Traduci

Iraq, il premier: “Vittoria su Is, Mosul è libera”

cms_6688/mosul_libera_1_afp.jpgIl primo ministro iracheno Haider al-Abadi è arrivato a Mosul e ha proclamato la vittoria del suo esercito contro le milizie dello Stato Islamico che occupavano la città.

L’inviato speciale americano per la Coalizione Globale contro l’Is, Brett McGurk, ha confermato che al-Abadi è arrivato in città “per congratularsi con le forze di sicurezza e il popolo iracheno per la vittoria contro l’Is in città”.

La battaglia per la riconquista di Mosul, condotta dalle forze irachene con l’appoggio aereo della coalizione a guida americana, è iniziata lo scorso 17 ottobre. Le forze dello Stato Islamico avevano catturato Mosul nel giugno 2014 e vi avevano proclamato la nascita di un “califfato” esteso fra Iraq e Siria.

Siria, scattato il cessate il fuoco concordato da Trump e Putin

cms_6688/siria_auto_afp.jpgE’ entrato in vigore a mezzogiorno (ora locale) il cessate il fuoco nel sud ovest della Siria, annunciato a margine del G20 di Amburgo. Già da ieri fonti siriane riferivano di una situazione di calma prevalente nelle aree interessate, a ridosso della frontiera con la Giordania.

Il cessate il fuoco è stato concordato durante l’incontro ad Amburgo fra i presidenti americano e russo, Donald Trump e Vladimir Putin. Nell’intesa è coinvolta anche la Giordania.

Istanbul, centinaia di migliaia in piazza contro Erdogan

cms_6688/Turchia_manifestanti_controErdogan_afp.jpgCentinaia di migliaia di manifestanti si sono riuniti a Istanbul a conclusione della ’marcia per la democrazia’. L’opposizione chiede la fine dello stato di emergenza in Turchia. Circa 15mila i poliziotti schierati in occasione del corteo. “Abbiamo marciato per la giustizia che non c’è”, ha detto Kemal Kilicdaroglu, leader del partito di opposizione Chp. “Abbiamo marciato per i dipendenti pubblici licenziati ingiustamente per decreto, abbiamo marciato perché siamo contro il regime di un uomo solo”, ha aggiunto Kilicdaroglu riferendosi al presidente Recep Tayyp Erdogan. La marcia, ha spiegato il leader del partito di opposizione, è stata organizzata in onore delle migliaia di persone che sono state incarcerate dopo il fallito colpo di stato dello scorso anno. La folla ha risposto scandendo lo slogan “diritti, legge e giustizia”.

Autore:

Data:

10 Luglio 2017