Traduci

L’allarme, 5 mln di italiani senza cure psicologiche per motivi economici

(Adnkronos) – "Un adulto su 3 e 2 giovani su 5 vivono situazioni di disagio, ma in Italia mancano psicologi nella scuola, nelle cure primarie, nei servizi delle Asl e negli ospedali. Sono 5 milioni gli italiani che non accedono all'aiuto psicologico perché non possono pagare di tasca propria. Sette giovani su 10 non ricevono l'aiuto di cui avrebbero bisogno, con pesanti ricadute sul presente e sul futuro". E' l'allarme lanciato dal presidente del Consiglio nazionale dell'Ordine degli psicologi (Cnop), David Lazzari, in apertura del convegno '35 anni dalla legge della professione psicologica', in corso a Roma. "Trentacinque anni fa, dopo 21 di battaglie parlamentari – ricorda Lazzari – veniva finalmente regolata la professione psicologica. Una comunità professionale che è cresciuta in quantità, con oltre 130mila componenti, ma anche in fiducia verso la popolazione, con il +62% di richieste nel privato negli ultimi anni, e in immagine sociale. Una comunità che però oggi denuncia una situazione di non risposta e di pericolosa sottovalutazione rispetto ai bisogni psicologici della popolazione". Per Lazzari, "la mancanza di una rete psicologica pubblica impedisce la prevenzione, l'intercettazione precoce dei problemi e la promozione della resilienza, con il risultato dell'aggravarsi delle situazioni, con costi umani, sanitari e sociali molto pesanti. Sono anni che si parla di psicologo nella scuola e di psicologo di base, ma i fatti tardano a seguire le tante promesse. L'uso solo privatistico della psicologia ne fa un bene riservato a chi può permetterselo e questa è una visione miope e classista che non può essere condivisa". "Chi vede la psicologia come un costo – prosegue – dovrebbe documentarsi sui rapporti costi-benefici che producono gli interventi psicologici. I dati del bonus psicologico, rivelati dal Progetto PsyCare che abbiamo realizzato con il Cnop, parlano chiaro: di fronte a 25 milioni stanziati per il primo bonus, sono stati prodotti risparmi per 312 milioni in un anno solo nel campo del lavoro. La professione psicologica è una realtà viva e centrale negli interessi del Paese ed intende battersi perché i bisogni psicologici siano riconosciuti ed abbiano dignità in tutti i campi della vita umana". —salutewebinfo@adnkronos.com (Web Info)

Autore:

Data:

8 Maggio 2024

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *