Headlines

Traduci

Ismail Kadaré: “Comandante della legione d’Onore”

Il primo augurio per il grande scrittore albanese viene dal Ministro degli Esteri Ditmir Bushati. “ Il 2016 comincia con una fantastica notizia: Kadaré è stato decorato “Comandante della Legione d’Onore”, il titolo più alto in Francia. Grande onore per Kadaré e l’intera Albania”, posta Bushati in un Tweet. Questo titolo si assegna ogni anno a una personalità di spicco in Francia. Quest’anno è stato assegnato a uno dei piu grandi scrittori albanesi che con la sua opera ha portato la lingua albanese nelle cime più alte e in tantissimi paesi del mondo, come posta anche il Premier Albanese Edi Rama in un Tweet dedicato a #Kadare

cms_3226/foto_2_.jpg

Dopo il premio Principe delle Asturie in Spagna, pochi anni fà, questo è un’altro titolo d’onore non solo per Kadaré come scrittore ma per tutto il suo paese Albania orgogliosa di lui. Scrittore di romanzi, saggi, poesie, antologie e sceneggatore albanese Kadaré, autore del “Generale dell’armata morta” e dei “Tamburi della pioggia”, è stato più volte candidato alla selezione finale per il Premio Nobel, ed è membro d’onore all’Accademia Francese.

cms_3226/foto_3_.jpg

La sua opera letteraria è molto varia, ma i contributi maggiori sono nel campo della poesia e del romanzo.

Nel 1993 vince il Premio Mediterraneo per stranieri con La Pyramide.
Dal 1996 è membro associato a vita dell’Académie des sciences morales et politiques, dove ha preso il posto che era stato di Karl Popper.
Nel 2005 gli fu riconosciuta la prima edizione del Internationalen Booker Prize, mentre nel 2009 vince il premio Principe delle Asturie per la letteratura. Nello stesso anno gli è stata conferita la Laurea Honoris Causa in Scienze della Comunicazione Sociale e Istituzionale dall’Università di Palermo, voluto fortemente dagli arbëreshë di Piana degli Albanesi.

cms_3226/foto_4.jpgDal 1990 trascorre la sua vità tra Tirana e Pairigi dove ha chiesto asilo politico per esprimere pubblicamente a livello internazionale la sua disapprovazione nei confronti della dirigenza comunista in Albania. É a Tirana che un giorno l’ho visto seduto all’interno dell’aeroporto Madre Teresa, con la sua bellissima moglie Helena. Esitavo di avvicinarmi a questa maestosa figura, a lui che avevo letto e studiato nei libri di scuola, mentre mancavano pochi minuti al nostro imbraco mi alzo di fretta insieme alla mia amica con le gambe che ci tremavano e una voce che sembrava non volesse uscire salutiamo il più grande scrittore delle due epoche Albanese che con grande finezza porta le sue opere in tutto il mondo, lui, Ismail Kadare con il quale noi albanesi ci sentiamo orgogliosi nel mondo quando si tratta di arte e letteratura,. Questa è una foto che mi porterà sempre a rivivere uno dei momenti più emozionanti della mia vità e oggi mi sento più orgogliosa che mai.

Autore:

Data:

5 Gennaio 2016