Traduci

Fibraweb porta la fibra ottica FTTH nelle aree industriali di Fano con 50 km di nuova rete

(Adnkronos) – Un ulteriore e importante passo avanti del provider nazionale che durante il workshop patrocinato dal Comune di Fano, in collaborazione con l’Università Politecnica delle Marche,“Fano 4.0 – Connettività: La Fibra ottica FTTH al servizio di imprese e industria” ha presentato il progetto di digitalizzazione delle zone industriali della cittadina marchigiana. Perugia, 27 maggio 2024. Un salto di velocità per le imprese di Fano, grazie a Fibraweb: il provider umbro ha realizzato 50 chilometri di fibra ottica FTTH che offriranno alle aziende fanesi la possibilità di navigare fino a 100 Gbps in tutta sicurezza. Quattro, per il momento,le aree industriali coperte dalla nuova infrastruttura digitale: quelle di Metauro, Cuccurano, Rosciano e Bellocchi. Questi i temi chiave al centro del workshop”Fano 4.0 – Connettività: La Fibra ottica FTTH al servizio di imprese e industria”, patrocinato dal Comune di Fano, in collaborazione con l’Università Politecnica delle Marche. L’evento,che ha avuto luogo il 22 maggio scorso, ha visto la partecipazione di un folto pubblico di imprenditori, professionisti e rappresentanti delle istituzioni locali. «Anche le aziende e la pubblica amministrazione del Comune di Fano potranno accedere in sicurezza alla rete realizzata da Fibraweb, in fase di attivazione», ha illustrato Fabio Ubaldi Direttore Commerciale di Fibraweb. «Per un’impresa, questo traguardo rappresenta un passaggio strutturale cruciale poiché la fibra ottica è il fulcro fondamentale dell’Industria 4.0. Essa non soltanto permette alle aziende di accedere a servizi avanzati come il cloud computing e l’intelligenza artificiale, ma favorisce anche un significativo miglioramento dei servizi e permette una piena apertura al mondo esterno per l’intera comunità, sviluppando nuove prospettive di sviluppo per il territorio. A Fano sono stati installati oltre 50 chilometri di fibra ottica per coprire la zona. Ciò che rende questa iniziativa unica è il fatto che tutte le aziende vengono coperte sin da subito e quindi sono puntualmente operative e performanti. Inoltre, le imprese hanno la possibilità di creare reti private sopra l’infrastruttura principale e questo consente collegamenti diretti tra le aziende, vicine o distanti, anche internazionali, costruendo così reti all’interno delle reti. Si tratta di una flessibilità che è una delle nostre caratteristiche principali». Fibraweb,fondata nel 2012, dopo aver infrastrutturato l’Umbria, dal 2023 ha esteso la propria operatività anche nelle Marche. Attualmente conta oltre 1.500 km di fibra ottica distribuiti tra le due regioni, serve 150 zone industriali con oltre 30.000 aziende che possono essere collegate. Nelle Marche l’azienda ha già ampliato la propria copertura a 20 comuni,con 66 zone industriali servite e 400 km di fibra che connettono oltre 10.000 imprese. Fano si aggiunge alle città servite e a breve sarà raggiunta da Pesaro. Presente al convegno Massimo Seri Sindaco di Fano, che ha così commentato: «Quando si parla di infrastrutture, si pensa sempre a strade, porti, aeroporti e ferrovie, ma quelle digitali sono oggi un elemento indispensabile per lo sviluppo del territorio. Dare la possibilità alle aziende fanesi di accedere ad un’infrastruttura di questo genere è una grande occasione di maggior competitività per tutto il nostro tessuto produttivo». Durante l’incontro non si è parlato solo delle opportunità concrete e potenziali per le imprese e la loro apertura ai servizi di ultima generazione, ma si è fatto il punto anche sul tema delle reti di connessione nella filiera della nautica e delle tecnologie satellitari di Starlink per gli yacht. «La disponibilità di tecnologie di connettività evolute – ha spiegato il Prof. Ennio Gambi docente del corso “Wireless Communication and Navigation Systems” dell’Università Politecnica delle Marche – rende possibile l’implementazione di servizi sempre più efficienti. La ricerca scientifica offre nuove tecnologie, quali le comunicazioni ottiche coerenti o il radiomobile satellitare come la costellazione Starlink che, con circa 6.000 satelliti in orbita, è particolarmente adeguata al settore della nautica». L’evento ha visto la partecipazione di Fabio Fraternale, amministratore delegato di Wider Yachts, azienda cantieristica di Fano: «Per un cantiere come il nostro i vantaggi di questa tecnologia sono duplici: sfruttare un’infrastruttura a terra che permetterà velocità operative per lavorare in maniera fluida ed efficace senza il rischio di intoppi e una maggior garanzia di privacy e sicurezza grazie ai cospicui investimenti in progettazione e innovazione sulle nostre imbarcazioni. Questi valori intellettuali devono essere protetti da possibili attacchi cyber con un’infrastruttura sicura». Sicurezza, affidabilità, concretezza: questi sono i capisaldi di un provider come Fibraweb, che si prepara a fronteggiare nuove sfide mantenendo salda la propria missione. Contatti: https://fibraweb.it/
 —immediapresswebinfo@adnkronos.com (Web Info)

Autore:

Data:

27 Maggio 2024

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *