Traduci

L’INNOVATIVO CENTRO DI MEDIAZIONE DELL’EUIPO

In una mossa senza precedenti, il Direttore Esecutivo João Negrão ha annunciato ufficialmente, l’inaugurazione del Centro di Mediazione presso l’Ufficio dell’Unione Europea per la Proprietà Intellettuale (EUIPO). Questo centro, situato all’interno della seconda agenzia decentrata più grande dell’Unione Europea, segna una svolta nella gestione delle controversie in materia di proprietà intellettuale.

cms_32561/1.jpg

Il Centro di Mediazione si pone l’obiettivo di fornire servizi di Risoluzione Alternativa delle Controversie (ADR) in materia di proprietà intellettuale, servizi che saranno erogati gratuitamente. L’EUIPO, noto per la registrazione di oltre 170.000 marchi e 100.000 disegni e modelli ogni anno, diventa così il fulcro di un’innovativa iniziativa volta a proteggere e facilitare la gestione dei diritti di proprietà intellettuale (PI) nell’Unione Europea.

Le opzioni di servizio offerte dal Centro comprendono la mediazione, la conciliazione e la valutazione peritale, supervisionate da un team multilingue di mediatori e gestori di casi qualificati. Questa diversità linguistica mira a rendere le trattative più accessibili e comode per gli utenti coinvolti in dispute transfrontaliere.

cms_32561/2_1700890467.jpg

Il Direttore Esecutivo dell’EUIPO, João Negrão, ha sottolineato l’importanza di questa iniziativa, dichiarando: “L’istituzione del Centro di Mediazione rappresenta un passo significativo nel sostenere cittadini e imprese nella gestione dei loro diritti di proprietà intellettuale, riducendo al contempo il rischio di contenziosi costosi e imprevedibili. Con il 42% delle richieste di marchi UE provenienti da imprese di paesi terzi, le controversie transfrontaliere sono diventate sempre più comuni, evidenziando la necessità di servizi di risoluzione delle controversie globali ed efficienti in termini di costi.”

Gli strumenti di Risoluzione Alternativa delle Controversie offerti dal Centro mirano a semplificare il processo, offrendo alle parti coinvolte un’alternativa ai contenziosi complessi. Questo è particolarmente vantaggioso per le piccole imprese, rendendo la risoluzione delle controversie più accessibile, specialmente in contesti transfrontalieri.

cms_32561/3.jpg

L’introduzione di una piattaforma ADR online consente a mediatori e parti coinvolte di interagire virtualmente in un ambiente sicuro e riservato.

La neutralità e l’imparzialità dei mediatori, dei conciliatori, degli esperti e dei gestori dei casi, la riservatezza del processo e la partecipazione volontaria delle parti costituiscono i principi fondamentali che regolamentano tutti i servizi offerti dal Centro. Con questa iniziativa, l’Unione Europea si pone all’avanguardia nella creazione di soluzioni innovative per la gestione delle controversie, promuovendo un ambiente più accessibile ed efficiente per tutti coloro che si occupano di proprietà intellettuale.

Autore:

Data:

25 Novembre 2023