Traduci

Forte terremoto in Centro Italia…”Amatrice non c’è più”

Una scossa di terremoto di magnitudo 6.0 alle ore 3.36 ha colpito la provincia di Rieti. Il sisma è stato avvertito con forza anche a Roma e in tutto il centro Italia. Pochi minuti dopo un’altra scossa pari a 3,9 è stata registrata a Norcia, nel perugino. Il Capo del Dipartimento della Protezione Civile, Fabrizio Curcio, ha convocato il Comitato Operativo della Protezione Civile presso dal sede del Dipartimento. Un “sisma severo” con “feriti e crolli importanti”, ha detto Curcio a RaiNews24.

Amatrice, Accumoli, Posta e Arquata del Tronto sembrano al momento i centri più colpiti.

Amatrice – “Qui è un dramma vero, sono nel mezzo di un paese che non c’è più”. A dirlo all’AdnKronos Sergio Pirozzi, il sindaco di Amatrice nel reatino colpito dal terremoto di questa notte. “Ci sono stati crolli. La popolazione è in strada e stiamo portando tutti verso la zona di evacuazione, quella dei campi sportivi”. Sono in corso verifiche su possibili vittime sotto le macerie.

Accumoli – “C’è almeno un morto nella frazione di Illica”, ha detto all’Adnkronos il sindaco di Accumoli, Stefano Petrucci, paese della provincia di Rieti. “Ci sono case crollate – racconta il primo cittadino – e grosse difficoltà nei soccorsi. La situazione è drammatica”.

Norcia – Secondo il comando provinciale dei vigili del fuoco di Perugia, nella zona di Norcia ci sarebbero alcuni danni ma fortunatamente non ci sarebbero feriti, o almeno, non ci sono segnalazioni fino a questo momento. I vigili del fuoco si stanno recando sul posto per i dovuti controlli. “Da noi la situazione è tutto sommato abbastanza tranquilla, abbiamo danni ingenti, ma nessuno alle persone, per cui la situazione è buona”, ha detto il sindaco di Norcia, Nicola Alemanno, all’Adnkronos.

Marche – Il terremoto ha provocato crolli anche ad Ascoli Piceno, Fermo e Macerata, a quanto fa sapere la Sala operativa unificata della Protezione civile. I danni maggiori ad Arquata del Tronto e Pescara del Tronto (Ascoli Piceno), ad Amandola (Fermo), e Gualdo (Macerata). In questa zona ancora nessuna vittima accertata ma verifiche sono in corso su persone sotto le macerie in tutta la Valle del Tronto. E’ quanto si apprende dai vigili del fuoco di Ascoli Piceno.

Autore:

Data:

24 Agosto 2016