Traduci

IMMUNITA’ REVOCATA A MARINE LE PEN

Il leader del Front National, Marine Le Pen, europarlamentare dal 2004, non gode più dell’immunità prevista dall’Unione Europea per i propri parlamentari.Così il Parlamento europeo si esprime a seguito della richiesta di “parte” di quella Francia che non gradisce la politica e la dottrina della leader, candidata alle ormai prossime elezioni presidenziali in Francia, “colpevole” di avere pubblicato sul proprio social twitter, immagini di vittime delle atroci esecuzioni attuate dallo Stato Islamico.

cms_5678/2_.jpg

Marine Le Pen, leader di un nuovo movimento populista che acquisisce sempre più consensi anche in Europa, condanna da sempre e con fermezza lo Stato Islamico, l’organizzazione terroristica che negli ultimi anni ha provocato la morte di migliaia di innocenti non solo in Occidente. E lo fa anche condividendo e pubblicando le esecuzioni umane di cui è responsabile.Le immagini e i video di tali esecuzioni sono accessibili nella rete internet da chiunque, pubblicati e commentati positivamente dagli stessi esecutori materiali. Non vi è censura. Non vi è controllo.

cms_5678/3.jpg

“Parte” della “giustizia” francese ritiene però che la condivisione e la pubblicazione di tali immagini o di video da parte di una leader come Marine Le Pen possano incitare all’odio razziale, al terrorismo ed alla violenza. E così la leader di estrema destra si vede indagata per “pubblicazioni di immagini violente”. Lei che è sostenuta recentemente non solo dalla destra francese ma anche dalla sinistra e da un numero in forte aumento di immigrati regolari che riconoscono i diritti e i valori nazionali francesi.

cms_5678/4_.jpg

Lei che ritiene che l’immigrazione irregolare ed il terrorismo sono tra i principali problemi della crisi economica e culturale della Francia, che lo Stato Islamico deve essere eliminato, che è necessario diffondere le barbarie e le atrocità da quest’ultimo attuate al fine di sensibilizzare il “suo” popolo, dovrà ora difendersi dalle accuse di istigazione all’odio razziale ed al terrorismo. Lei che probabilmente continuerà la campagna elettorale non considerando tali accuse poiché, nonostante la revoca dell’immunità del Parlamento Europeo, a parere di chi scrive, sono infondate.

Data:

3 Marzo 2017