Traduci

Leicester, 4 morti in un’esplosione

Ieri sera, alle 19:00 (ora locale), a 165km da Londra, nella città inglese di Leicester, un’esplosione ha distrutto un minimarket e l’incendio che ne è susseguito ha devastato anche gli appartamenti di uno stabile a due piani nella zona tra Carlisie Street e Hinckley Road. La notizia è stata riportata dalla BBC e da SkyNews. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco, che oltre a spegnere l’incendio hanno cercato sopravvissuti sotto le macerie.

Il bilancio è di 4 morti. Secondo le fonti dell’University Hospitals of Leicester, sarebbero state ricoverate 6 persone, di cui 4 attualmente fuori pericolo. L’esplosione, molto simile a una scossa di terremoto, è stata avvertita anche a 500 metri di distanza. Alcuni stabili vicini, con infissi e finestre danneggiate, sono stati evacuati.

cms_8553/2.jpg

Leicester, città industriale britannica, balzata alla cronaca per aver vinto la Premier League con la sua squadra di calcio nella stagione 2015-2016, con alla guida l’italiano Claudio Ranieri, risulta profondamente scossa da questo violento incidente, il cui boato ha terrorizzato le persone che abitano nella zona dell’accaduto.

Ecco le dichiarazioni della polizia di Leicester sull’accaduto, definito dalla stessa “un incidente grave”: “La causa dell’esplosione sarà oggetto di un’indagine congiunta da parte della polizia e del servizio antincendio di Leicestershire. Vorremmo chiedere ai media e al pubblico di non speculare sulle circostanze dell’incidente, ma in questa fase non vi è alcuna indicazione che possa essere collegato al terrorismo“. Inoltre, la polizia ha chiesto a tutti i cittadini di evitare di recarsi nella zona dell’accaduto.

cms_8553/3.jpg

Per ora non è chiaro se si sia trattato di una fuga di gas, ma di sicuro, come confermato anche dall’intelligence britannica, non si tratta di un attentato terroristico. Infatti, quest’ultima ipotesi è stata la prima a balzare nella mente degli inquirenti, essendo consapevoli della minaccia terroristica che incombe sulla Gran Bretagna ormai da tempo. Nonostante la lieve rassicurazione sul fatto che non si sia trattato di un attentato, gli inglesi si sentono comunque in pericolo a tornare nelle proprie abitazioni. La polizia sta ancora indagando sulle cause di questo incidente, cercando allo stesso tempo di tranquillizzare e di sgomberare i cuori delle persone dalla paura con cui hanno vissuto il momento dell’esplosione, durante il quale ha tremato ogni cosa. L’intera città attende ulteriori novità riguardo quanto accaduto, nella speranza di ritrovare la serenità perduta, in vista della prossima alba.

Data:

27 Febbraio 2018