Traduci

FERRAGOSTO FUORI CASA PER 1 ITALIANO SU 2 – Nerone infiamma l’Italia

cms_31459/traffico.jpg

Quasi 1 italiano su 2, circa il 48%, ha deciso di trascorrere Ferragosto fuori casa mettendosi in viaggio per raggiungere parenti o amici, andare in vacanza al mare, in campagna e in montagna o per fare una semplice gita magari con il tradizionale picnic. E’ quanto emerge da una indagine Coldiretti/Ixè divulgata in occasione del weekend da bollino nero sulle strade italiane, anche se c’è un 20% dei cittadini che dichiara di trascorrere la festa dell’Assunzione a casa a risposare mentre per un altro 31% si tratta di un giorno come gli altri e un 1% non sa ancora cosa farà.

Anche oggi, 14 agosto, su strade a autostrade è previsto neno traffico dei giorni scorsi soprattutto verso Sud. L’Anas per facilitare la viabilità ha ridotto del 74% gli oltre 1100 cantieri attivi per lavori di manutenzione lungo la rete di competenza.

Il Ferragosto – sottolinea la Coldiretti – resta comunque il momento clou delle vacanze degli italiani, con 20 milioni di turisti che quest’anno hanno scelto di concentrare le ferie nel mese di agosto nonostante le preoccupazioni per la crescita dell’inflazione e la difficile situazione internazionale con la guerra in Ucraina.

Le vacanze 2023 registrano una netta preferenza sulle mete nazionali – continua la nota – spinta da una maggiore prossimità ai luoghi di residenza, dal desiderio di riscoprire le bellezze d’Italia o dalla voglia di ritornare in posti già conosciuti dove ci si è trovati bene negli anni precedenti e si è più tranquilli rispetto ad ambiente, servizi e persone. Ma – spiega Coldiretti – c’è anche una quota del 28% di italiani, tra coloro che viaggiano, che ha deciso di trascorrere una vacanza all’estero nonostante i timori legati alla difficile situazione internazionale, ai costi e ai disagi nel trasporto aereo.

Se il mare con il caldo si conferma in testa alla classifica delle mete preferite, campagna e parchi naturali contendono alla montagna il secondo posto ma – nota Coldiretti – recuperano terreno anche le città d’arte, prese d’assalto soprattutto dagli stranieri. Particolarmente apprezzate sono anche le scelte alternative per conoscere – sottolinea Coldiretti – una Italia cosiddetta “minore” con ben il 72% degli italiani in vacanza dichiara di visitare i piccoli borghi magari anche solo con una gita in giornata.

La maggioranza degli italiani in viaggio – riferisce la Coldiretti – ha scelto di alloggiare nelle case di proprietà, di parenti e amici o negli appartamenti in affitto, in ripresa l’albergo, che si piazza davanti ai bed and breakfast ma nella classifica delle preferenze molto gettonati sono anche i 25mila agriturismi presenti in Italia spinti secondo Terranostra e Campagna Amica dalla ricerca di un turismo più sostenibile che ha portato le strutture ad incrementare anche l’offerta di attività con servizi innovativi per sportivi, nostalgici, curiosi e ambientalisti, oltre ad attività culturali come la visita di percorsi archeologici o naturalistici o wellness.

***** ***** ***** ***** *****

Nerone infiamma l’Italia: caldo e afa anche dopo Ferragosto

cms_31459/B.jpeg

Afa e caldo tornano protagonisti da domani con l’anticiclone africano che caratterizzerà anche Ferragosto e, dopo il 15 agosto, dominerà sull’Italia almeno fino al 20 agosto. Antonio Sanò, fondatore del sito www.ILMeteo.it, conferma l’avanzata, senza soste, di ’Nerone’ e l’arrivo del caldo su tutto il Centro-Nord entro il weekend; al Sud, invece, la fiammata africana arriverà solo da metà della prossima settimana.

Nelle prossime ore le città più calde saranno Bolzano, Firenze e Prato con 35°C, poi Agrigento, Ferrara, Grosseto, Pavia e Pistoia con 34°C, seguite da Alessandria, Asti, Bologna, Livorno, Lucca, Oristano, Parma, Piacenza, Reggio Emilia, Roma e Terni con 33°C. Un lungo elenco dei primi capoluoghi di provincia scaldati da Nerone: se escludiamo Agrigento, sono tutte città del Centro-Nord. In seguito, come detto, il bollettino di questa nuova ondata di calore sarà decisamente più infuocato e ‘democratico’, andando da metà settimana a colpire anche il Sud. Nella giornata di domenica 13 agosto, il termometro salirà ancora leggermente, con picchi di 36 gradi nelle prime 3 della classifica, le incontrastate Bolzano, Firenze e Prato, poi i 35° – con afa – colpiranno ancora il Centro-Nord, mentre al Sud la città più calda sarà Caserta con ‘solo’ 33°C. In questa domenica pre-ferragostana, arriveranno però anche dei temporali intensi sulle Alpi nel pomeriggio, in locale discesa in serata verso le pianure adiacenti, in particolare del Piemonte. Non si escludono anche delle locali grandinate, prudenza.

La nuova settimana vedrà, poi, un primo picco di Nerone tra lunedì e Ferragosto, sempre sulle regioni centro-settentrionali; dal 16-17 agosto invece le temperature saliranno anche al meridione e la prima giornata rovente su tutto lo Stivale, da Nord a Sud, sarà il 19 agosto con un quadro da ‘febbre umana’: sono previsti 38-39 gradi a Ferrara, Firenze, Pavia, Siracusa e Taranto, in pratica dall’Emilia Romagna fino alla Puglia avremo il respiro nordafricano di Nerone. Da segnalare, infine, che nelle zone interne della Sardegna raggiungeremo anche i 40 gradi all’ombra, 8 gradi meno del record del 24 luglio, ma ovviamente un valore sempre eccezionale, anche perché saremo già nella seconda decade di agosto. Nerone diventerà sempre più caldo e potente e non lascerà l’Italia almeno fino al 20 agosto, probabilmente fino al 25 e non escludiamo fino a fine mese al Sud e parte del Centro.

NEL DETTAGLIO

Domenica 13:

  • Al Nord: bel tempo, temporali pomeridiani sulle Alpi poi verso le pianure adiacenti specie piemontesi, caldo afoso;
  • Al Centro: tutto sole, caldo afoso;
  • Al Sud: tutto sole, caldo non eccessivo.

Lunedì 14:

  • Al Nord: bel tempo e caldo umido, ma con temporali sulle Alpi;
  • Al Centro: bel tempo e ancora più caldo;
  • Al Sud: bel tempo prevalente, caldo non eccessivo.

TENDENZA:

tempo sempre stabile e soleggiato. Temperature in ulteriore deciso aumento con l’espansione dell’Anticiclone Nerone, da metà della nuova settimana coinvolto anche il Sud.

Data:

12 Agosto 2023