Headlines

Traduci

ITALRGUBY: TRA POCHI GIORNI SI FA SUL SERIO

A poco più di una settimana all’esordio autunnale dell’Italrugby nella sfida oltreoceano con l’Irlanda, cresce l’attesa di tifosi e appassionati della palla ovale per assistere alle partite dei Cattolica Test Match. L’evento, che vedrà la nazionale italiana di rugby impegnata contro Georgia, Australia e Nuova Zelanda, è stato presentato ufficialmente mercoledì mattina al NHOW Hotel di Milano alla presenza del Presidente Federale Alfredo Gavazzi, diPaolo Bedoni, Presidente di Cattolica Assicurazioni accompagnato dall’Amministratore Delegato, Alberto Minali, di Gianluca Pavanello, CEO di Macron (sponsor tecnico) e di Alessandro Araimo, Amministratore Delegato Discovery Italia (DMax).

il Presidente FIR“Inizia un anno lungo e difficile per Conor (ndr, si riferisce al ct dell’Italia, O’Shea), per la sua squadra, per tutto il rugby italiano cheaffrontiamo con la fiducia che ci deriva dalla consapevolezza di aver intrapreso il giusto percorso, confortati dai risultati e dalle prestazioni positive delle nostre due Franchigie in questa prima tranche di stagione […] I Cattolica Test Match rappresentano un grande evento per il pubblico sugli spalti e per quello a casa, uno straordinario mezzo di veicolazione del nostro sport presso appassionati vecchi e nuovi di tutte le età, un processo nel quale la messa in onda in chiaro da parte di Discovery Italia con il canaleDMAX riveste un ruolo cruciale”.Riguardo al match contro i detentori del Trofeo Sei Nazioni 2018, è stata diramata la formazione che scenderà in campo il 3 novembre a Chicagoalle ore 22 italiane. Tante le novità nella formazione titolare : i gradi di capitano vengono affidati al centro miranese Michele Campagnaro, al debutto nel ruolo e che torna a fare coppia in mezzo al campo con l’ex compagno di Club Luca Morisi. Inedito per l’azzurro anche il triangolo allargato con Sperandio ad estremo e la coppia di ali Bellini/Bisegni, mentre in mediana la scelta è per Canna mediano d’apertura e Tito Tebaldi a mediano di mischia. Interza lineavedremo debuttare il sudafricano delle Zebre Rugby Club Johan Meyer, scelto come flanker insieme al connazionale Abraham Steyn mentre la maglia numero otto viene affidata a Renato Giammarioli, reduce da una prestazione da Man of the Match in Challenge Cup nella vittoria delle Zebre RC contro Bristol. Inseconda lineala scelta di O’Shea è per una coppia di grande esperienza internazionale e in PRO14 con Biagi e Fuser, mentre laprima lineaè tutta targata Benetton Rugby con Pasquali a destra, Quaglio a sinistra e Bigi tallonatore. In panchina la scelta del CT è per sei avanti – Fabiani, Traorè, Zilocchi, Lazzaroni, Ruzza, l’esordiente Tuivaiti e la mediana di riserva Palazzani-McKinley, con quest’ultimo pronto a scendere in campo contro il proprio Paese natale.

cms_10639/FOTO_2.jpg

Si tratta, quasi, di una seconda squadra, quella scelta dal commissario tecnico dell’Italia che, durante la presentazione della manifestazione a Milano, accenna al fatto che “quando parliamo di profondità basta vedere la rosa che abbiamo a disposizione per questi test e altri atleti che al momento non sono a disposizione. La competizione in tanti ruoli è aumentata facendo crescere il livello dei singoli giocatori che sanno di dover mettere in campo un grande impegno per conquistare un posto in squadra. La strada intrapresa è quella giusta, ma sappiamo che dobbiamo lavorare ancora. La sinergia con le franchigie è uno degli aspetti chiave della crescita dei nostri giocatori”.

Data:

25 Ottobre 2018