Traduci

ELON MUSK LANCIA XAI

Riprendendo quanto già anticipato nei mesi scorsi, Elon Musk avrebbe recentemente ufficializzato tramite un tweet sul suo profilo Twitter, la creazione di “xAI”: una nuova start up che opererà nel campo dell’intelligenza artificiale. Le informazioni attualmente disponibili sono alquanto scarne ma, secondo il tweet pubblicato da Musk e dal sito ufficiale della start up, essa servirebbe a “comprendere la reale natura dell’universo”. Sul sito ufficiale è inoltre scritto che x.AI sarebbe un’azienda separata da X Corp (ex twitter inc) ma che a stretto contatto con esso per “ottenere progressi nella propria missione”. Il team guidato da Elon Musk sarebbe composto da figure con numerose esperienze nell’ambito dell’intelligenza artificiale maturate in Google, Microsoft e DeepMind come, ad esempio, Ilya Sutskever nel ruolo di CEO, Igor Babuschkin, Manuel Kroiss e Dan Hendrycks. In particolare, i professionisti impegnati nel progetto hanno contribuito alla realizzazione di alcuni degli strumenti più usati nel settore, all’introduzione di tecniche e analisi innovative e allo sviluppo, tra gli altri, di AlphaStar, AlphaCode, Inception, Minerva, GPT-3.5 e GPT-4.

cms_31179/foto_1.jpg

Per supportare il team, il direttore del Center for AI Safety, Dan Hendrycks, sarà presente per rispondere a domande e curiosità degli utenti il 14 luglio, durante una sessione su Twitter Spaces. Elon Musk sembra considerare Hendrycks una figura fondamentale, avendo precedentemente evidenziato i rischi legati all’intelligenza artificiale. Inoltre, Musk ha recentemente imposto limitazioni temporanee sulla lettura dei dati di Twitter, imponendole cambiamenti nell’estrazione dei dati da parte delle startup di intelligenza artificiale che utilizzano informazioni per modelli linguistici di grandi dimensioni (LLM). A differenza di OpenAI e ChatGPT, i dati ed il codice di xAI saranno “open source” e disponibili a tutti. Greg Yang, co-fondatore di xAI, ha poi dichiarato che la società esplorerà e si concentrerà sul “deep learning” e si sforzerà di sviluppare una teoria completa per le grandi reti neurali, con l’obiettivo di elevare l’intelligenza artificiale al livello successivo.

cms_31179/foto_2.jpg

Infatti, il cosiddetto “deep learning è quel campo di ricerca dell’apprendimento automatico dell’intelligenza artificiale che si basa proprio su delle reti neurali artificiali organizzate in diversi strati, dove ogni strato calcola i valori per quello successivo affinché l’informazione venga elaborata in maniera sempre più completa ed esaustiva. Infine, in un’intervista di aprile su Fox News Channel, Musk aveva rivelato i piani per un altro strumento di intelligenza artificiale chiamato “TruthGPT”, esprimendo preoccupazione per le società di IA esistenti che danno la priorità ai sistemi conformi alla correttezza politica. Il magnate si è espresso per anni sull’intelligenza artificiale ed è stato uno dei primi sostenitori della convinzione che gli esseri umani dovrebbero stare attenti allo sviluppo di computer più intelligenti, temendo che un giorno l’IA super intelligente possa sfuggire al controllo umano.

Data:

13 Luglio 2023