Traduci

L’ALGERIA ESORTA LA SPAGNA A NON RI-ESPORTARE LE FORNITURE DI GAS AL MAROCCO

L’Algeria ha minacciato di tagliare i flussi di gas naturale verso la Spagna se riesportasse le forniture algerine ad altri paesi. L’avvertimento è arrivato dopo che la vicepremier e ministra della Transizione Ecologica spagnola, Teresa Ribera, ha detto che Madrid avrebbe iniziato ad inviare gas, anche se di origine non atlantica, in Marocco attraverso il gasdotto Maghreb-europeo. Vi è una probabilità che l’Algeria si vendichi contro la Spagna nel caso in cui quest’ultima convogliasse gas da altri paesi al Marocco.

Leila Benali, ministro dell’Energia del Marocco, ha dichiarato in un’intervista che il Paese vuole acquistare gas naturale liquefatto sui mercati globali ed inviarlo ai terminali di rigassificazione situati al di fuori della propria area per poi essere canalizzato verso il Marocco.

Il gas fluisce normalmente attraverso la Maghreb–Europe Gas Pipeline (MEG) dall’Algeria alla Spagna attraverso il Marocco. Ma l’Algeria ha smesso di inviare carburante alla fine dello scorso anno, quando ha tagliato i legami diplomatici con il Marocco a causa di una controversia sul Sahara occidentale. Algeri ha richiamato il suo ambasciatore in Spagna il mese scorso, dopo che Madrid concluse una lunga politica di neutralità nei confronti del territorio e appoggiò i piani del Marocco per un’autonomia limitata.

La sezione Marocco-Spagna del MEG è di proprietà di aziende provenienti da Marocco, Spagna e Portogallo. Secondo il paese maghrebino, quest’ultimi potrebbero invertire i flussi senza il consenso dell’Algeria.

Così facendo, però, questa faccenda potrebbe diventare un’altra minaccia alla sicurezza energetica dell’Europa, in quanto dopo che la Russia ha fermato i flussi di gas verso la Polonia e la Bulgaria a seguito delle sanzioni dell’Unione europea su Mosca per la sua invasione dell’Ucraina. L’Algeria è diventato il più grande fornitore di gas in Europa, erogando circa l’8% delle importazioni, dopo la Russia e la Norvegia.

Al fine di mantenere buoni rapporti con i propri vicini, ha ribadito la ministra Ribera che neanche una singola molecola del gas che raggiungerà il Marocco sarà proveniente dall’Algeria.

Data:

30 Aprile 2022