Traduci

LE DESTRE SONO LA VOCE DEL POPOLO EUROPEO QUANTO LE SINISTRE

E’ davvero mortificante vedere come un pugno di europarlamentari alla guida dell’Unione persiste ostinatamente ad invocare l’ingresso della Turchia in Europa insieme alla Merkel nonostante tutto il mondo , da quello occidentale a quello asiatico, abbia compreso il torbido doppio gioco di un capo di stato islamista quale è Erdogan, al quale Bruxelles tributa ‘gli onori ‘ del tradimento con tre miliardi di euro per essere stato alleato segreto dei terroristi con cui stringeva illeciti contratti commerciali petroliferi , e per essere stato abile a mascherare la sua fedeltà agli alleati reprimendo nel contempo , all’interno del suo paese, ogni forma di libertà di espressione tanto da essersi guadagnato la disistima degli intellettuali, dei giornalisti , del popolo turco democratico e soprattutto dei giovani studenti.

cms_3111/foto_2_.jpg

Questa è una verità sotto gli occhi del mondo intero che gli USA coprono nonostante le prove schiaccianti fornite dai Russi che la guerra all’ISIS la stanno facendo sul serio colpendo anche i pozzi petroliferi (mai colpiti dagli Usa) tramite i cui guadagni finanziano il ‘terrore ‘ in Europa.

cms_3111/foto_3_.jpg

Quali sono le colpe della destra spregevolmente denominata ‘populista ‘? Forse quella di volere un’ Europa aperta al mondo ma non sottoposta ai ricatti di un alleato scomodo come la Turchia alla quale piegarsi donando i miliardi suddetti per supplicarlo di non inviare altri immigrati ? Da chi verranno prelevati quei miliardi? Gli italiani non solo non vedranno un euro di tutti quei soldi ovviamente sottratti al popolo europeo , ma non vedranno neanche i loro stessi risparmi come quelli svaniti nel nulla nelle banche salvate dallo stato italiano, come l’Etruria che in un sol colpo ha bruciato i risparmi di una vita intera di gente semplice , anziani , modesti lavoratori che in quei risparmi avevano riposto le loro speranze .

cms_3111/foto_4_.jpg

Una beffa, o meglio una truffa scandalosa che andrebbe punita per legge. Inoltre, se l’euro è sempre più a rischio collasso perché donare tanti miliardi alla Turchia? Non sarebbe stato più semplice chiudere le frontiere esterne anzi che supplicare Erdogan di non inviare altri immigrati ? Cosa c’entra Schengen in questo? Schengen è un trattato che legittima la libera circolazione tra gli stati Europei che sono nell’Unione e tale rimane, non liberalizza certo l’ingresso dai confini esterni e quindi da paesi africani.

cms_3111/foto_5_.jpg

Un deficit questo dovuto alla Governance Europea che non ha mai inteso proteggere i confini dei paesi del sud Europa , da sempre etichettati come ‘ terzo mondo’ e quindi liberi corridoi di accesso all’ Europa !! Quei corridori che oggi sono la porta dell’Isis dalla vicina Libia per esportare il terrore nel cuore dell’Italia e in tutto il resto d’Europa . (Leggere profezie di Giovanni XXIII , Papa Roncalli).

cms_3111/foto_6_.jpg

Che faranno gli Usa questa volta? Nulla. Dopo aver pianificato l’Europa della divisione e sconvolto tutti gli equilibri in medio oriente è giunta l’ora che la stessa Europa si armi e si difenda da sola. Ma certo, in questo clima destabilizzante bisogna far presto e far entrare il Califfo in Europa per timore che Putin, l’eterno odiato nemico degli Usa, possa recuperare la fiducia degli europei divenendone un alleato affidabile.

cms_3111/foto_7_.jpg

A questo tipo di politica le destre europee non ci stanno , chiedono che l’ Europa, da trent’anni in caduta libera ,non subisca all’infinito attacchi migratori che seppur motivati dal terrore mediorientale, stanno lentamente cambiando il volto della nostra Europa che si nutre sempre più di una cultura e di una mentalità contrapposta che provoca conflitti tra quegli europei che non vogliono cedere all’arroganza di certi migranti ignoranti che persino in televisione minacciano la jihad se Salvini ( ‘ La Gabbia’ del 9-12) dovesse offenderli con qualche battuta innocua ma punibile con la morte per una mente fanatica che purtroppo vive a spese dello Stato nella nostra Italia .

cms_3111/foto_8_.jpg

Ora però tanta solidarietà italiana dovrà essere punita con sanzioni pecuniarie per aver l’Italia infranto il regolamento sull’immigrazione: non aver preso le impronte digitali degli immigrati. Naturale che milioni di cittadini Europei con gli attacchi preannunciati dall’Isis si pongano le giuste domande e rivalutino parole e appelli di una destra che metteva in guardia dalle catastrofi sempre più reali.

cms_3111/foto_9_.jpg

Ovvio anche, che Marine Le Pen incarni quella parte di europei francesi delusi da una iniqua e insufficiente politica economica che non permette , a meno che non si dipenda da salario statale fisso, neanche un minimo di sopravvivenza dignitosa come accade, d’altra parte, anche nella destra italiana di Salvini dove gli autonomi, schiacciati dal peso abnorme delle tassazioni chiudono attività commerciali in ogni angolo delle strade giorno dopo giorno! Vogliamo chiamare tutta questa gente che quotidianamente deve pregare Dio perché qualcuno entri nel negozio a comprare per permettersi senza esagerare, il pane quotidiano ‘populista ‘solo perché si rivolge ad altro partito che predica un diverso approccio alla politica attuale? No. Non si può chiamare populista un cittadino né un partito perché ogni approccio diverso comunque lo si voglia chiamare è parte di un’unica realtà che chiamiamo Politica.

cms_3111/foto_10.jpg

Questa Europa ancora lacerata da guerre ideologiche interne, che ha lottato secoli per guadagnarsi la libertà e la pace , grazie ai diversi fermenti culturali che l’hanno attraversata da un capo all’altro della storia, questa Europa non è l’Europa che tutti i cittadini europei sognavano. Bisogna ammettere che l’Europa è stata tradita da una regia occulta che l’ha modellata secondo i suoi diabolici piani di potere . Chi sono i veri traditori dell’Europa, di quella Europa che dovevamo costruire all’insegna del nucleo forte e democratico senza interferenze esterne che potessero avvelenarla con inutili e improduttive divisioni , o peggio con gli attacchi terroristici che oggi sono reali? Siamo stati traditi perché ci divorassimo l’un l’altro , derubati da governi che non riuscendo a bilanciare finanza, economia e politica, hanno infierito sul popolo, quello più debole che ora chiamano ‘populista’ perché chiede giustizia non solo per l’uomo europeo in se, ma giustizia per la sua civiltà , la sua cristianità tradita , per i suoi valori calpestati, denigrati e offesi da chi intende cancellare ogni traccia del suo ‘ modus vivendi’.

cms_3111/foto_11_.jpg

Ora, abbiamo l’opportunità di essere uniti sapendo che la destra e la sinistra sono immersi in quel ‘hidden third’ o middle third (terzo incluso)’ ( Nicolescu) che è l’Europa . Chi sono allora i veri ‘ populisti ‘che vogliono ancora una volta tradire l’Europa accogliendo nel suo grembo chi l’Isis l’ha creato, l’ha nutrito, l’ha finanziato, senza mai intervenire per distruggere quei pozzi petroliferi che solo la Russia di Putin è riuscita a fare pagando con la morte di 220 passeggeri russi , due piloti di cui uno trucidato in volo e l’ altro a terra secondo ferocia islamica che non rispetta i diritti dei prigionieri? !

cms_3111/foto_12_.jpg

Ora grazie all’azione dei Federalisti Europei che da anni si battono per la Costituzione dell’Europa Politica , si sottoporrà alla Commissione “Affari Costituzionali” del Parlamento Europeo una risoluzione proposta da Verhofstadt’, denominata appunto Rapporto Verhofstadt con la quale si chiede l’avvio di una riforma globale del trattato di Lisbona che permetta la costituzione di una Europa “ a due velocità in cui un largo “nocciolo duro” di Stati membri dovrebbe proseguire la sua integrazione politica sulla base del “metodo comunitario”, mentre una piccola periferia di Stati dovrebbe disporre di uno statuto di “membri associati” con corrispondenti obblighi e diritti …. Il progetto di rapporto si concentra sulla riforma della governance economica della zona Euro attraverso la creazione di uno strumento comune di debito (quale proposto nel 2011 dal Consiglio di economisti tedeschi) sotto forma di un Fondo europeo di riscatto, l’attribuzione all’Eurozona di una capacità fiscale propria, la creazione di un Ministro europeo delle Finanze e di un bilancio della zona Euro nonché l’attribuzione alla BCE dello statuto di prestatore di ultima istanza, con il conseguente aumento dei poteri di controllo del PE al fine di assicurare la legittimità democratica della nuova architettura istituzionale …… Le misure legislative riguardanti la zona Euro dovrebbero essere votate dal PE in una composizione limitata ai parlamentari dell’Eurozona.

cms_3111/foto_13_.jpg

Inoltre il rapporto chiede una riforma della procedura elettorale per il PE al fine di permettere ai cittadini europei di votare anche per liste europee di partiti. Il rapporto propone inoltre di estendere il diritto di iniziativa legislativa – oggi monopolio della Commissione europea – alle due camere del legislatore europeo (PE e Consiglio dei Ministri) e di creare una procedura di “carta verde” che permetta ai Parlamenti nazionali di sottoporre proposte legislative al Consiglio. Il rapporto propone infine di creare un nuovo sistema di “risorse proprie” che il Consiglio dovrebbe decidere a maggioranza qualificata (e non più all’unanimità) in codecisione con il PE…….. Il rapporto Verhofstadt propone anche un rafforzamento di alcune politiche dell’Unione (politica energetica, politica migratoria e di asilo nonché della politica estera). Inoltre, l’ultima proposta innovativa sul piano istituzionale è di modificare la procedura di adozione dei Trattati europei, che dovrebbe passare dall’attuale unanimità ad una maggioranza qualificata dei 4/5 degli Stati (previo accordo del PE). … ( dal Riassunto del federalista P. Ponzano) .

cms_3111/foto_14_.jpg

A questa risoluzione si avrà risposta dopo il Libro Bianco della Commissione europea previsto nella primavera 2017. Nel frattempo una domanda ! Faranno in tempo i federalisti europei a salvare l’Europa o saremo invasi prima che l’Europa del ‘nocciolo duro’ si costituisca politicamente, dal Califfato turco che, con la pretesa di difenderci dall’Isis , entrerebbe in Europa con il benestare del suo potente alleato nonché nostro ? Ipotesi Surreale ? Chissà. A quel punto: ADDIO PER SEMPRE MITICA EUROPA!

Data:

12 Dicembre 2015