Traduci

IL PROGETTO EUROPEO MED DESIRE ALLO SMART ENERGY EXPO

Le attività di cooperazione in corso tra cinque Paesi della sponda nord e sud del Mediterraneo (Italia, Spagna, Egitto, Libano e Tunisia, partner del progetto europeo MED-DESIRE) in tema di politiche per lo sviluppo dell’efficienza energetica e delle tecnologie solari, verranno illustrate il 9 ottobre in una delle Energy Efficiency Lectures di ENEA che si terranno a Verona, nell’ambito di Smart Energy Expo, manifestazione dedicata a soluzioni, prodotti e tecnologie per l’efficienza energetica.

cms_1276/Regione_Puglia_ENPI-logo-1024x207.jpg

Con il supporto di Regione Puglia, Ministero dell’Ambiente ed ENEA, il progetto MED-DESIRE – cofinanziato dal programma europeo ENPI CBC MED – sta sviluppando linee guida per la definizione di “ordinanze solari” e di meccanismi di incentivazione, schemi aggiornati di certificazione/qualificazione di componenti e sistemi per l’efficienza energetica e le energie rinnovabili, programmi di training degli operatori ad essi collegati. Tutte le attività sono pensate “su misura” per i Paesi beneficiari: tengono conto delle loro specificità, facendo riferimento a esperienze, standard e buone pratiche europee. La partecipazione di MED-DESIRE a Smart Energy Expo – uno spazio dedicato al progetto è stato allestito presso l’area espositiva ENEA – offre importanti opportunità di promozione, contatto e scambio di conoscenze con un network nazionale e internazionale di alta competenza, costituito da imprese, operatori finanziari, mondo scientifico e istituzionale.

cms_1276/VERONA_FIER.jpg

Di particolare interesse sarà la partecipazione al Verona Efficiency Summit dell’8 ottobre, dove policy maker nazionali e internazionali si confronteranno sul tema dell’efficienza energetica e assistere alla conferenza degli Stati Generali dell’Efficienza Energetica del 9 ottobre, in cui verranno resi noti e discussi i risultati della consultazione nazionale pubblica finalizzata all’elaborazione di proposte e soluzioni per un uso più efficiente delle risorse energetiche.

cms_1276/4b52df204ca489046dc3b8e8396cf096_XL.jpg

MED- DESIRE

MEDiterranean DEvelopment of Support schemes for solar Initiatives and Renewable Energies

Avviato nel febbraio 2013, il progetto ha una durata di 35 mesi (fino a dicembre 2015) e mira a diffondere l’efficienza energetica e, in particolar modo, l’energia solare in tutta l’area del Mediterraneo, attraverso lo studio di piani di finanziamento innovativi e di strumenti d’incentivazione del mercato.

Target specifici di MED-DESIRE sono le amministrazioni centrali e locali, istituzioni e agenzie dei paesi partner, le piccole e medie imprese locali, tecnici e professionisti, gli istituti finanziari, le associazioni imprenditoriali e i distretti industriali. I beneficiari finali, che potranno usufruire dell’impatto a lungo termine del progetto, sono le comunità locali, i consumatori di energia e i centri di ricerca e le università.

MED- DESIRE ha un budget totale di €4.470.463,70, finanziato al 90% dall’Unione Europea attraverso lo Strumento europeo di Vicinato e Partenariato. Il Programma ENPI CBC Med mira a rafforzare la cooperazione tra l’Unione Europea e le regioni dei paesi partner poste lungo le rive del Mar Mediterraneo.

I partner :

  • Regione Puglia – Servizio Ricerca Industriale e Innovazione (Italia) – capofila
  • Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare (Italia)
  • Enea – Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile (Italia)
  • Agenzia Andalusa per l’Energia (Spagna)
  • Istituto Andaluso di Tecnologia (Spagna)
  • Centro di Ricerche Energetiche, Ambientali e Tecnologiche – Piattaforma solare di Almeria (Spagna)
  • Agenzia Nazionale per la Conservazione dell’Energia (Tunisia)
  • Centro per la Conservazione dell’Energia (Libano)
  • Autorità per l’Energia Nuova e Rinnovabile (Egitto)

Obiettivo generale

L’obiettivo principale di MED-DESIRE è quello di facilitare l’adozione di energia solare ed efficienza energetica nelle regioni di destinazione, con la realizzazione di un’efficace cooperazione transfrontaliera tra i paesi partner e la sensibilizzazione dei cittadini sui relativi benefici per l’ambiente e per lo sviluppo locale sostenibile. Il progetto sostiene il trasferimento di conoscenza nei paesi partner e mira ad attuare, dimostrare e diffondere esempi di buone pratiche replicabili riguardanti i quadri legislativi, normativi, economici ed organizzativi e i meccanismi di finanziamento innovativi.

Obiettivi realizzativi:

  • Rafforzare le capacità delle amministrazioni pubbliche e delle istituzioni regionali;
  • ottenere superiori e più diffuse competenze di tecnici e professionisti locali, atte a rimuovere i principali ostacoli tecnici alla distribuzione della tecnologia solare;
  • definire meccanismi finanziari innovativi su misura e strumenti di incentivazione del mercato volti a sostenere l’ampia diffusione di tecnologie energetiche solari;
  • raggiungere una maggiore consapevolezza e un forte approccio partecipativo tra gli attori locali pubblici e privati;
  • determinare un ampio consenso tra i principali stakeholder pubblici e privati ​​sul ruolo centrale delle energie rinnovabili per lo sviluppo sostenibile e la protezione dell’ambiente;
  • stabilire nei paesi europei e mediterranei un quadro di cooperazione tra i fornitori di tecnologie e servizi energetici per favorire lo sviluppo di un mercato comune dell’energia sostenibile.

Principali attività:

  • Benchmarking delle politiche nazionali/regionali e dei programmi incentrati sul solare e sull’efficienza energetica
  • Analisi delle attuali procedure di certificazione delle tecnologie solari nei paesi partner del Mediterraneo e nelle regioni europee
  • Elaborazione di raccomandazioni e piani d’azione per il miglioramento del quadro legislativo e normativo
  • Iniziative di capacity building per i tecnici e i professionisti dell’energia solare per garantire la qualità dei componenti e degli impianti
  • Attività di formazione destinate ai decisori politici che si occupano della regolamentazione dell’energia solare
  • Elaborazione di strumenti finanziari innovativi e di stimolo al mercato

Targetgroup:

  • Amministrazioni centrali e locali, istituzioni e agenzie che miglioreranno il proprio bagaglio conoscitivo sulle questioni tecniche, legislative e finanziarie che potranno poi facilitare lo sviluppo di politiche
  • PMI locali e professionisti, che miglioreranno le proprie conoscenze sulle tecnologie solari e sulle opportunità offerte dal mercato
  • Istituzioni finanziarie che necessitano di informazioni chiare e affidabili sulle tecnologie, sui costi di investimento, sui tempi di recupero e i tassi di rendimento interni, nonché su un quadro normativo stabile
  • Organizzazioni a sostegno delle imprese, associazioni imprenditoriali e distretti industriali, che saranno coinvolti nelle campagne di sensibilizzazione e potenzieranno il loro ruolo di riferimento per le PMI su entrambe le sponde del Mediterraneo

Beneficiari finali:

  • Comunità locali e i cittadini in generale
  • Consumatori di energia (al dettaglio e industriale)
  • Centri di ricerca e Università

Autore:

Data:

7 Ottobre 2014