Headlines

Traduci

LE DIFFICOLTA’ SONO GOCCE ZAMPILLANTI DI UN FIUME IN PIENA

In determinate situazioni, le persone sono solite usare una frase abbastanza comune. Così, con tutta la premura del caso, consigliano di non buttarsi a terra. In realtà la demoralizzazione è un passaggio importante per la riuscita dei progetti. Buttarsi giù costituisce una tappa fondamentale nel viaggio della realizzazione personale. Bisogna toccare il fondo e godersi un po’ il dolore per capire se stessi. Inoltre una rabbia ben indirizzata permette di raggiungere mete lontane. Capita di esser colti da un moto di indifferenza interiore, quel voler abbandonare tutto, stanchi delle ingiustizie. L’idea di rincorrere una felicità fuggitiva, alla lunga, demoralizza anche lo spirito più combattivo. Poi ci vuole il coraggio di rialzarsi, un’impresa ardua quando sei con la faccia rivolta verso il pavimento. Eppure ce la fai. Un giorno ti alzi da quel maledetto letto desideroso di ricominciare. Comprendi l’inevitabilità del dolore e ti tuffi nuovamente in mezzo al mondo. Lo squarcio in pieno petto smette di pungere e tu sei ancora il centro della tua vita. In fondo, dal buio nascono sempre cose decisamente buone.

cms_7148/2.jpgScorgere il proprio lato peggiore conduce a un momento di pura rinascita. Adesso sapete chi siete e cosa volete. A ciò non si arriva senza superare il conflitto del male. Dovete accettare di cadere. Abbiate il coraggio di affrontare a testa alta i periodi che mettono a dura prova. Non si esce dal tunnel se non dopo averlo attraversato. La luce non rappresenta la meta, bensì il risultato di quel che è successo. Molti persistono a guardare indietro privandosi della bellezza del presente. Faticano a capire che il passato – per quanto doloroso – non si può cambiare. Siete la somma di gioia e sofferenze, anziché condannarvi con devozione guardate con gloria al vostro vissuto. Ogni singola cicatrice ricama uno splendido quadro insieme alle altre. Smettetela di vergognarvi e di incolparvi. E’ tempo di liberarsi dai fantasmi del passato. Fatto questo, l’unica cosa di cui preoccuparsi è vivere. L’esistenza si scaglia con forza nel presente. Non c’è un attimo da perdere. Cadete e rialzatevi mille volte, ma non fatevi abbattere dalle fatiche e dai problemi. Le difficoltà sono gocce zampillanti di un fiume in piena. L’acqua scorre velocemente e scalpita con grinta. Voi siete il fiume!

Data:

9 Settembre 2017