Traduci

LA TURCHIA ABBATTE UN CACCIA RUSSO

Appare evidente che questa ulteriore azione di forza contro la Russia dopo l’abbattimento dell’aereo della Malesia falsamente attribuito alla Russia, l’abbattimento dell’aereo passeggeri, e due aerei militari abbattuti più l’elicottero in cerca dei piloti sono provocazioni volute per innescare la reazione russa e avviare una offensiva dagli esiti incerti. L’abbattimento del Caccia ( 25 nov.) è stato un atto di tradimento verso un paese che sta impegnando i suoi i uomini e i suoi armamenti per combattere dei sanguinari terroristi che comunque si chiamino sono sempre tali anche se quelli denominati al Nusrah ex al Qaeda stiano combattendo per sostenere solo gli interessi di Erdogan.

cms_3041/foto_2_.jpg

”–Questo incidente – dice Putin al re Abdullah di Giordania in visita a Soci – si staglia contro la solita lotta contro il terrorismo. Le nostre truppe stanno combattendo eroicamente contro i terroristi, rischiando la propria vita. Ma la perdita che abbiamo sofferto oggi è venuta da una pugnalata alla schiena inflitta dai complici dei terroristi”. Putin continua dicendo che la Russia sapeva da tempo che i terroristi dell’Isis trasportavano il petrolio verso la Turchia, sotto loro scorta . Che da questo commercio ricavano centinaia di milioni o anche miliardi di dollari. Che sono protetti dai militari di un intera nazione. E che Si può capire il motivo per cui questi agiscono apertamente in modo spavaldo , perché uccidono in maniera così atroce, perché commettono atti terroristici in tutto il mondo, compresi nel cuore dell’Europa”.

cms_3041/foto_3_.jpg

Finalmente viene fuori ciò che si intuiva e che a proteggere l’Isis ci sia più di una nazione. Altro che democrazia . Con Erdogan in Europa quest’ultima avrebbe solo accelerato la sua morte. L’azione del califfo turco che ha raggiunto il suo obiettivo all’interno di una alleanza Nato e sfida con incosciente irresponsabilità una potenza come la Russia senza riflettere sulle conseguenze che questo atto potrebbe avere sia per gli alleati Usa sia per l’Europa, ancora impreparata ad un coinvolgimento di guerra almeno non di proporzioni tali da impegnarla militarmente a lungo termine, dimostra che il terrorismo con cui Erdogan si è destreggiato grazie alla sua ambigua politica, non gli era poi del tutto estraneo ma che fosse parte integrante di un’altra politica oscura e sotterranea. La sua decisione di abbattere l’aereo russo che aveva sconfinato nel suo territorio è stato un vero e proprio atto terroristico contro la Russia poiché la sua reazione sproporzionata e repentina non hanno lasciato spazio alla riflessione per comprendere se quello sconfinamento fosse stato dovuto presumibilmente ad errore umano o se ad un atto di forza premeditato .

cms_3041/foto_4_.jpg

Finalmente però anche Alan Friedman il giornalista americano in Italia, nella trasmissione di Floris : ‘Di Martedì’ 25 nov. ha testualmente dichiarato: “ La Turchia per la sua ambiguità non dovrebbe stare nella Nato”. L’impressione che la Turchia stia cercando pretesti per allargare il suo raggio di azione guerresca sembra sempre più credibile poiché la sua insofferenza nel dover vedere i suoi piani in frantumi a causa dei bombardamenti russi in Siria, lo hanno irritato a tal punto da perdere il controllo della situazione e lanciare il comando di abbattimento. A questo punto sarebbe facile anche sospettare chi siano stati i mandanti dell’azione terroristica contro l’aereo passeggeri russo fatto precipitare con 220 e più passeggeri nella zona del Sinai considerando la facilità con cui i servizi segreti di Erdogan hanno accesso ai canali di informazione dell’ISIS.

cms_3041/foto_5_.jpg

Quale sarà la risposta degli Usa all’azione sconsiderata della Turchia è da vedere; ma da subito Obama ha dichiarato che entrambi dovranno chiarire cosa sia successo veramente. Obama ormai ha perso molto del suo carisma di uomo di pace tanto che pur avendo vinto il Nobel , di pace non ne ha fatta neanche una ma ha solo fomentato le guerre tra cui quella siriana che è stata ed è ancora la più cruenta. E così la martoriata Siria che ora riceve l’appoggio russo sta mettendo in crisi i piani della Turchia di creare una zona cuscinetto no fly oltre i suoi i confini.

cms_3041/foto_6_.jpg

Per questo obiettivo la Turchia ha persino invocato l’articolo 5, (che obbliga i membri della NATO ad intervenire a fianco di un suo membro minacciato) senza però dimostrare alcuna minaccia reale come un generale Harald Kujat l’8 ottobre 2014, in qualità di membro della Commissione Militare NATO ( ora in pensione) aveva denunciato – durante una trasmissione ARD-TV, perché Ankara invocava l’articolo suddetto solo per i suoi interessi, tra i quali il passaggio del gasdotto in territorio siriano per sottrarre il mercato europeo alla Russia. Questa guerra assurda, ad alto rischio atomico potrebbe non vedere l’America vincente perché quando l’ipocrisia, la menzogna e la caparbia volontà di annientare un paese come la Russia i cui valori , cultura, storia e arte accomunano Europa e USA per esser quest’ultima una costola dell’Europa, allora non ci può essere vittoria ma solo distruzione. Obama deve averlo compreso e di certo in prossimità delle nuove elezioni presidenziali mai potrebbe immischiarsi in una guerra dagli esiti catastrofici che la successiva amministrazione potrebbe rimproverargli.

cms_3041/foto_7_.jpg

Gli Usa hanno compreso che non possono piu’ farcela da soli a combattere il mondo intero e potrebbero stare a guardare innescando la miccia e poi lasciare che il Medio Oriente bruci per suo conto. La Turchia dovrà sbrogliarsela da sola visto che persino Henry Kissinger, sul Wall Street Journal, aveva scritto che “la distruzione dell’IS è più urgente della cacciata di Bashar Assad. Intanto la guerra atomica non è da escludersi .

cms_3041/foto_8_.jpgIl mondo sta attraversando un momento storico di cambiamento, ma in quale direzione sarà questo cambiamento dipenderà dalla risposta che il Papa darà al messaggio di Fatima. Secondo alcuni esperti di messaggi mariani, la Vergine avrebbe dato un invito a consacrare la Russia al suo Cuore immacolato per salvare il mondo da una guerra nucleare.. Secondo la profezia della Vergine data a Lucia la Consacrazione della Russia dovrebbe avvenire tramite il papa e vescovi. Rispondere all’ordine divino è ora solo compito del papa .La diffusione dell’intero messaggio unitamente alla preghiera di un numero sufficiente di persone devote al Cuore Immacolato di Maria,” riuscirebbero a smuovere il cielo e a farci risparmiare le tragedie causate da una guerra imminente”. Se consideriamo che la preghiera da qualunque anima provenga è un atto di fede che potenzia la parte più sottile della nostra materia che è lo spirito, (in fisica energia o essenza vitale,), e se consideriamo la parabola del Maestro Gesù che solitamente affermava ai miracolati: la tua fede ti ha salvato’ diventa chiaro che il nostro pensiero, nuvola fluidifica, per dirla con il fisico Vittorio Marchi, che vaga nell’universo, ha il potere di piegare l’universo ai nostri desideri e materializzarli in quanto la sua elevata vibrazione si unisce a quella universale diventando uno con esso. Non c’è niente di misterioso in questo ma solo la verità che l’Universo ha una sua coscienza universale(DIO o Vergine..) e che tramite questa interagisce con gli uomini e ogni creatura vivente manifestandosi con la parola, la visione, il pensiero, la presenza..…

Data:

25 Novembre 2015