Traduci

L’ex Presidente DC Ciriaco De Mita a “Che Tempo che fa”

Prima uscita televisiva post elezioni dell’ultimo grande della politica dei fasti gloriosi di un tempo. Era l’Italia della lira, quarta potenza mondiale; l’Italia dei Berliguer, dei Moro, degli Andreotti, dei Fanfani, dei Sullo di cui fu allievo e poi antagonista. Stiamo parlando del sindaco di Nusco, ex Presidente del Consiglio della DC di tanti lustri fa, Ciriaco De Mita, che dopo la “storica” disfatta politica del 4 marzo torna a dar voce al suo pensiero da ospite di Fabio Fazio sulla prima rete Rai, a “Che Tempo che fa”.

cms_8651/2.jpg

Tutto il mondo politico incollato allo schermo per trarre anche solo una perla di saggezza dal “demitismo pensiero” che viaggia sopra i fatti contingenti del reale per fornire sintesi e soluzioni mai banali e sempre inedite.

De Mita è reduce da una sconfitta politica con Civica Popolare, per la mancata rielezione alla Camera dei Deputati del nipote Giuseppe nell’uninominale di Ariano- Alta Irpinia per il Csx. Il feudo che per oltre 40 anni ha regalato vittorie a De Mita e lo ha poi portato alla ribalta nazionale nella DC, nonché territorio di nascita della corrente DC “Sinistra Di Base”, di cui Ciriaco fu espressione più alta e potente politicamente in tutto il Sud Italia.

cms_8651/3.jpg

Questa volta, dopo 40 anni, De Mita perde il suo popolo. È disfatta totale. Non è mancata l’analisi della sconfitta da parte del Sindaco di Nusco, come certamente non è mancato il suo pensiero sulla situazione di ingovernabilità che ci è toccata dopo il 4 marzo: non si è raggiunta la maggioranza in entrambi i rami del Parlamento per formare un governo di cui l’Italia ha urgente bisogno. E’ di vitale importanza, adesso, ripristinare una situazione di stabilità per superare la crisi in alcuni settori e riprendere il cammino della risalita, seppur lenta, in altri.

Data:

11 Marzo 2018