps)

Danilo FISCHETTI (Zebre Parma, 32 caps)

Ivan NEMER (Benetton Rugby, 12 caps)

Marco RICCIONI (Saracens, 22 caps)

Federico ZANI (Benetton Rugby, 23 caps)

Tallonatori

Luca BIGI (Zebre Parma, 47 caps)

Epalahame FAIVA (svincolato, 7 caps)

Giacomo NICOTERA (Benetton Rugby, 14 caps)

Seconde Linee

Niccolò CANNONE (Benetton Rugby, 32 caps)

Dino LAMB (Harlequins, 2 caps)

Federico RUZZA (Benetton Rugby, 44 caps)

David SISI (Zebre Parma, 28 caps)

Terze Linee

Lorenzo CANNONE (Benetton Rugby, 11 caps)

Toa HALAFIHI (Benetton Rugby, 11 caps)

Michele LAMARO (Benetton Rugby, 28 caps) – capitano

Sebastian NEGRI (Benetton Rugby, 47 caps)

Giovanni PETTINELLI (Benetton Rugby, 13 caps)

Manuel ZULIANI (Benetton Rugby, 12 caps)

Mediani di Mischia

Alessandro FUSCO (Zebre Parma, 15 caps)

Alessandro GARBISI (Benetton Rugby, 6 caps)

Martin PAGE-RELO (Lione, 1 cap)

Stephen VARNEY (Gloucester Rugby, 20 caps)

Mediani di Apertura

Tommaso ALLAN (Perpignan, 74 caps)

Giacomo DA RE (Benetton Rugby, 2 caps)

Paolo GARBISI (Montpellier, 26 caps)

Centri

Juan Ignacio BREX (Benetton Rugby, 25 caps)

Luca MORISI (svincolato, 46 caps)

Ali/Estremi

Pierre BRUNO (Zebre Parma, 13 caps)

Ange CAPUOZZO (Stade Toulousain, 11 caps)

Montanna IOANE (Lione, 20 caps)

Paolo ODOGWU (Benetton Rugby, 2 caps)

Lorenzo PANI (Zebre Parma, 3 caps)

Atleti non considerati per infortunio:

Jake Polledri (Zebre Parma, 20 caps), Edoardo Padovani (Benetton Rugby, 44 caps), Tommaso Menoncello (Benetton Rugby, 12 caps)

Questo il calendario dei Test Match estivi dell’Italia

29.07 Scozia v Italia, Edimburgo – 25-13

05.08 Irlanda v Italia, Dublino – 33-17

19.08 Italia v Romania, San Benedetto del Tronto – 57-7

26.08 Italia v Giappone, Treviso ore 18.30

Questo il calendario delle partite dell’Italia nel girone della RWC 2023:

09.09 Italia v Namibia, Saint-Etienne ore 13

20.09 Italia v Uruguay, Nizza ore 17.45

29.09 Nuova Zelanda v Italia, Lione ore 21

06.10 Francia v Italia, Lione ore 21

(ph. Courtesy FIR)

Data:

28 Agosto 2023