Traduci

FIN TROPPO FACILE!

L’Italia “sperimentale” di Ventura scende in campo al Castellani di Empoli, in amichevole contro la Repubblica di San Marino, in vista del match valido per le qualificazioni alla Coppa del Mondo FIFA con il Liechtenstein, in programma l’11 giugno a Udine. Otto sono le reti segnate in una partita dai toni molto blandi; ma cera da aspettarselo visto il basso profilo tecnico della squadra avversaria. Queste le parole del CT Azzurro a fine gara: “Abbiamo incontrato una squadra non di grandissimo livello e bisognava dare spazio agli stagisti. Lo spirito era quello giusto. Alle spalle di chi sta giocando ora in Nazionale c’è un gruppo di ragazzi che stanno lavorando e vogliono arrivare anche loro”.

cms_6388/FOTO_1.jpg

1° TEMPO – La prima frazione di gara è concentrata tutta nei primi venti minuti. Quattro sono le reti degli Azzurri: doppietta di Lapadula al 10° e al 19°, Gian Marco Ferrari al 14° e Petagna al 16° minuto. Ottima la prova di Gagliardini e Berardi, nel gestire i palloni per i centravanti dell’Italia; mentre l’attaccante del Milan fa molto movimento, togliendo punti di riferimento alla difesa avversaria. Da segnalare, a due minuti dal termine del primo tempo, il miracolo del portiere di San Marino, Benedettini, sul destro di Chiesa. Per la cronaca, gli ospiti non hanno mai tirato nella porta difesa da Scuffet, limitando l’offensiva a sporadiche e non producenti incursioni nella tre quarti italiana.

cms_6388/FOTO_2.jpg

2° TEMPO – Al rientro dagli spogliatoi Ventura manda in campo Politano, Cataldi, Falcinelli e Pellegrini rispettivamente al posto di Berardi, Gagliardini, Petagna e Baselli. Dopo soli tre minuti di gioco, Caldara va in rete sfruttando un assist di Conti. Ancora Lapadula, un minuto dopo, centra la rete con un morbido pallonetto. Al 57° Politano si diverte a bucare la rete avversaria con un bel pallonetto che si infila sul secondo palo. Al 60° Caprari entra per Chiesa. Al 64° la sfortuna si abbatte su Bonini (N.d.R. Nipote del giocatore della Juventus anni 80’) che fa autogol. A cinque minuti dal termine dai novanta regolamentari, Falcinelli si mangia il gol numero nove: al volo da facile posizione manda alto sulla traversa. E all’89°, Simoncini, entrato nel corso del secondo tempo al posto di Benedettini, salva due volte su Caprari.

Data:

31 Maggio 2017