Traduci

FIORENTINA – ATALANTA PRIMA SEMIFINALE! FUORI ROMA E JUVE

Mentre il Milan attende l’altra semifinalista che verrà fuori dalla vincente tra Lazio e Inter, saranno Fiorentina e Atalanta a contendersi l’altro posto per la finale di Coppa Italia dopo aver eliminato rispettivamente Roma e Juventus.

Fiorentina-Roma

Pioli con il 4-3-1-2 schiera: Lafont; Milenkovic, Pezzella, Vitor Hugo, Biraghi; Benassi, Edimilson, Veretout; Chiesa; Mirallas, Muriel.

Di Francesco, invece, con il 4-2-3-1 manda in campo: Olsen; Florenzi, Manolas, Fazio, Kolarov; Cristante, Nzonzi; Zaniolo, Pastore, El Shaarawy; Schick.

LA PARTITA – I viola partono subito forte e passano in vantaggio con Chiesa (6’) al termine di una veloce ripartenza. La Roma reagisce immediatamente e sfiora il pareggio con Cristante (9’), ma sono i padroni di casa che vanno ancora in gol con Chiesa (18’). I giallorossi non demordono e accorciano le distanze con Kolarov (28’), ma dopo qualche minuto Muriel (33’) segna e ristabilisce le distanze. La gara regala emozioni anche nella ripresa soprattutto per merito di una Fiorentina dilagante.

cms_11659/2__CHIESA__LEGA_SERIE_A.jpgI viola, infatti, dopo l’occasione mancata di Zaniolo (60’), vanno ripetutamente in gol con Benassi (66’), Chiesa (74’) autore di una tripletta e Simeone che realizza una doppietta (79’ e 84’).

COMMENTO – La Fiorentina, dunque, vince e si qualifica meritatamente alla semifinale di Coppa Italia. I viola hanno avuto il merito di essere più cinici e concreti sotto porta soprattutto nel primo tempo quando hanno subito la maggiore pressione dei giallorossi. Nella ripresa, invece, la Fiorentina assume il totale dominio della gara complice uno splendido Chiesa (tripletta e splendida partita) e un nervoso Dzeko che lascia la propria squadra in dieci. La Roma, dal canto suo, dimostra di non essere guarita dai suoi mali e soprattutto di subire troppo in fase difensiva. Non a caso ha incassato 10 gol nelle ultime due partite.

Atalanta-Juventus

Gasperini con il 3-4-3 opta per: Berisha; Toloi, Djimsiti, Palomino; Hateboer, De Roon, Freuler, Castagne; Gomez, Ilicic, Zapata. Allegri, invece, con il 4-2-3-1 risponde schierando: Szczesny; De Sciglio, Rugani, Chiellini, Alex Sandro; Khedira, Bentancur; Bernardeschi, Dybala, Matuidi; Ronaldo.

cms_11659/3_atalanta-zapata_lega_serie_A.jpg

Dopo un avvio sostanzialmente equilibrato l’Atalanta prima sfiora il vantaggio con una gran conclusione di Gomez (23’) neutralizzata da Szczesny e poi realizza un uno-due micidiale con Castagne (37’) e Zapata (40’).

Nella ripresa parte rabbiosa la Juve che costringe l’Atalanta nella propria area, ma senza conseguenze. Rugani (53’) colpisce ti testa, ma la sfera è di poco fuori. Ci prova Khedira (66’), ma è attento Berisha. Nel finale, tuttavia, arriva anche il terzo gol dei nerazzurri ancora con Zapata (86’) abile ad approfittare di un altro errore della difesa juventina.

COMMENTO – L’Atalanta vince meritatamente ed elimina la dominatrice assoluta degli ultimi quattro anni, una Juventus ridimensionata dal gioco, dalla grinta, dalla qualità dei ragazzi di Gasperini e da un superlativo Zapata. La pressione costante dei nerazzurri ha impedito alla juve, soprattutto nel primo tempo, di imporre il proprio gioco. La squadra bianconera irriconoscibile e spenta (alla prima sconfitta stagionale italiana) dovrà riflettere su questa sconfitta soprattutto in vista della Champions ormai alle porte.

(Foto da:Lega serie A – Si ringrazia)

Autore:

Data:

31 Gennaio 2019