Traduci

GLI INVESTITORI GIAPPONESI DIVENTANO ACQUIRENTI NETTI DI OBBLIGAZIONI ESTERE

Per la prima volta in cinque mesi, gli investitori giapponesi sono diventati acquirenti netti di obbligazioni estere. Questo è dovuto alla diminuzione dei rendimenti delle obbligazioni statunitensi. Il rallentamento dell’inflazione, infatti, avrebbe spinto le principali banche centrali americane a ridurre il ritmo degli aumenti dei tassi.

Secondo i dati del Ministero delle finanze giapponese, a gennaio gli investitori nipponici hanno acquistato obbligazioni estere per un valore netto di 1,56 trilioni di yen, pari a 11,79 miliardi di dollari, segnando la loro più grande ondata di acquisti da settembre 2021. Mentre il mese scorso il rendimento di riferimento del Treasury USA a 10 anni ha toccato il minimo degli ultimi 4 mesi, il 3.321%.

Secondo Naka Matsuzawa, analista a Nomura, “l’acquisto di obbligazioni estere si è concentrato nella prima parte del mese, quando le aspettative di rialzo dei tassi della Fed sono diminuite in risposta a indicatori economici più deboli del previsto, per poi tornare a vendere nell’ultima parte del mese”.

Le compagnie di assicurazione sulla vita hanno venduto circa 1,1 miliardi di yen di debito a lungo termine, mentre le banche fiduciarie hanno acquistato 1,3 miliardi di yen.

cms_29387/foto_1.jpg

I rendimenti governativi a 10 anni del Giappone sono stati scambiati allo 0,5% lunedì, il limite superiore della banda politica della banca centrale, che è stata ampliata allo 0,5% dallo 0,25% di dicembre.

I dati mostrano che gli investitori giapponesi a gennaio hanno versato 1,67 trilioni di yen in azioni estere e già 1,1 trilioni di yen solo nella prima settimana di febbraio, un secondo mese consecutivo di acquisti netti.

In base a questi numeri alcuni analisti scommettono che la Banca del Giappone aumenterà ulteriormente il limite massimo o addirittura abbandonerà la politica, nota come controllo della curva dei rendimenti, poiché l’economia è alle prese con un’inflazione alle stelle, che è alta ormai da 41 anni.

Data:

14 Febbraio 2023