Traduci

IN ITALIA ULTERIORI 81.811 CONTAGI E ALTRI 182 MORTI

cms_25331/4.jpg

cms_25331/Min_Sanita_ISS_Prot_Civ.jpgIn Italia ulteriori 81.811 contagi e altri 182 morti

In Italia nelle ultime 24 ore ci sono stati 81.811 nuovi casi di coronavirus e 182 decessi, secondo i dati del ministero della Salute.

L’aumento dunque su base settimanale è del 2%, in netto rallentamento rispetto alla scorsa settiman

Tra antigenici e molecolari i tamponi sono stati 545.302 e il tasso di positività è salito al 15%, rispetto al 14,8% di ieri.

Per quanto riguarda i ricoveri, nel saldo tra entrate e uscite, il numero di pazienti in terapia intensiva è in calo (19 in meno), mentre aumentano le persone nei reparti Covid (sono 90 in più). Attualmente in rianimazione sono ricoverati 447 pazienti, in area medica.

cms_25331/italia.jpg

I dati delle Regioni

(Bollettino Covid-19 delle ore 18,00 – 24 Marzo 2022)

LOMBARDIA

Sono 9.300 i nuovi contagi da covid in Lombardia secondo il bollettino di oggi, 24 marzo. Registrati inoltre altri 34 morti. 1.492 i nuovi casi a Milano. 39.141 il totale delle vittime nella regione da inizio pandemia. I tamponi effettuati sono 78.153 mentre il rapporto test/positivi si attesta all’11,8%. In calo i ricoveri in terapia intensiva: sono 41 (-6) mentre aumentano i ricoverati nei reparti ordinari: 965 (+25).

Nel dettaglio, sono 3.102 i nuovi positivi al Covid registrati nella provincia di Milano nelle ultime 24 ore, di cui 1.492 a Milano città. Lo rende noto Regione Lombardia. Quanto alle altre province lombarde, a Bergamo i casi sono 566, a Brescia 1.103, a Como 560, a Cremona 308, a Lecco 378, a Lodi 132, a Mantova 411, a Monza 784, a Pavia 476, a Sondrio 133 e a Varese 956.

CAMPANIA

Sono 8.828 i nuovi contagi da Coronavirus oggi, 24 marzo 2022 in Campania, secondo i dati Covid-19 dell’ultimo bollettino della Regione. Da ieri ci sono stati 2 morti. Nelle ultime 24 ore sono stati processati 48.143 tamponi, tra molecolari e antigenici. In Campania sono 37 i pazienti Covid ricoverati in terapia intensiva, 611 i pazienti Covid ricoverati in reparti di degenza.

LAZIO

Sono 9.235 i nuovi contagi da Coronavirus oggi, 24 marzo 2022 nel Lazio, secondo i dati Covid-19 dell’ultimo bollettino della Regione. Da ieri sono stati registrati 20 morti. Nelle ultime 24 ore sono stati processati 11.593 tamponi molecolari e 47.123 tamponi antigenici con un tasso di positività al 15,7%.I ricoverati sono 1.116, 19 in più da ieri, 71 le terapie intensive occupate, 2 in più di ieri, e 7.107 i guariti. I casi a Roma città sono a quota 4.576.

Nel dettaglio: la Asl Roma 1 registra 1.761 nuovi casi e 2 decessi nelle ultime 24 ore, nella Asl Roma 2 sono 1.609 i nuovi casi e 4 i decessi; nella Asl Roma 3 sono 1.206 i nuovi casi e 2 i decessi; nella Asl Roma 4 sono 370 i nuovi casi e 1 decesso; nella Asl Roma 5 sono 782 i nuovi casi e 3 i decessi; nella Asl Roma 6 sono 879 i nuovi casi e 4 i decessi. Nelle province si registrano 2.628 nuovi casi. In particolare: la Asl di Frosinone registra 864 nuovi casi; la Asl di Latina 980 nuovi casi e 1 decesso; la Asl di Rieti 309 nuovi casi e 2 decessi, mentre nella Asl di Viterbo sono 475 i nuovi casi e 1 decesso.

VENETO

Sono 8.337 i nuovi contagi da coronavirus oggi 24 marzo in Veneto, secondo i numeri della regione nell’ultimo bollettino Covid-19 di Azienda Zero (ieri erano 6.287). Si registrano altri 10 morti. Il totale dei casi da inizio pandemia sale a 1.444.562, mentre gli attualmente positivi sono 73.374. Il totale dei decessi da inizio pandemia ha superato i 14mila (14.087).

Negli ospedali veneti sono ricoverate 478 persone in area medica (ieri erano 468) e 24 in terapia intensiva (ieri erano 27). Negli ospedali di comunità i ricoverati positivi sono 106. Nella giornata di ieri sono state somministrate 2.297 dosi di vaccino.

EMILIA ROMAGNA

Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 1.253.009 casi di positività, 4.367 in più rispetto a ieri, su un totale di 22.489 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore, di cui 11.185 molecolari e 11.304. test antigenici rapidi. Complessivamente, la percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti è del 19,4%. Si registrano 16 decessi.

SICILIA

Sono 6.748 i nuovi contagi da Coronavirus oggi, 24 marzo 2022 in Sicilia, secondo i dati Covid-19 dell’ultimo bollettino della Regione. Da ieri ci sono stati 18 morti. Da ieri sono guarite 12.136 persone. Nell’isola ci sono 234.895 positivi, 4.514 casi in meno rispetto a ieri, e di questi 920 sono ricoverati in regime ordinario, 63 in terapia intensiva con 3 nuovi ingressi e 233.912 sono in isolamento domiciliare.

PUGLIA

Sono 8.420 i nuovi contagi da covid in Puglia secondo il bollettino di oggi, 24 marzo. Si registrano inoltre altri 14 morti. 41.866 i test giornalieri effettuati, 113.156 le persone attualmente positive nella regione e 609 quelle ricoverate in area non critica. 38 le persone in terapia intensiva. Dall’inizio della pandemia sono 867.522 i casi totali, 9.470.727 i test eseguiti, 746.470 le persone guarite, 7.896 quelle decedute.

PIEMONTE

Sono 3.086 contagi i nuovi contagi da covid in Piemonte secondo il bollettino di oggi, 24 marzo. Si registrano inoltre altri 3 morti.I nuovi casi sono pari al 9,6% di 32.308 tamponi eseguiti, di cui 28.417 antigenici. Il totale dei casi positivi diventa 1.034.984, di cui 88.316 Alessandria, 47.643 Asti, 39.721 Biella, 135.875 Cuneo, 78.075 Novara, 549.398 Torino, 36.828 Vercelli, 37.767 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 5.150 residenti fuori regione ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 16.211 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

CALABRIA

Sono 3.452 i nuovi contagi da Coronavirus oggi, 24 marzo 2022 in Calabria, secondo i dati Covid-19 dell’ultimo bollettino della Regione. Da ieri sono stati registrati 11 morti per un totale di 2.257 decessi da inizio pandemia. Nelle ultime 24 ore sono stati processati 15.802 tamponi, tra molecolari e antigenici. Da ieri ci sono stati 1.645 guariti. In calo di 11 unità i ricoveri per un totale di 375, mentre le terapie intensive sono stabili a 13.

ABRUZZO

Sono 2.352 (di età compresa tra 4 mesi e 97 anni) i contagi da coronavirus in Abruzzo oggi, 24 marzo 2022, secondo numeri e dati covid del bollettino della regione. Si registrano 4 morti. Dei positivi odierni, 1.670 sono stati identificati attraverso test antigenico rapido. Il bilancio dei pazienti deceduti registra 4 nuovi casi (di età compresa tra 64 e 89 anni, 1 in provincia dell’Aquila, 2 in provincia di Teramo, 1 in provincia di Pescara) e sale a 3058.

Registrati altri 712 guariti. Gli attualmente positivi in Abruzzo (calcolati sottraendo al totale dei positivi, il numero dei dimessi/guariti e dei deceduti) sono 44.338 (+1.589 rispetto a ieri), come comunica l’Assessorato regionale alla Sanità precisando che nel totale sono ricompresi anche 5.881 casi riguardanti pazienti di cui non si hanno notizie e sui quali sono in corso verifiche.

Sono 270 i pazienti (+3 rispetto a ieri) ricoverati in ospedale in area medica; 13 (invariato rispetto a ieri) in terapia intensiva, mentre gli altri 44.048 (+1586 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl. Nelle ultime 24 ore sono stati eseguiti 4.537 tamponi molecolari e 12.397 test antigenici. Il tasso di positività, calcolato sulla somma tra tamponi molecolari e test antigenici del giorno, è pari a 13,88%.

SARDEGNA

Sono 2.107 i nuovi contagi da covid in Sardegna secondo il bollettino d oggi, 24 marzo. Si registrano inoltre altri 8 morti. Sono stati processati in totale, fra molecolari e antigenici, 12.609 tamponi. I pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva sono 16 (-2). I pazienti ricoverati in area medica sono 319 (-3). Sono 29.409 i casi di isolamento domiciliare (+103).

TOSCANA

Sono 5.446 i contagi da coronavirus in Toscana oggi, 24 marzo 2022, secondo numeri e dati covid del bollettino della regione anticipato sui social dal governatore Eugenio Giani. “I nuovi casi registrati in Toscana sono 5.446 su 35.774 test di cui 8.442 tamponi molecolari e 27.332 test rapidi. Il tasso dei nuovi positivi è 15,22% (62,1% sulle prime diagnosi)”, scrive Giani, aggiungendo che i vaccini attualmente somministrati in Toscana sono 8.788.936 di cui 2.339.572 dosi booster.

BASILICATA

In Basilicata sono 1.033 i nuovi contagi da covid secondo il bollettino di oggi, 24 marzo. Non si registrano invece nuovi decessi. 4.166 i tamponi (molecolari e antigenici) effettuati nelle ultime 24 ore. Sono state registrate 440 guarigioni. I ricoverati per Covid-19 sono 101 (+3) di cui 3 in terapia intensiva: 57 (di cui 1 in TI) nell’ospedale di Potenza; 44 (di cui 2 in TI) in quello di Matera. Nel complesso gli attuali positivi residenti in Basilicata sono circa 23.300. Per la vaccinazione, ieri sono state effettuate 407 somministrazioni. Finora 467.768 lucani hanno ricevuto la prima dose del vaccino (84,5 per cento della popolazione che ammonta a 553.254 residenti), 440.760 hanno ricevuto la seconda (79,7 per cento) e 349.342 sono le terze dosi (63,1 per cento), per un totale di 1.258.041 somministrazioni effettuate.

FRIULI VENEZIA GIULIA

Sono 1.240 i nuovi contagi da covid in Friuli Venezia Giulia secondo il bollettino di oggi, 24 marzo. Si registrano inoltre altri 9 morti. Su 4.506 tamponi molecolari sono stati rilevati 351 nuovi contagi, con una percentuale di positività del 7,79%. Sono inoltre 8.011 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati 889 casi (11,1%). Le persone ricoverate in terapia intensiva scendono a 3, mentre i pazienti ospedalizzati in altri reparti risultano essere 133. Lo ha comunicato il vicegovernatore della Regione con delega alla Salute Riccardo Riccardi.

cms_25331/CORONAVIRUS-_NOTIZIE_E_PROVVEDIMENTI.jpg

cms_25331/Nino_Cartabellotta,_presidente_della_Fondazione_Gimbe.jpgCovid Italia, report: 500mila contagi in 7 giorni, virus corre al Sud

Situazione contagi Covid in Italia, c’è oggi “un netto incremento dei nuovi casi (502.773) in una settimana, il maggior incremento si registra al Sud mentre Nord-Ovest, Nord-Est e Centro si attesta al 30% e nelle isole al 17,7%. Salgono i ricoveri in area medica (+496) e calano, anche se in misura minore rispetto alla scorsa settimana, i ricoveri in terapia intensiva (-47) e diminuiscono i decessi (924)”. E’ il quadro che fa il monitoraggio della fondazione Gimbe nella settimana 16-22 marzo.

“Per la seconda settimana consecutiva – afferma Nino Cartabellotta, presidente della Fondazione Gimbe – sono in netto aumento i nuovi casi settimanali, che salgono intorno a quota 500 mila, con un incremento del 32,4% e una media mobile a 7 giorni che passa da circa 54 mila casi del 15 marzo a quasi 72 mila il 22 marzo (+24,4%)”.

cms_25331/FONDAZIONE_GIMBE.jpgCampagna vaccini al palo, riaperture a rischio

Vaccino anti Covid, “al 23 marzo sono state somministrate 47.794 quarte dosi. In base alla platea ufficiale (791.376), aggiornata al 9 marzo, il tasso di copertura nazionale per le quarte dosi è del 6% con nette differenze regionali: dallo 0,5% della Calabria al 30,4% della Piemonte. La campagna vaccinale è al palo e serve una forte spinta per non compromettere roadmap riaperture”. E’ l’allarme che lancia oggi la Fondazione Gimbe nel suo ultimo monitoraggio. “Delle 7.338.927 persone che non hanno ancora ricevuto la dose booster, 2,53 milioni potrebbero riceverla subito, mentre gli oltre 4,8 milioni di guariti da meno di 120 giorni non sono candidati a riceverla nell’immediato”, ricorda il report.

Al 23 marzo “sono ancora 6,96 milioni le persone che non hanno ricevuto nemmeno una dose di vaccino, di cui 2,45 milioni temporaneamente protette in quanto guarite da Covid-19 da meno di 180 giorni. Di conseguenza – avverte Gimbe – le persone attualmente vaccinabili sono circa 4,51 milioni, un dato che non tiene conto delle esenzioni di cui non si conosce il numero esatto”.

“Tutti i dati dimostrano che la campagna vaccinale è ormai in una fase di stallo – sottolinea Nino Cartabellotta, presidente Fondazione Gimbe – nonostante vi siano attualmente oltre 4,5 milioni di persone vaccinabili con prima dose e 2,5 milioni con dose booster. I tassi di copertura vaccinali, infatti, nell’ultimo mese hanno registrato incrementi davvero esigui”.

Data:

25 Marzo 2022