Traduci

LA SPAGNA GIOCA, SPRECA E ANNIENTA L’ITALIA, MA VINCE SOLO SU AUTOGOL

Spalletti: Poca Italia, eravamo sotto livello su tutto. Loro hanno meritato”.

_______________°_______________

All’Arena AufSchalke di Gelsenkirchen (Germania), nella seconda giornata del girone di qualificazione del Gruppo B di Euro 2024, l’Italia perde 1-0 contro una forte Spagna e ritorna sul pianeta terra. Annientata dalla Roja, infatti, la nazionale italiana subisce un unico gol soprattutto per l’imprecisione sotto porta di Pedri, Morata, Williams (traversa) eYamal, ma anche per le tante parate di uno strepitoso Donnarumma e per un provvidenziale salvataggio sulla linea di porta di Cambiaso.

Insomma, una vittoria che non fa una piega anche se la rete del vantaggio spagnolo è arrivato su uno sfortunato autogol di Calafiori (55’). C’è stato un vero e proprio assedio da parte delle ‘Furie Rosse’, con gli azzurri incapaci di reagire per quasi tutta la gara. Lenti nella manovra, in ritardo sulle seconde palle e con diversi errori tecnici in uscita, gli spagnoli hanno avuto, così, vita facile.

Poca Italia – ha dichiarato il CT azzurro, Luciano Spalletti, ai microfoni di Rai 1 – e la differenza l’ha fatta la nostra poca freschezza e le letture ritardate. Eravamo sotto livello su tutto. E loro ci hanno creato problemi. Con l’ingresso di giocatori più freschi siamo diventati più intensi e abbiamo creato qualche situazione che poteva portare al pareggio. Ma loro hanno meritato ampiamente la vittoria. La Croazia? Dipende da come ci arriviamo noi”.

L’Italia, in effetti, non è stata in grado di esprimere il proprio gioco. Ha sofferto tanto – forse fin troppo – l’aggressività degli spagnoli, il pressing alto, la velocità e la loro qualità. Ma resta qualche dubbio anche sulla formazione preparata da Spalletti e sulle scelte di alcuni cambi. Oggettivamente c’è ancora grande distanza fra le due squadre. La qualità tecnica della Spagna – una delle sicure candidate alla vittoria finale – è nettamente superiore a quella azzurra.

Al netto di questa disfatta, tuttavia, la squadra di Spalletti resta in corsa per il passaggio diretto del turno. Agli azzurri, infatti, basterà non perdere contro la Croazia nell’ultima e decisiva giornata per accedere agli ottavi da seconda.

Un obiettivo decisamente alla portata (ma pur sempre da conquistare) dell’Italia, anche in considerazione dello stato di salute non proprio ottimale dei croati. Ma bisogna ritrovare brillantezza e gioco e, magari, ripartire dagli ultimi dieci minuti di gara quando l’Italia ha provato, sia pure timidamente, a mettere in difficoltà gli avversari. 

(Foto da adnkronos.com, Fotogramma – Si ringrazia)

Autore:

Data:

21 Giugno 2024

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *