Traduci

Forti scosse al Centro Italia

26 Ottobre -h. 23,42

Nuova scossa di magnitudo 4,6 a 9 km e mezzo di profondità.

Il capo dipartimento della Protezione Civile, Fabrizio Curcio, da Rieti conferma che al momento non ci sarebbero vittime. Dopo la prima scossa, sul posto sono stati inviati uomini delle squadre USAR (Urban Search and Rescue), specializzati nella ricerca delle persone sotto le macerie. Le condizioni meteo sono ancora proibitive. Piove e c’è nebbia. Gli operatori coordinati dalla Protezione Civile sono al lavoro nelle zone colpite dal sisma. Solo alle prime luci dell’alba sarà possibile avere una prima stima dei danni.

h. 22,30 A Norcia poco fa è crollata anche la chiesa di San Salvatore.

cms_4785/R.jpg

Roma zona Ostiense: “La prima scossa è stata molto forte, seguita subito dopo da un’altra della stessa intensità e durata – rracconta una nostra redattrice – si vedevano le pareti ondeggiare e il pavimento sembrava cedere sotto la poltrona sulla quale ero seduta. La scossa successiva, delle ore 21,20, è sembrata meno intensa e più breve, nonostante sia stata più grave: M 5,9”.Romaggio zona Vitinia – Malafede: a ridosso del quartiere Eur e in prossimità della Riserva naturale di Malafede, la seconda scossa è stata avvertita in modo netto e forte, così come a Sara Rubra, nell’area nord della capitale, dove si trova la sede della RAI.

Terremoto Marche – Crollo Chiesa di Visso

h. 21,20 – Altra forte scossa – M 5,9 come quella del 24 agosto – ha fatto saltare l’ energia elettrica anche ad Ascoli Piceno, dove gente in auto sta uscendo dal centro urbano in cerca di luoghi più sicuri.Intanto da Roma si sta confermando la tesi di una nuova faglia apertasi sul ramo Nord della precedente. Un nuovo terremoto dunque rispetto a quello di Amatrice. Ciò crea uno stato di allerta in quanto potrebbero verificarsi nuove scosse.Domani resteranno chiuse le scuole a Terni, Teramo e Gualdo Tadino.Nelle aree colpite – lo ripetiamo – piove fortemente.La gente ha paura. Terrore anche ad Amatrice dove un nostro inviato racconta che a Rieti le persone sono scese in strada spaventate.

Visualizzati terremoti

Data e Ora (UTC)

Magnitudo

Provincia/Zona

Profondità

Latitudine

Longitudine

2016-10-26 20:25:53

3.2

Macerata

10

42.99

13.14

2016-10-26 20:22:40

2.9

Macerata

7

42.86

13.15

2016-10-26 20:12:41

3.3

Macerata

8

43.02

13.12

2016-10-26 20:11:00

3.0

Macerata

10

42.98

13.11

2016-10-26 20:03:29

3.4

Macerata

9

42.99

13.13

2016-10-26 20:00:16

2.8

Macerata

8

43.04

13.11

2016-10-26 19:57:56

2.7

Macerata

10

42.92

13.05

2016-10-26 19:56:08

2.6

Macerata

9

42.86

13.15

2016-10-26 19:54:18

3.2

Macerata

10

43.00

13.06

2016-10-26 19:53:27

3.1

Macerata

9

42.86

13.22

2016-10-26 19:49:26

3.5

Macerata

10

42.97

13.06

2016-10-26 19:43:43

3.8

Perugia

10

42.89

13.07

2016-10-26 19:37:17

3.0

Macerata

9

42.92

13.12

2016-10-26 19:27:54

3.4

Perugia

10

42.89

13.08

2016-10-26 19:25:18

3.9

Macerata

9

42.94

13.08

2016-10-26 19:18:05

5.9

Macerata

8

42.92

13.13

h. 20,30 – A Castel Sant’Angelo, comune di 277 residenti, sono in atto delle verifiche. Il sindaco riferisce di una “botta fortissima”. Al momento diluvia e non c’è elettricità. Ci sono crolli e i Vigili del Fuoco sono al lavoro. La gente ha avuto molta paura e si è riversata in strada. Alla prima scossa ne sono seguite altre di assestamento. A Norcia e in Valnerina non risultano al momento danni alle persone, ma diversi ai monumenti. Il boato è stato simile a quello avvertito lo scorso 24 agosto. Ad Ancona si sono registrati crolli diffusi e anche lì l’energia elettrica è interrotta. La via Salaria è impraticabile.

A Roma nei quartieri Eur e Nomentano diversi edifici hanno riportato crepe. Finora sono stati 10 gli interventi di verifica da parte dei Vigili del Fuoco.La via Salaria è chiusa all’altezza di Arquata del Tronto per un distacco di un grosso sasso che ha provocato un incidente. Fortunatamente nessun ferito. Un ferito accertato invece a Visso per il crollo di un solaio. A riferirlo è RaiNews 24Il capo della Protezione Civile, Curcio, ha appena confermato due feriti a Visso. A Norcia è crollata la chiesa di Santa Maria delle GraziePaolo Messina – IGAG Roma – sta dichiarando che la scossa non sarebbe una replica di quella del 24 agosto, bensì dovrebbe essersi aperta una nuova faglia sul ramo nord della precedente. Questo determina uno stato d’allerta superiore perché potrebbero facilmente essercene altre anche di intensità maggiore.

h. 19,20 – Forte scossa di terremoto alle ore 19.12 del 26 ottobre.
M 5.4 della scala Richter nelle Marche, ipocentro a 9 km. Epicentro a Visso nel maceratese. Avvertito nettamente in Umbria, ha avuto ripercussioni anche a Roma dov’è stato percepito dalla popolazione. Molti crolli di cornicioni proprio a Visso e nei comuni limitrofi. La Protezione Civile è in allerta, ma non ancora in grado di operare una stima precisa dei danni. Ieri alle 18:53 un terremoto di magnitudo 3.9 era stato registrato in provincia di Firenze, ipocentro a 9 km, epicentro a Castelfiorentino.

Autore:

Data:

26 Ottobre 2016