Traduci

L’IRLANDA BATTE L’ITALIA (1-0) E PASSA AGLI OTTAVI

Non c’è tempo per gioire. Dopo il passaggio agli ottavi con un turno di anticipo, allo stadio Pierre Mauroy di Lille, l’Italia, gioca contro l’Irlanda, ma con la testa già proiettata alla prossima avversaria, la Spagna, arrivata inaspettatamente seconda, nel girone D, dopo la sconfitta con la Croazia. La gara, terminata sul punteggio di 1-0 per l’Irlanda, aveva poco da offrire sotto il profilo del risultato per gli azzurri, ma è servita per tenere a riposo i titolari (alcuni dei quali ammoniti e in odor di squalifica) e testare quei calciatori che avevano giocato meno. Così, Conte schiera Sirigu tra i pali; Barzagli,Bonucci e Ogbonna in difesa; Bernardeschi, Sturaro, Thiago Motta,Florenzi e De Sciglio, a centrocampo; Immobile e Zaza, in attacco. L’Irlanda, invece, si presenta con Randolph, Coleman, Duffy, Keogh, Ward; Hendrick, McClean McCarty, Brady; Murphy e Long. Conte, alla vigilia, aveva chiesto ai propri ragazzi la massima concentrazione, ma le motivazioni hanno fatto la differenza. Un’ Italia troppo schiacciata, nel primo tempo, con l’unico tiro, nello specchio della porta, da parte di Immobile. Per il resto, si è vista solo l’Irlanda che ha giocato a ritmi elevati.

cms_4123/2.jpg

Sirigu (il migliore degli azzurri) salva su un perfetto colpo di testa di Murphy e, sul finire di tempo, l’arbitro non fischia un rigore per fallo di Bernardeschi su McClean. Meglio, l’Italia, nella ripresa, che va vicino al gol con Zaza e colpisce un palo con Insigne. Poi, ancora protagonista Sirigu che compie un miracolo su Hoolahan, ma è Brady che, all’85, porta in vantaggio i biancoverdi che passano agli ottavi come migliore terza. L’Italia, così, incassa il primo gol e la prima sconfitta di questo europeo, così come è anche la prima partita persa da Conte in gare non amichevoli. Inoltre, in 14 gare ufficiali, l’Irlanda ha vinto 3 volte contro le 8 vittorie e i 3 pareggi degli azzurri.

cms_4123/3.jpg

E’ stata una partita e dura ha dichiarato il tecnico della nazionale italiana, Antonio Conte, ai microfoni di Rai 1 – e ho poco da rimproverare ai ragazzi. Una gara molto fisica e tosta giocata su un campo al limite della praticabilità che ha favorito più loro. Onore ai vincitori che hanno voluto fortemente questa qualificazione e hanno giocato la partita della vita. Tuttavia ho avuto risposte positive da tutti. In linea con la Spagna? Non lo so… questo lo dovete dire voi che siete bravi a giudicare.

Effettivamente il campo non era in perfette condizioni, ma non lo era per entrambe. In ogni caso, contro la Spagna si vedrà un’Italia diversa, motivata e concentrata. Preoccupa, invece, il numero dei 10 ammoniti azzurri. Intanto, l’Italia raggiunge per la sesta volta (su otto) la fase ad eliminazione diretta degli Europei, mentre l’Irlanda ritorna al successo dopo le ultime sette gare agli Europei (5p e 2n).

Autore:

Data:

23 Giugno 2016