Traduci

GALANO: ” HO VOLUTO A TUTTI I COSTI QUESTO RITORNO. L’ESORDIO? UN SOGNO!”

Con grande entusiasmo è stato accolto, nella consueta conferenza stampa di presentazione, il neo – acquisto, Cristian Galano che, nella gara di sabato scorso contro il Vicenza, ha regalato con il suo splendido goal al 40’ della ripresa, tre punti fondamentali per la classifica dei biancorossi.

L’ex giocatore del Vicenza, visibilmente felice, non ha negato il suo desiderio di rivestire la maglia del Bari: “Ho sperato fino alla fine di ritornare a Bari e ce l’abbiamo fatta. Di questo devo ringraziare prima di tutto il mister, il direttore e la società che mi hanno voluto a tutti i costi. Dopo l’esordio di sabato sono ancora molto più contento. Sono contento per aver regalato un momento di felicità a questa tifoseria, a questa società e a questa squadra, ma soprattutto a me stesso”.

Ma non mancano parole di elogio verso la società vicentina e verso chi lo ha fortemente voluto a Bari: ” Voglio ringraziare pubblicamente Bisoli per tutto il tempo trascorso con lui perché è stato un allenatore che mi ha dato tanto, anche a livello calcistico, così come voglio ringraziare anche il Vicenza calcio e la squadra. Un ringraziamento particolare va anche a Colantuono che mi ha chiamato per portarmi a Bari a tutti i costi. Mi aveva raccomandato di non firmare con nessuno perché mi voleva assolutamente qui”.

Poi, Galano è tornato sulla partita contro il Vicenza: ” Per me, quello di sabato è stato un esordio da sogno perché segnare alla prima, contro la mia ex squadra, è stata una emozione indescrivibile. Tuttavia, non ho esultato per rispetto verso la tifoseria del Vicenza, perché lì ho passato un anno e mezzo bellissimo. E’ stato giusto che non esultassi”.

Dopo aver trascorso a Bari una vita, Galano parla del suo ritorno: “Torna un Galano più voglioso di prima e spero anche più forte. Anche io ho voluto a tutti i costi questo ritorno. Per questo ho rifiutato offerte da altre società come Foggia, Parma e Carpi, Ora dipenderà solo da me. Mi sento bene, sia fisicamente che mentalmente. In questo anno e mezzo calcisticamente sono cresciuto tantissimo, sono maturato tanto. Ora vorrei dare un’apporto importante a questa squadra per portarla ai playoff. Mi manca ancora un pò di continuità, ma nella mia testa c’è l’obiettivo di fare soltanto bene. Voglio solo pensare al presente per riprendermi le cose lasciate in sospeso”.

Sul suo nuovo compagno di squadra, ex Vicenza, Raicevic, ha detto: “Ci conosciamo a memoria. Nell’occasione della mia rete, mi aveva visto arrivare con la coda dell’occhio. Gli ho chiesto palla, lui me l’ha data, ho tirato e segnato. Raicevic è un giocatore che deve giocare esclusivamente in area di rigore. Inoltre sa far salire la squadra. Con lui c’è un legame particolare visto che, quando arrivai a Vicenza, fu il primo che conobbi. Oltre ad essere un compagno di squadra è anche un amico fuori. Ricordo che quando arrivai a Vicenza gli raccontai di quella famosa stagione dove, alla stadio, ogni sabato accorrevano sempre sessantamila spettatori. Quando poi gli arrivò la chiamata del Bari non ci pensò su due volte”.

Infine, Galano ha parlato anche di obiettivi. “Siamo una buonissima squadra, per cui, dobbiamo dare di più per arrivare, davvero, a qualcosa di importante. Quello che è accaduto tre anni fa, secondo me, è qualcosa che non potrà mai più ripetersi. Quest’anno però ci proveremo”.

Autore:

Data:

8 Febbraio 2017