Traduci

LA SERIE B PRONTA A DECOLLARE. SI APRE CON PARMA – CREMONESE

Ormai ci siamo. Manca davvero poco alla prima giornata del campionato di serie B 2017-18. Un torneo che si preannuncia, come sempre, lungo, difficile, interessante ed equilibrato (almeno si spera).

Saranno, anche quest’anno, 22 le squadre che parteciperanno al torneo cadetto: Ascoli, Avellino, Bari, Brescia, Carpi, Cesena, Cittadella, Cremonese, Empoli, Foggia, Frosinone, Novara, Palermo, Parma, Perugia, Pescara, Pro Vercelli, Salernitana, Spezia, Ternana, Venezia e Virtus Entella.

La serie B è da sempre considerata come il campionato degli italiani, in quanto le squadre di calcio rappresentano gran parte della penisola.

cms_7023/2.jpg

Nel dettaglio, si può dire che le formazioni sono distribuite su 13 regioni con l’Emilia Romagna che vanta il maggior numero di squadre: Parma, Cesena e Carpi. A seguire, ci sono altre 7 regioni con 2 schieramenti: Puglia (Bari e Foggia), Campania (Avellino e Salernitana), Umbria (Ternana e Perugia), Veneto (Cittadella e Venezia), Liguria (Spezia e V. Entella), Piemonte (Pro Vercelli e Novara) e Lombardia (Cremonese e Brescia). Infine, con una sola squadra, troviamo: Sicilia (Palermo), Marche (Ascoli), Lazio (Frosinone), Abruzzo (Pescara) e Toscana (Empoli). Ma ci sono anche altri numeri importanti, come riportati sul sito della Lega, che val la pena sottolineare: il 78% della serie B è composto da giocatori italiani e, quasi un terzo, da atleti che non superano i 21 anni di età.

Come ogni anno, intanto, alla vigilia del campionato si fanno previsioni più o meno attendibili e talvolta rischiose circa eventuali posizionamenti di classifica. In questo senso, sembra di poter affermare che, almeno ai nastri di partenza, ci sono squadre accreditate alla promozione diretta come Palermo, Empoli e Pescara (in quanto retrocesse dalla Serie A). Inoltre, ci sono squadre come Frosinone, Perugia, Spezia e Carpi, già finaliste dei play off nello scorso campionato che potrebbero ambire allo stesso traguardo. Da aggiungere, all’elenco, le neopromosse Venezia, Parma e Foggia che, già collaudate, potrebbero recitare un ruolo importante in questa stagione sportiva, senza dimenticare, anche, possibili sorprese che puntualmente si presentano in serie B.

cms_7023/3.jpg

Per quanto riguarda il Bari, a differenza degli altri anni, la società biancorossa ha scelto un profilo basso e ha deciso di puntellare la squadra mirando, decisamente, più al reparto che al nome. In questo momento è difficile dire quale ruolo potrà avere la squadra biancorossa in questo campionato, ma è indubbio che si punti, come è giusto che sia, almeno ad un posto nei play-off. Intanto, almeno sulla carta, non sembra essere particolarmente agevole il calendario iniziale del Bari. Nelle prime otto giornate, infatti, incontrerà Cesena (in casa) e poi Empoli, Venezia, Frosinone, Cremonese, Spezia e Avellino.Tutte squadre difficili da incontrare. Poi, però, come sempre sarà il rettangolo verde, giudice supremo, che stabilirà le gerarchie del campionato.

La prima gara di campionato, Parma-Cremonese, preceduta da una cerimonia di apertura, sarà disputata venerdì 25 agosto 2017 alle 20.30. Si proseguirà con Cittadella – Ascoli; Pro Vercelli – Frosinone; Entella- Perugia; Avellino – Brescia; Carpi – Novara; Palermo – Spezia; Ternana – Empoli; Venezia – Salernitana e Pescara – Foggia. Si concluderà il primo turno con Bari – Cesena, nel posticipo di lunedi.

Buon Campionato!

Autore:

Data:

24 Agosto 2017