Traduci

Liberi e Uguali corre sola e candida Rosati

Liberi e Uguali corre sola e candida Rosati

cms_8168/LiberiUguali_grasso_fg.jpgLiberi e Uguali correrà da sola alle elezioni regionali in Lombardia e proporrà Onorio Rosati per la presidenza della Regione. Lo ha deciso l’assemblea lombarda di Liberi e Uguali, acclamando Rosati, ex segretario della Camera del lavoro di Milano e consigliere in Regione Lombardia.

GORI, DA LEU CRITICHE PRETESTO – “Mi sento di rimandare al mittente la critica sullo slogan scelto per la campagna, hanno detto che ’Fare, meglio’ non dice abbastanza della necessità di discontinuità rispetto al passato, a me sembra un pretesto e rivendico invece il senso politico di fare meglio le cose, la capacità di distinguere tra quello che è da buttare e quello che va salvato, il riformismo è questo”. Così Giorgio Gori, candidato Pd alla presidenza della Regione Lombardia, replica a distanza a Liberi e Uguali, la lista intenzionata (salvo sorprese) a non appoggiare il candidato del centrosinistra nella corsa al Pirellone. “Io credo – aggiunge Gori a margine del suo intervento a Milano – che gli elettori del centrosinistra li compattiamo tutti, poi magari qualche vertice di partito deciderà diversamente, ma sono sicuro che gli elettori anche quelli di Liberi e Uguali hanno capito perfettamente qual è il valore della partita che stiamo giocando in Lombardia e quanto sia importante che loro concorrano con il loro voto a questo disegno”.

Alitalia, è derby Parigi-Berlino

cms_8168/alitalia_code_ftg.jpgL’Europa si prepara alle grandi manovre per Alitalia. Air France-Klm e Lufthansa si sono infatti affacciate sul dossier e restano in attesa per la vendita dell’ex compagnia di bandiera italiana.

La compagnia tedesca, in una lettera ufficiale inviata al ministro dello Sviluppo economico Carlo Calenda, ha fissato le condizioni: profonda ristrutturazione prima, poi tagli significativi e infine l’acquisizione. Del resto, Lufthansa ha sempre parlato di una ’nuova Alitalia’, profondamente ristrutturata. Lavoro, sottolinea la compagnia tedesca, che spetta ai tre commissari. Un nuovo incontro è previsto la prossima settimana.

Per quanto riguarda la possibile discesa in campo del colosso franco-olandese, invece, finora rimasto fuori dai giochi, potrebbe essere interessato a rilevare, insieme a Delta e a EasyJet, il vettore italiano. “Non facciamo commenti su questi rumors di mercato”, riferisce un portavoce dal quartier generale di Roissy.

Al di là delle dichiarazioni ufficiali, il possibile ritorno di fiamma di Air France-Klm non sembrerebbe cogliere di sorpresa alcuni addetti ai lavori transalpini che, interpellati dall’AdnKronos, dicono che “c’è una complementarità in termini di network” tra Air France-Klm e Alitalia.

Sci, Elena Fanchini si ferma: “Ho un tumore”

cms_8168/fanchini_elena_fg.jpg“A tutti è capitato di affrontare momenti difficili, momenti in cui la vita ci mette a dura prova. La vita mi ha messo davanti ad una nuova sfida, una cosa seria per cui sono costretta a fermarmi per curarmi“. A quattro settimane dalle Olimpiadi di Pyeongchang Elena Fanchini, discesista delle nazionale di sci alpino, annuncia lo stop. E lo fa attraverso un post su Facebook, dopo aver confermato a Teleboario di avere un tumore. La velocista azzurra, la maggiore delle sorelle Fanchini, vanta nel suo palmares la medaglia d’argento in discesa ai Mondiali di Bormio del 2005 e due vittorie in Coppa del mondo, sempre in discesa, a Lake Louise e a Cortina d’Ampezzo.

“Non è facile perché penso a tutti i sacrifici, alla fatica, agli obiettivi della stagione, alle Olimpiadi e ai miei sogni – scrive l’azzurra -. Tutto scivola via come pioggia. Questa è la vita, non sai mai cosa può succedere, ma io non mi arrendo, affronto questa nuova sfida con tanta forza e coraggio per tornare più forte e realizzare i miei sogni”, promette.

“Sto effettuando tutti gli esami del caso presso la clinica Humanitas, mi curerò, la mia intenzione è quella di tornare il prossimo anno a sciare” dice. Gli accertamenti clinici, effettuati dalla commissione medica Fisi che hanno evidenziato una “neoplasia di basso grado” per la finanziera di Artogne che potrà essere curata. “Voglio che Elena sappia che siamo tutti con lei e con la sua famiglia -ha sottolineato il presidente della Federazione italiana sport invernali Flavio Roda- e che aspetteremo il suo ritorno sulle piste da sci”.

Autore:

Data:

13 Gennaio 2018