Traduci

L’ex 007 Usa: “Può scoppiare guerra mondiale”

cms_7560/kim_trump_afp_13.jpgSi fa sempre più alta la tensione tra Washington e Pyongyang. A lanciare l’allarme sulle possibile conseguenze di questo scontro è l’ex numero uno dell’intelligence statunitense James Clapper che oggi, nel corso di una intervista alla Cnn, si è detto preoccupato per il possibile scoppio di una guerra mondiale. “Non sappiamo quale sia il limite di sopportazione di Kim Jong-un, ma temo che l’atteggiamento di Donald Trump possa provocare la goccia che farà traboccare il vaso“. Una posizione senza dubbio critica quella di Clapper nei confronti del comportamento del Presidente che, a suo dire, potrebbe portare ad una inevitabile reazione da parte del regime di Pyongyang.

Catalogna, Puigdemont non andrà al Senato di Madrid

cms_7560/Puigdemont_Carles_Afp.jpgIl presidente della Generalitat catalana, Carles Puigdemont, ha deciso di non recarsi al Senato spagnolo ad esporre le sue ragioni prima che venerdì venga votato il ricorso all’articolo 155. Lo scrive il quotidiano catalano La Vanguardia.

Fonti parlamentari di Barcellona hanno confermato a La Vanguardia che la presidente del ’Parlament’, Carme Forcadell, ha informato personalmente i gruppi parlamentari in proposito. In quest’occasione, la Forcadell ha anche reso noto che la seduta plenaria del Parlament si aprirà domani alle 16 e proseguirà nella giornata di venerdì. Durante la seduta, il Parlament deciderà quale risposta dare alla decisione di Madrid di far ricorso all’articolo 155 e ’commissariare’ l’aministrazione della Catalogna.

Isis minaccia Mondiali, foto choc di Messi prigioniero

cms_7560/messi_isis_rit.jpgLo Stato Islamico minaccia i prossimi mondiali di calcio in Russia, usando un’immagine di Lionel Messi. Il sito della al-Wafa Media Foundation, un portale legato all’Is, ha pubblicato una foto della star del Barcellona, ritratta in abiti da carcerato, dietro le sbarre e con del sangue che esce dall’occhio sinistro. “State combattendo uno stato che non ha la parola fallimento nel suo vocabolario”, recita una frase apposta sotto l’immagine del campione argentino, mentre è ben visibile il logo dello Stato islamico.

Autore:

Data:

26 Ottobre 2017