Traduci

Il CIRCOLO CULTURALE ‘LA SCALETTA’ E IL PICCOLO ‘FESTIVAL DELLE ARTI’ DI MATERA

L’identità culturale italiana va, in questo nostro tempo, considerata nella sua dimensione europea, con cui è in stretto rapporto dialettico. E in questa ottica il ruolo assolto dalle realtà territoriali tutte – istituzioni pubbliche e organizzazioni private – operative per la tutela e la valorizzazione del patrimonio artistico, storico e culturale, la promozione della cultura, delle arti  performative,  la musica e i luoghi culturali come i cinema, i teatri, i musei, le biblioteche, i centri di documentazione, di studio, di ricerca, di approfondimento, gli archivi.– è determinante per il pluralismo culturale, nella visione più ampia del termine.

Bisogna considerare che fare cultura non è  (specialmente per l’Italia) soltanto preservare la propria identità, ossia un fondamentale fattore di coesione e di integrazione sociale, ma costituisce un prezioso fattore di sviluppo economico. Lasciando in disparte ciò che le istituzioni pubbliche fanno e/o non fanno e, segnatamente, ciò che il legislatore nostrano – in un’ottica di diritto comparato  con altri modelli legislativi in materia – dovrebbe fare o non fare, assume indiscutibile rilievo il ruolo svolto da taluni circoli e associazioni culturali. 

Il Circolo Culturale “La Scaletta” di Matera è una  realtà che dal lontano 1959 si pone come polo dialettico con il contesto europeo nella valorizzazione del patrimonio culturale territoriale che ha fatto di Matera la Capitale Europea della Cultura nel 2019 e città di virtuosa in una miriade di iniziative, tra le quali Il Piccolo Festival delle Arti (giunto quest’anno alla terza edizione con le sue quattro serate dedicate a Arte, Cinema, Teatro e Musica nell’ex ospedale San Rocco dal 9 al 30 luglio p.v.).

Il Presidente del Circolo Culturale La Scaletta, Francesco Paolo Di Pede e il direttore artistico del Piccolo Festival delle Arti, Edoardo Delle Donne saranno ospiti del mio programma radiofonico settimanale Storia&Storie.

L’intervista andrà in onda in diretta martedì 2 luglio  alle 12.15 e, in replica, giovedì 4 luglio alle ore 17.30 su  RadioRegional (AM – Onde Medie sulla frequenza 1440 kHz)oal link: https://www.radio-italiane.it/regional-radio

In podcast al link: https://www.regionalradio.eu/onair/podcast/storiaestorie/

Data:

1 Luglio 2024

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *