Traduci

Hillary ci riprova nel 2020 ?

Hillary ci riprova nel 2020?

cms_11637/clinton_hillary_Ftg_IPA.jpg

Hillary Clinton non avrebbe rinunciato ai suoi sogni presidenziali: secondo la Cnn, l’ex segretario di Stato “sta dicendo alla gente che non ha chiuso le porte all’idea di correre per le presidenziali nel 2020”.

“Tre persone – ha dichiarato il giornalista Jeff Zeleny – mi hanno detto che ancora questa settimana Hillary diceva in giro, in considerazione di tutte le recenti notizie di incriminazioni, particolarmente quella di Roger Stone, ’guardate, non ho chiuso le porte’” all’ipotesi. Questo non significa, ha precisato il giornalista, “che c’è una campagna pronta a partire o un progetto in lavorazione”. Anzi, secondo un amico molto vicino a Hillary, citato da Zeleny, sarebbe molto sorprendente “se lo facesse veramente”.

Brasile, la tragedia della diga crollata

cms_11637/brasilediga_afp.jpg

Sale a 58 il numero dei morti accertati per il crollo della diga vicino Brumadinho, nello Stato di Minas Gerais, in Brasile, mentre restano disperse ancora 305 persone. Ad aggiornare il pesantissimo bilancio della tragedia è stata la protezione civile: sul campo sono impegnati 200 vigili del fuoco con 13 elicotteri, che domenica non sono riusciti a trarre in salvo alcun superstite.

Finora 150 persone sono state trovate in vita e messe in salvo dalle squadre dei soccorritori, ma si teme che il bilancio delle vittime sia destinato a salire. “Ci sono molti dispersi – ha dichiarato il ministro per lo Sviluppo regionale, Gustavo Canuto -. La probabilità che siano morti è cresciuta considerevolmente”.

Tornado devasta L’Avana

cms_11637/avana_tornado_afp.jpg

Un violento tornado con raffiche di vento superiori ai 100 chilometri orari si è abbattuto nella serata di domenica a L’Avana, uccidendo almeno tre persone e ferendone 172. Lo ha reso noto il presidente Miguel Diaz-Canel, che si è recato nella capitale cubana prima dell’alba in visita alle squadre di emergenza. “I team di soccorso si sono recati nell’area interessata” ha scritto su Twitter, pubblicando delle foto mentre parla con i primi soccorritori tra cumuli di macerie.

Ancora da accertare il bilancio dei danni materiali, anche se il quotidiano ’Granma di Cuba’ ha pubblicato foto di strade allagate e marciapiedi disseminati di detriti. Sui social media i residenti hanno postato foto di auto e autobus capovolti e hanno riportato notizie di interruzioni di corrente generalizzate. Alluvioni sono state riportate anche nelle province di Pinar del Rio e Artemisa, a ovest dell’Avana, e nella provincia di Mayabeque, a est della capitale, secondo quanto riferito dalla Cnn.

Inondazioni e frane, dramma Sulawesi

cms_11637/sulawesi_afp.jpg

E’ salito ad almeno 68 morti il bilancio delle inondazioni e delle frane che hanno colpito la provincia indonesiana del Sulawesi Meridionale.

Il portavoce della Protezione civile, Sutopo Purwo Nugroho , ha inoltre riferito che sette persone rimangono ancora disperse. Secondo il bilancio attuale, sono stati 188 i villaggi colpiti dalle inondazioni e dalle conseguenti frane, che hanno seriamente danneggiato o distrutto campi di riso, ponti, abitazioni e luoghi di culto.
Fatta scendere da bus, 21enne muore di freddo
cms_11637/strada_alberi_auto_neve_Afp.jpg

Stava andando a trovare la madre malata in un ospedale di Olevsk, nel nord dell’Ucraina. Non avendo trovato il biglietto, Iryna Dvoretska aveva deciso di salire lo stesso sull’autobus. Fatta scendere dal conducente in una zona remota, la 21enne è morta di freddo si legge sul ’Mirror’.
Iryna era una studentessa di medicina, al quarto anno del Novograd-Volynsky Medical College. A ritrovare il suo corpo congelato è stato il padre, guardia forestale, a due giorni dalla sua scomparsa. Secondo quanto ricostruito la giovane era uscita di casa alle 4 del mattino. Poco dopo è stata fatta scendere dal pullman. A quell’ora la temperatura era a circa -20 gradi. Irina ha iniziato a camminare lungo una strada di campagna per prendere poi una scorciatoia attraverso il bosco. Probabilmente è inciampata e caduta. Secondo il medico legale, la morte della 21enne è stata causata dall’ipotermia degli organi interni.

Sul caso è stata avviata un’indagine. Il conducente rischia fino a cinque anni di carcere se dichiarato colpevole.

Autore:

Data:

29 Gennaio 2019