Traduci

Elezioni in Francia, Macron stravince

cms_6526/macron_saluta_afp.jpgIl presidente francese Emmanuel Macron stravince alle elezioni legislative in Francia. Secondo le proiezioni di Elabe, a En Marche! vanno tra i 395 e i 425 seggi su 577, ai Republicains tra i 95 e i 122, ai socialisti tra i 27 e i 35, alla Sinistra radicale tra i 10 e i 16, al Front National tra i 4 e i 6. Secondo l’istituto Ipsos, invece, En Marche! si fermerebbe a 355 seggi, i Republicains sarebbero a 125, il Partito socialista a 49, la France Insoumise di Jean-Luc Melenchon a 30, il Front National a 8.

Dati da minimi storici per l’affluenza alle urne. Alle 17 infatti aveva votato il 35,3% degli aventi diritto, secondo i dati diffusi dal ministero dell’Interno francese. La scorsa settimana, per il primo turno, alla stessa ora aveva votato il 40,7% mentre alle ultime legislative del 2012 il 46%.

Gli elettori francesi hanno dato “una chiara maggioranza al presidente della Repubblica e al governo” ha commentato il primo ministro francese Edouard Philippe. “Questa maggioranza avrà una missione: lavorare per la Francia”, ha detto Philippe.

Quanto all’affluenza flop, “l’astensione non è mai una buona notizia per la democrazia, e il governo la interpreta come un vincolo a fare bene. E’ arrivato il momento di lavorare. Questa maggioranza sarà compatta dietro al governo per tradurre in realtà il programma del presidente”.

Il segretario generale del Partito socialista francese, Jean-Christophe Cambadélis, si è dimesso dopo il tonfo alle elezioni. “La sconfitta della sinistra non può essere sottovalutata”, ha dichiarato, sottolineando che occorre dare il via a “un nuovo ciclo”, che abbia al centro “stato sociale e l’espansione di libertà individuali”.

Trump, il legale: “Non è sotto inchiesta”

cms_6526/trump_cielo_afp.jpg“Non c’è un’inchiesta sul presidente degli Stati Uniti, punto e basta”. E’ quanto ha dichiarato Jay Sekulow, uno dei membri del team di legali di Donald Trump, intervistato dalla Nbc. “Fatemi essere chiaro su una cosa: il presidente non è e non è stato sotto inchiesta per intralcio al corso della giustizia”, ha affermato rispondendo a una domanda riguardo all’inchiesta sul Russiagate.

Dopo lo scoop del Washington Post dei giorni scorsi, Trump aveva scritto un tweet (“sono messo sotto inchiesta per aver licenziato il direttore dell’Fbi dall’uomo che mi ha detto di licenziare il direttore dell’Fbi”) che era stato interpretato da tutti come una conferma da parte dello stesso presidente dell’inchiesta nei suoi confronti.

Ma ora Sekulow sostiene che il tweet non può essere considerato come una conferma. “Il tweet del presidente era una risposta alle cinque fonti anonime che avrebbero fatto filtrare notizie al Washington Post”, ha argomentato nell’intervista l’avvocato.

Il presidente “non ha paura dell’inchiesta, non c’è nessuna inchiesta”, ha poi concluso.

L’agenda politica per fare l’America di nuovo grande va avanti bene nonostante la distrazione della caccia alle streghe” ha scritto oggi Trump su Twitter, riferendosi alla ’witch hunt’ con cui definisce l’inchiesta del Russiagate. In un altro tweet il presidente ha rivendicato quelli che considera i successi della sua presidenza: “Sostanziali tagli alle regolamentazioni, 36 nuove leggi firmate, un grande nuovo giudice della Corte Suprema ed avviate le riforme per infrastrutture, sanità e tagli alle tasse”.

Siria, Iran lancia missili su basi jihadiste

cms_6526/siria_fumo_afp.jpgL’Iran ha lanciato dei missili sulle forze jihadiste in Siria. Si tratterebbe di una “vendetta” per l’attacco terroristico subito da Teheran all’inizio di questo mese, secondo i media iraniani.

L’attacco, scagliato dalla Guardia Rivoluzionaria, ha colpito la base di Deir Ez Zor. Nell’attentato a Teheran, rivendicato dello Stato Islamico, sei terroristi attaccarono il Parlamento e il mausoleo di Khomeini, facendo almeno 18 morti e 40 feriti.

Intanto l’esercito siriano in una dichiarazione ha comunicato che la coalizione guidata dagli Stati Uniti ha abbattuto un aereo militare siriano a Raqqa, nel nord della Siria.

Autore:

Data:

19 Giugno 2017