Traduci

G7, summit al via domani: focus su Africa, Medio Oriente e Ucraina

(Adnkronos) – Meno uno, ci siamo. Dal 13 al 15 giugno al via il G7 a Borgo Egnazia, la piccola cittadina nei pressi di Fasano che la premier Giorgia Meloni ha scelto come location del summit. Tre giorni di sessioni durante i quali i leader – da Joe Biden a Emmanuel Macron, passando a Rishi Sunak, Olaf Scholz, Fumio Kishida, Justin Trudeau e i vertici dell’Ue Charles Michel e Ursula Von Der Leyen – affronteranno le principali sfide globali.  Come da tradizione, prenderanno parte ai lavori anche i rappresentanti di alcuni Stati e organizzazioni internazionali invitati dalla presidenza di turno. Oltre al ‘battesimo’ di un pontefice al G7 – Papa Bergoglio sarà tra i protagonisti del summit – ci saranno infatti Abdelmadjid Tebboune (Algeria), Javier Milei (Argentina), Luis Ignacio Lula da Silva (Brasile), Mohammed bin Zayed (Emirati Arabi Uniti), il Re della Giordania Abdallah II, Narendra Modi (India), William Ruto (Kenya), Mohamed Ould Ghazouani (Mauritania-Presidenza dell’Unione Africana), Kaïs Saïed (Tunisia), Recep Tayyip Erdoğan (Turchia), Akinwumi Adesina (Banca Africana di Sviluppo), Ajay Banga (Banca Mondiale), Kristalina Georgieva (Fondo Monetario Internazionale), Mathias Cormann (Ocse), Antònio Guterres (Onu). Atteso inoltre il Presidente ucraino Volodymyr Zelenskyj. I leader arriveranno giovedì alle 10.30 e si riuniranno per una prima sessione dedicata ad “Africa, cambiamento climatico e sviluppo” a cui ne seguirà una sul Medio Oriente. Nel primo pomeriggio si parlerà di Ucraina, con la presenza del presidente Zelensky. In serata, a Brindisi, il ricevimento al Castello Svevo offerto dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Nelle sessioni di venerdì si parlerà di migrazioni, Indo-Pacifico e sicurezza economica, Intelligenza artificiale con l’attesissimo intervento di Bergoglio.  In serata la sessione finale con l’adozione delle conclusioni – un documento di circa 30 pagine a cui già lavora Meloni, arrivata ieri a Borgo Egnazia con la figlia Ginevra e oggi impegnata con gli sherpa – e a seguire l’evento per i leader che vedrà, a conclusione dei lavori, uno spettacolo di danza e il concerto di Andrea Bocelli. La piazzetta del piccolo borgo pugliese sarà tra le protagonista del summit, con una serie di iniziative per leader e first ladies. Il sabato mattina sarà dedicato agli incontri bilaterali, la conferenza stampa della presidente del Consiglio dovrebbe tenersi alle 14. Sul tavolo di Meloni e gli sherpa – tra questi la coordinatrice del summit Elisabetta Belloni – il documento conclusivo del summit, circa 30 pagine da definire e limare, con vari ‘XXX’, spazi aperti da scrivere dopo aver chiuso un accordo con gli altri leader. Tra i nodi da scogliere e su cui più sono puntati i riflettori, il possibile accordo sulla questione degli asset russi congelati. Gli americani hanno proposto un prestito da 50 miliardi, che dovrebbe essere garantito con i proventi dei fondi russi congelati presso Euroclear, la società belga che detiene la maggior parte degli asset immobilizzati: il nodo adesso è trovare un meccanismo per legare gli impegni presi a livello di G7 con quelli a livello Ue, tenendo conto anche di una serie di questioni tecniche, come i dubbi sulla possibilità di garantire un prestito con asset congelati di sei mesi in sei mesi sulla base di una decisione del Consiglio europeo. L’auspicio è che attraverso “la burocrazia diplomatica” si riesca a trovare la quadra, un obiettivo che la presidente del Consiglio spera di centrare e che le garantirebbe un pieno successo del summit. —politicawebinfo@adnkronos.com (Web Info)

Autore:

Data:

12 Giugno 2024