Traduci

IL BORGO DI DOGLIO

Il centro storico di Doglio

Doglio è un piccolissimo borgo dell’Umbria, abitato solo da 88 persone. Siamo in provincia di Perugia, in una piccola frazione del comune di Monte Castello di Vibio, dove si trova il teatro più piccolo del mondo. Il piccolo paesino di Doglio è completamente immerso nel verde, e si trova su un colle boscoso a 489 metri sul livello del mare. Per arrivare a Doglio bisogna percorre la Strada provinciale 373 in direzione di Monte Castello di Vibio e proseguire successivamente sulla statale Orvieto-Todi.

cms_30655/1.jpg

Il castello di Doglio

cms_30655/2_1685234694.jpg

Durante il periodo del Medioevo, Doglio rappresentava uno dei castelli che segnava il confine di tra i guelfi di Orvieto e i Ghibellini di Todi. Soltanto sul finire del ‘700 entrò a far parte del comune di Monte Castello di Vibio. Ancora oggi Doglio conserva il suo aspetto di castello dalla tipica forma circolare, con intorno le case che hanno sostituito le mura di un tempo. Per accedere al centro storico di Doglio si percorre il Viale della Rimembranza, un viale costeggiato da lecci, ognuno a ricordo dei caduti di Doglio durante la Prima Guerra Mondiale.

cms_30655/3.jpg

Il centro storico di Doglio

cms_30655/4.jpg

cms_30655/5.jpg

Passeggiare tra i vicoli del centro storico di Doglio è un pò come ritrovarsi indietro nel tempo. Stradine in pietra si incrociano quasi a creare un piccolo labirinto che gira intorno al paese. Le strade sono abbastanza silenziose, e degli 80 abitanti circa, se ne incontrano solo alcuni. Durante le feste, però, tutti partecipano. Come la festa Sant’Antonio da Padova, dal 7 al 24 giugno o quella della Madonna Assunta, a ferragosto.

cms_30655/6.jpg

Da vedere nel centro storico di Doglio è sicuramente la trecentesca Porta Fuje su cui spicca lo stemma in pietra raffigurante un’aquila che sovrasta due aquilotti, che secondo la storiografia rappresenterebbe i comuni di Terni ed Amelia, sottomessi da Todi.

cms_30655/7.jpg

Chiesa di San Salvatore

cms_30655/8.jpg

Un tempo a Doglio vi erano numerosi edifici religiosi e alcuni di questi avevano anche annessi dei terreni da cui si ricavavano delle rendite per mantenerli. Alcuni di questi sono ancora presenti e ben conservati, tutto il resto invece è andato distrutto o si trova in stato di abbandono. Il principale edificio religioso di Doglio è oggi la Chiesa di San Salvatore, costruita agli inizi del ‘900 su un progetto di Gismondo Chiarini. La chiesa fu costruita abbattendo una piccola abitazione che si trovava proprio accanto ad una vecchia chiesa medioevale, oggi sala parrocchiale.

Autore:

Data:

28 Maggio 2023