Headlines

Traduci

LA GUARIGIONE SPIRITUALE E’ ALLA PORTATA DI TUTTI

Ci sono uomini che in ogni epoca hanno lasciato traccia del loro operato in maniera più o meno clamorosa, ma Bruno Groening, un tranquillo uomo nato a Danzica nel 1906, di clamoroso aveva una misteriosa quanto portentosa capacità di guarire i malanni di coloro che gli erano accanto. Definito dalla stampa degli anni 50 come un fenomeno vivente, la vera e propria missione di Groening inizia nel 1949 quando , dopo aver superato i disagi di una prigionia in Russia (nella II guerra mondiale) si rende conto che qualcosa nel suo corpo, come una corrente energetica invisibile, riusciva a lambire, in modo del tutto sconosciuto, il corpo, la mente e il cuore dei malati che a lui si rivolgevano. (https://www.youtube.com/watch?v=b4Nhv-sW6Cw )

Cosa spingesse, in quegli anni, folle di persone a percorrere con ogni mezzo e tra mille disagi il suolo tedesco per giungere fino alla dimore di Bruno Groening è del tutto comprensibile poiché in ogni essere umano che si trovi a combattere con una qualsiasi malattia più o meno invalidante, il desiderio e la ferrea volontà di superarla è talmente grande da indurlo a compiere qualsiasi sacrificio pur di riuscire a trasformare la sua intenzione di guarire in una realtà concreta e permanente. Le proprietà taumaturgiche che Bruno Groening dimostrava di possedere finiscono per attrarre l’interesse dei medici che di fronte a guarigioni straordinarie, verificatesi di continuo anche nei loro stessi pazienti , inducono gli operatori responsabili dell’Unità ospedaliera locale a chiederne la collaborazione per patologie di difficile risoluzione.

cms_7720/2.jpgMa come spesso accade negli ambienti medici e nella società, non tutti sono disposti ad uniformarsi al giudizio positivo. Solo coloro che la guarigione l’hanno sperimentata possono esaltarne la grazia e la veridicità perchè il tarlo dello scetticismo e della truffa si annida nella mente di chi non riesce a credere che qualcosa di molto più grande vive in ogni uomo. Qualcosa che esiste ma che non è tangibile e non è visibile. Per questo, un altro grande maestro che istruiva i suoi discepoli sui misteri di questo nostro universo e dell’uomo stesso, pronunciando la nobile quanto profetica frase “Beati coloro che credono senza vedere perché di loro è il regno dei cieli”, offriva all’uomo di strada, come all’uomo dotto, una opportunità di superare con la sua ‘fede’ ogni ostacolo che dovesse presentarsi lungo il suo cammino. Dunque, a causa dello scetticismo e forse anche dell’invidia che questo uomo semplice suscitava in alcuni ambienti medici, Bruno Groening fu sottoposto ad un bagno di accuse che lo portarono anche in tribunale.

cms_7720/3.jpgDalla guarigione straordinaria che Bruno operò a favore di un ragazzino di 9 anni malato di distrofia muscolare progressiva ebbe inizio la sua fama che si estese come una meteora in tutto il mondo, tanto da allarmare le Commissioni Scientifiche e i tribunali. Dopo anni di questa sensazionale e gratuita attività missionaria a favore dei malati, Groening finisce sotto processo e come scrive la giornalista Mara Macrì nel suo articolo ‘IL Mistero Bruno Groening’ : “tra la miseria umana e la contesa , si spalanca un abisso di difetti umani e Bruno Groening commette l’errore di affidarsi a soci interessati soltanto a sfruttarlo lucrando sul suo operato”. Groening viene assolto dai giudici di Monaco di Baviera ma gli viene ordinato di cessare ogni attività. Alla fine, le tante sofferenze psicologiche inflittegli da una classe medica e da giudici incapaci di andare oltre la materia per comprendere che il fenomeno ha radici ‘nel cielo ‘ più che sulla terra, Bruno si ammala di cancro allo stomaco, ma la sorpresa dei medici è grande quando, operato a Parigi, si scopre che i suoi organi erano carbonizzati. Una condizione insolita che potrebbe dare origine a molte ipotesi come quella che la sua energia fosse eccezionalmente superiore a quella di un comune essere umano, cosa che la sua più fervente sostenitrice e collaboratrice Grete Häusler (1922-2007), fondatrice del “Circolo degli Amici di Bruno Gröning”, anch’ella guarita da Groening, nel suo libro Sperimentare la guarigione – questa è verità, riportando le parole di Groening aveva scritto: “ se mi verrà impedito di guarire, i miei organi interni bruceranno”. Il 26 gennaio del 1959 Groening abbandona il suo corpo nella clinica di Parigi di Rue Henner per volare in quel campo di luce eterna che è Dio stesso, ma lascia in eredità a tutti gli uomini un insegnamento grandioso: quella verità che anche il maestro Gesù aveva depositato nella mente di ogni uomo che volesse alzare lo sguardo al cielo da dove, con inesauribile abbondanza, discende una ‘corrente benefica che Bruno Groening chiamava, Hailstrom, corrente guaritrice.

L’energia che guarisce

cms_7720/4p.jpgL’insegnamento di Bruno Groening che oggi viene diffuso in tutto il mondo grazie all’opera di sensibilizzazione del ‘Circolo degli Amici di Bruno Groening’, si basa su poche semplici pratiche meditative che coinvolgono non solo la posizione del corpo ma anche la mente, la quale deve costantemente armonizzarsi con la forza vitale nella quale siamo tutti immersi perchè il processo di guarigione possa avviarsi spontaneamente. Ciò che rende la guarigione possibile è l’abbandono fiducioso e consapevole a questa forza che improvvisamente ed in modo inspiegabile, potrebbe produrre una guarigione istantanea e permanete.

Secondo l’insegnamento di Bruno Groening, non esiste alcuna malattia che non possa essere guarita. La malattia è la conseguenza di pensieri e atti sbagliati. Quando la causa è eliminata, anche le conseguenze spariscono. L’uomo è come una batteria che ha bisogno di ricaricarsi per adempiere a tutti i suoi compiti tramite le energie spirituali, tramite, cioè, quelle onde benefiche che hanno un effetto positivo sugli uomini, se questi vi si collegano coscientemente con la forte volontà di riguadagnare la salute perduta. Groening infatti, era solito ricordare a coloro che guarivano di non essere stato lui l’artefice della guarigione ma Dio ,quella forza vitale cioè che trovasi ovunque in ogni angolo di questo Universo come nell’uomo, per questo a chi lo ringraziava diceva sempre : ringraziate Dio non me. Che la guarigione avvenga è testimoniata da tantissimi casi elencati nei diversi siti che parlano di Groening , scientificamente documentati dai medici che collaborano gratuitamente con i Circoli suddetti.

Lo scopo dell’insegnamento di Bruno Gröning è di infondere felicità, tranquillità e salute a tutti gli uomini che cercano una vita degna di essere vissuta senza sofferenza fisica e spirituale. Pertanto, praticare l’Einstellen (il giusto atteggiamento del corpo e dello spirito) tutti i giorni significa creare una svolta in positivo nella propria vita, concentrandosi sempre sul bene. Quest’ultimo,infatti, opera portando alla intuizione dell’uomo quella verità che è sempre esistita e che continua ad esistere nonostante l’uomo ne abbia perso spesso la cognizione. La verità, cioè, che la guarigione è un atto d’amore di Dio verso l’Uomo, il quale a Lui si rivolge con fede sincera.

cms_7720/5.jpg

Il pensiero di Groening non è molto distante dalla filosofia orientale che vede nello spirito una vera e propria scienza. Allora lasciamo che l’uomo ritorni a riconsiderare il suo corpo come il tempio dell’anima, ossia di Dio, perché quella forza di cui parla Groening altro non è che la forza divina che permea tutto l’universo, oltre che il cuore stesso dell’uomo da cui parte ogni cambiamento positivo e ogni guarigione possibile.

Per approfondimenti: www.bruno-groening.org

Data:

15 Novembre 2017