Traduci

IL TRADIMENTO…

Perché mi tradisci? Chiede l’amante ferito. A caccia soprattutto della causa reale. Le risposte spesso sono la parte peggiore.

cms_1996/tradimento-danni-economici.jpg

Al primo posto resta il classico: «Chi? Io? No! Non è vero! Ma come ti permetti!». Seguono: «Ti giuro che é successo solo una volta, tanto tempo fa, e con una persona che non c’è più e/o… che non conta nulla per me»; «Non volevo, sono stato costretto/a, dalla circostanza… mi ha provocato, avevo bevuto, ho ceduto … ma per me non è significato nulla!». Una cosa veloce e indolore. Senza alcun coinvolgimento.

Queste bugie, ma la domanda resta sempre la stessa: perché?

cms_1996/coppia_fedeltà.jpg

Le risposte vere, inconfessabili, quelle che vanno azzittite e mai svelate per paura di far male all’altro ma soprattutto a se stessi sono purtroppo altre:«Perché avevo voglia di trasgredire!»; «Perché non ti amo più»; «Perché ieri eri passione, oggi solo un caro affetto»; «Così, tanto per vedere se piaccio ancora in giro»; «Perché mi sono innamorato/a di un’altra persona»;«Per fartela pagare per qualcosa»; «Perché se ti lascio mi porti via tutto: casa, soldi, amici e figli. Quindi scendo a questo compromesso pur di mantenere un fragile equilibrio e non subire la tua vendetta».

cms_1996/litigi-di-coppia.jpgPer noia, per rabbia, per disinteresse, per egoismo, per gusto, per un nuovo amore. Fra i tanti i motivi da segnalare è interessante riflettere su una indagine svolta da Christin Munsch, una giovane sociologa della “Cornell University”secono la quale: Sebbene molte donne scelgono l’uomo anche per il suo conto in banca; questo perché mosse dal desiderio inconscio di sicurezza quando è la donna a guadagnare di più all’interno della coppia l’uomo è frustrato!

E come reagisce alla frustrazione?

cms_1996/investigazioni-coniugali.jpg

Tende a ricostruire l’orgoglio ferito e a superare il sentimento di inadeguatezza concedendosi una serie di “scappatelle”, in modo da riaffermare il proprio potere di maschio.In altre parole, l’uomo “mantenuto” “o che guadagna molto meno” tradirà molto di più dell’uomo che “mantiene!”Questo deriva da un meccanismo automatico compensativo mirato a imporre nuovamente il suo ruolo di capofamiglia, temporaneamente offuscato dalla ricchezza e dal prestigio sociale della propria donna.

“Tradisco, ergo sum”.

cms_1996/tradimento_(1).jpg

Lo studio che dimostra questa teoria arriva dagli USA; l’indagine che collega il tradimento maschile alla maggiore disponibilità economica della donna si intitola: “Gli effetti della disparità economica sull’infedeltà tra uomo e donna”.

Data:

25 Marzo 2015