Traduci

Incidente ferroviario in India. Sale a 107 il numero dei morti. 200 i feriti. Bilancio ancora provvisorio

12.30: sale a 107 il numero dei morti e a 200 quello delle persone ferite nell’incidente ferroviario avvenuto alle 3.10 di domenica (22.40 di sabato ora italiana) nello stato dell’Uttar Pradesh, nei pressi di Pukharayam, non lontano da Kanpur. 75 persone avrebbero riportato lesioni gravi. Si lavora incessantemente per estrarre i corpi dalle lamiere. Alcune vetture si sarebbero accartocciate nell’impatto, intrappolando al loro interno i passeggeri.

Poco prima delle 8,00 di stamani è stata diffusa la notizia del deragliamento di un treno in India, nello stato settentrionale dell’Uttar Pradesh, vicino al confine con il Nepal, tra le località di Pukharayam e Kanpur, importante snodo ferroviario del Paese.Al momento si registrano 96 vittime e circa 200 feriti. Si tratterebbe di una delle peggiori tragedie ferroviarie verificatesi negli ultimi anni.I feriti, molti dei quali in condizioni serissime, sono stati trasportati, con l’ausilio di circa 20 ambulanze, negli ospedali di Kanpur, a circa 100 km dal luogo dell’incidente, avvenuto intorno alle 3,00 del mattino per cause ancora da accertare.Si sa solo che 14 delle vetture appartenenti al convoglio, sarebbero deragliate. Ovviamente in merito all’accaduto è stata aperta un’indagine.La circostanza è stata resa nota da Zaki Ahmed, ispettore generale della polizia locale in una conferenza stampa.

cms_4974/2.jpg

“Due delle vetture sono completamente distrutte -ha spiegato Singh Daljeet Choudhury,ufficiale di polizia dell’Uttar Pradesh – Il bilancio delle vittime potrebbe aumentare”.La maggior parte dei deceduti e dei feriti in modo grave, viaggiava nelle prime due carrozze, che si sono capovolte.Le Ferrovie indiane hanno annunciato un risarcimento di 350.000 rupie (7.500 dollari) alle famiglie delle vittime e 50.000 rupie (900 dollari statunitensi) ai feriti più gravi.Attualmente sono al lavoro gli uomini dell’esercito e i medici dell’aviazione per completare le operazioni di soccorso e assistere i feriti sul posto, mentre autobus privati vengono utilizzati per il trasporto dei passeggeri che non hanno riportato ferite. Numerose lamiere sono state tagliate per liberare i corpi ancora in vita.I testimoni hanno raccontato di essere stati svegliati da un enorme boato e di essere stati scaraventati a terra.“Ci siamo svegliati per un grande tonfo questa mattina. Era buio pesto e il rumore era assordante. Per fortuna sono sopravvissuto”, ha detto Sunil Rai. ” “Ci siamo svegliati quando il treno si è fermato improvvisamente e con un forte rumore stridente. Siamo usciti e abbiamo visto ruote e altre parti del binari del treno sparsi”, ha raccontato un altro passeggero alla NDTV.All’Associated Press, un altro passeggero ha dichiarato che secondo lui il treno procedeva a velocità regolare, ma che, poco prima del deragliamento si era “improvvisamente fermato”.

cms_4974/3.jpg

Non sono tardate le parole del primo ministro indiano, Narendra Modi, che ha espresso, affidandosi a Twitter, rammarico per l’accaduto: “I miei pensieri vanno alle famiglie delle vittime” aggiungendo poi che una volta individuati i responsabili “contro di loro saranno prese le misure più severe possibili”.Le persone che ogni giorno si spostano in treno sono circa 20 milioni in India.

Data:

20 Novembre 2016