Traduci

La salute mentale passa dal web

“E – mental Health” permette la cura dei disturbi psichici e la gestione “in remoto” di diversi pazienti. Le stime attestano che il 6% di app sono dedicate alla salute mentale e oltre tremila, nella gamma dei servizi sanitari, sono le offerte scaricabili. Si possono avere informazioni sulle patologie, gestire la terapia e addirittura programmare visite di controllo on-line.

“Dati meritevoli di ulteriori approfondimenti – commentano dal 25°congresso della European Psychiatric Association (Epa) che si è riunito a Firenze – per la messa a punto di strumenti validi che siano utili al superamento di alcuni limiti della psichiatria tradizionale e a garantire la migliore assistenza sanitaria ed un accesso alle cure sempre più ampio a tutti i pazienti affetti da problemi di salute mentale”. La presidente dell’Epa, Silvana Galderisi, sottolinea come la diffusione dei dispositivi portatili e dell’utilizzo di Internet – anche in campo medico – stia determinando un radicale cambiamento negli strumenti di diagnostica. Con l’ausilio di chat e di teleconferenze si possono rassicurare e monitorare pazienti, in un percorso che va dalla diagnosi alla valutazione del quadro clinico, fino al trattamento farmacologico. Secondo Galderisi “una gestione virtuale permette di raggiungere e trattare un maggior numero di persone, specie coloro che temono l’etichetta di malato mentale”. L’E-mental Health è un valido strumento anche per le famiglie, che possono contare continuamente sul supporto medico.

cms_5951/2.jpg

Già nel 2013, secondo la rivista “Nature”, 1500 app erano dedicate alla depressione.A porre l’accento su un tema di difficile impatto sociale, ci ha pensato Valeria Bruni Tedeschi, nel discorso di ringraziamento alla manifestazione dei David di Donatello, menzionando, oltre a tutte le persone che ama, il lavoro della sua preziosa analista.“Ringrazio Franco Basaglia che cambiò radicalmente l’approccio alla malattia mentale in Italia” ha detto dopo aver ritirato il riconoscimento quale migliore attrice nel film “La pazza gioia “ di Paolo Virzì.

Data:

6 Aprile 2017